8 segnali che ci invia il nostro corpo quando non beviamo abbastanza acqua

14 ottobre 2016
Nel momento in cui riconoscete alcuni di questi sintomi, per porvi rimedio, vi consigliamo di bere più acqua, seppur con moderazione, per non scatenare squilibri all’interno dell’organismo

 

Si stima che circa il 70% del corpo umano sia composto da acqua e, per questo motivo, non bere per più di una settimana mettere in pericolo la nostra vita.

Questo liquido vitale svolge un ruolo importante nelle funzioni metaboliche e cataboliche dell’organismo, oltre ad essere fondamentale per la salute della pelle, dei capelli e delle unghie.

Il problema è che, a volte, non forniamo al corpo la quantità giornaliera d’acqua della quale ha bisogno e, dunque, si finisce per soffrire di alcuni disturbi fisici e mentali.

Anche se la sete è l’indicatore più evidente della disidratazione del corpo, esistono anche altri indizi palesi che dovrebbero metterci in guardia sulla mancanza di liquidi nel corpo.

Sapete quali sono?

Indizi di mancanza di acqua

1. Cambiamenti delle abitudini urinarie

abitudini-urinare

In media, una persona sana orina circa 6 o 7 volte al giorno. Nonostante ciò, questo numero può variare da una persona all’altra, a seconda della quantità di liquidi ingeriti durante la giornata.

Se la frequenza della minzione è di solo 2 o 3 volte al giorno, è fondamentale aumentare il consumo di acqua e, se possibile, consultare un medico.

Un consumo insufficiente di acqua colpisce in modo diretto la salute dei reni e può condurre a gravi complicazioni di salute.

2. Continui mal di testa

Il mal di testa continuo può essere il risultato dello squilibrio dei liquidi nell’organismo.

L’acqua è fondamentale per mantenere il corretto flusso sanguigno e il giusto equilibrio nelle reazioni infiammatorie dell’organismo.

Quando i mal di testa nascono dalla carenza di idratazione, è normale che il dolore sia più intenso quando ci si muove.

Per esempio, un individuo che non ingerisce abbastanza acqua, di solito sente una certa tensione quando fa dei movimenti rapidi o che esigono un certo sforzo fisico, come salire e scendere le scale.

Nel caso in cui la carenza di liquidi venga riconosciuta come la causa di questo disturbo, vi consigliamo di ingerire più acqua e sali minerali.

Leggete anche l’articolo: Bevanda per combattere il mal di testa velocemente

3. Bocca secca

bocca-secca

Avere la bocca secca è molto comune quando il corpo non ha liquidi sufficienti per la giusta produzione di saliva.

Il rischio principale di questo problema è che il pH della bocca viene alterato e, in questo modo, aumenta il rischio di soffrire di infezioni della bocca e della gola.

Se si riscontra questo problema, è fondamentale avere una bottiglia d’acqua sempre a portata di mano e, se possibile, usare uno stick idratante per le labbra.

4. Alterazioni del colore delle urine

I cambiamenti nel colore delle urine sono sempre campanelli d’allarme, soprattutto se hanno un odore molto forte.

Quando il corpo non è idratato come dovrebbe, i reni hanno difficoltà nell’espellere le tossine e l’urina presenta un cambiamento drastico del colore.

Se è troppo scura o torbida, dovete consultare un medico per scartare la possibilità di disidratazione cronica o di una malattia ai reni.

Per risolvere questo problema, dovete aumentare il consumo di acqua, ma in modo graduale, poiché ingerire più bicchieri d’acqua allo stesso tempo potrebbe scatenare problemi più gravi.

5. Fatica

fatica

La carenza di acqua si ripercuote anche sull’ossigenazione delle cellule del corpo, il che scatena episodi di forte fatica cronica.

C’è chi pensa di poter risolvere questo problema con il caffè o con le bevande energetiche, ma questi rimedi sovraccaricano il fegato e, a lungo termine, le condizioni possono peggiorare.

Per evitare questa complicazione, idratate ogni mattina il corpo con un bicchiere di acqua tiepida.

6. Crampi muscolari

L’insufficienza d’acqua non è causa solo della disidratazione, ma anche di uno squilibrio nei livelli di elettroliti presenti nell’organismo.

Ciò significa che il potassio, il calcio e il magnesio si riducono, il che è causa di crampi muscolari e dolore.

7. Stitichezza

stitichezza

Bere ogni giorno acqua è fondamentale per mantenere la giusta lubrificazione e garantire i movimenti dell’intestino, evitando così la stitichezza.

Se il consumo di liquidi è scarso, il sistema digerente avrà difficoltà nel liberarsi dei residui e le feci resteranno intrappolate nel colon.

Per evitare che accada, vi consigliamo di bere tra i 6 e gli 8 bicchieri di acqua al giorno, oltre a frutta e verdura ricche di fibre.

Leggete anche: 5 frullati ricchi di fibra contro la stitichezza

8. Pelle secca

Per mantenere una pelle idratata, liscia e morbida, non è importante solo applicare trattamenti topici.

Bere acqua tutti i giorni previene le possibili alterazioni nella naturale produzione degli oli della pelle, previene la secchezza di quest’ultima ed aiuta a eliminare le tossine che ne accelerano l’invecchiamento.

Avere un’insufficienza di grassi naturali sulla pelle indica che il corpo è disidratato e che ha subito bisogno di un consumo maggiore di acqua.

Per concludere, molte funzioni del nostro organismo dipendono dall’acqua e non ingerirne abbastanza può scatenare reazioni indesiderate e malattie.

È fondamentale rispondere subito ai sintomi della disidratazioni per evitare il rischio di soffrire di malattie più gravi.

Guarda anche