Rimedi naturali contro la micosi vaginale

5 luglio 2017
Dato che i funghi hanno bisogno di un ambiente caldo e umido per svilupparsi, indossare indumenti comodi consentirà una maggiore ventilazione ed eviterà la proliferazione dei funghi

Molte donne nel corso della loro vita possono sviluppare un’infezione vaginale da funghi (conosciuta anche come vaginite).

I sintomi principali della vaginite sono il bruciore e il dolore, così come la produzione di secrezioni maleodoranti.

Nella maggior parte dei casi, l’infezione dipende dalla presenza di funghi che si sviluppano nell’ambiente caldo e umido dei genitali femminili.

Ci sono diversi rimedi naturali che si possono utilizzare per alleviare gli effetti della micosi vaginale.

I probiotici

Gli alimenti probiotici sono più utili dei farmaci antibiotici per quanto riguarda il trattamento della micosi vaginale.

Questi alimenti contengono microrganismi che sono attivi nell’intestino e ne alterano la flora batterica, apportando grandi benefici.

L’abitudine di consumare alimenti o integratori a base di probiotici può combattere e ripristinare la flora naturale dello stomaco ed evitare la comparsa di infezioni da funghi, come la candida.

Vi invitiamo a leggere anche: 7 consigli per combattere le infezioni vaginali da funghi

I benefici dell’aceto di sidro di mele

In questo caso, il rimedio a base di aceto di sidro di mele consiste nel fare delle lavande vaginali.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di aceto di mele biologico (30 ml)
  • 6 cucchiai di acqua (60 ml)

Cosa bisogna fare?

Mescolate l’aceto di mele e l’acqua e applicate il prodotto sulla zona vaginale.

L’aglio biologico

Il consumo di diversi spicchi di aglio fresco ogni giorno è un ottimo rimedio contro la micosi vaginale. È probabile che l’alito ne risenta, ma sappiate che si tratta di un rimedio molto efficace per alleviare i sintomi della candidosi.

Il motivo è che l’aglio vanta meravigliose proprietà antimicotiche che prevengono questo genere di infezioni.

Inoltre, l’aglio è un antibatterico ed antibiotico naturale molto conosciuto.

Olio biologico di origano

L’olio biologico di origano è un ottimo rimedio contro la micosi vaginale. Per ottenere i migliori benefici, è importante che l’origano sia di varietà silvestre.

Cosa bisogna fare?

  • Ne esistono di diversi tipi in commercio, ma le compresse sono forse l’alternativa più comoda.
  • Vanno ingerite due o tre volte al giorno dopo i pasti.

Tea tree oil biologico 

L’olio di tea tree ha proprietà antimicotiche naturali molto efficaci.

Cosa bisogna fare?

  • In questo caso, basta versare qualche goccia di olio di tea tree su un assorbente per poi indossarlo per 4 ore.
  • Bisogna ripetere il processo la mattina e la sera, per due o tre giorni.
  • Ricordate di togliere l’assorbente prima di andare a letto.

I mirtilli e il loro potere curativo

Questi piccoli frutti rossi hanno un grande potere curativo. Non servono solo a curare le infezioni che interessano la vescica, ma anche quelle vaginali causate da funghi.

  • Oltre ad essere un ottimo tonico per il sistema riproduttivo femminile, il succo naturale di mirtilli può servire a ripristinare il pH della vagina.
  • In questo modo si può prevenire la proliferazione dei funghi vaginali.

Yogurt biologico

Anche lo yogurt biologico è un buon rimedio per ripristinare la flora vaginale e ritrovare l’equilibrio del pH.

Cosa bisogna fare?

  • Si può applicare lo yogurt localmente. Ne basta una piccola quantità sulla vagina. Bisogna lasciarlo agire diverse ora prima di lavare e risciacquare la zona.
  • Si può anche ungere di yogurt un assorbente e indossarlo per un paio d’ore.

Indossare indumenti comodi

Può sembrare banale, ma l’uso di vestiti comodi è un grande rimedio contro le infezioni vaginali da funghi.

I funghi, infatti, non riescono a svilupparsi in ambienti freschi e asciutti, preferiscono quelli caldi e umidi.

Indossare biancheria intima a e vestiti comodi consentirà di ventilare la zona in questione evitando la proliferazione di funghi.

Vi invitiamo a leggere anche: Eliminare i funghi dalla pelle con rimedi naturali

Non usare prodotti per l’igiene intima troppo aggressivi

Ci sono saponi o altri detergenti cosmetici che possono irritare la zona genitale femminile perché troppo aggressivi.

Molti prodotti contengono alcol e altri principi attivi tossici che possono alterare il pH della vagina, rendendola più vulnerabile alle infezioni.

L’effetto dello stress

Molte persone hanno una quantità naturale di candidosi latente nel corpo, anche se un corpo sano ostacola la proliferazione e lo sviluppo dei funghi.

Il problema è che in caso di infezione, l’equilibrio di tutto il corpo si altera.

Uno stile di vita stressante può determinare un eccesso di candidosi, in quanto il sistema immunitario è debilitato.

Bisogna trovare del tempo per riposare e riprendersi, soprattutto dopo l’esperienza di eventi particolarmente stressanti.

La meditazione, lo yoga, l’attività fisica regolare e i massaggi sono ottimi rimedi per tenere sotto controllo lo stress.

Guarda anche