Rimedi naturali contro i cattivi odori del corpo

9 luglio 2015

Il caldo, l’eccessiva sudorazione, uscire di casa troppo coperti, andare in giro tutto il giorno, usare calze di fibra sintetica… tutto questo (e molto altro) può causare cattivo odore in alcune parti del corpo. La buona notizia è che esistono rimedi naturali infallibili. Volete sapere quali sono?

Cattivi odori corporei: dove, come e perché.

cattivo-odore-500x324

Anche se il cattivo odore può riguardare qualsiasi punto del corpo, ci sono zone critiche dove si concentra maggiormente: ascelle, piedi e genitali. Il cattivo odore è provocato dall’azione di certi microrganismi che “adorano” i posti umidi (come le zone sopracitate). Quando la zona prescelta è sudata, con l’aumentare della temperatura, si riproducono. A partire da questo momento, si produce il cattivo odore, perché i batteri rilasciano gas.

In queste zone (soprattutto le ascelle e i piedi) si concentrano maggiormente le ghiandole sudoripare. Quando fa molto caldo o quando facciamo attività fisica, il compito di queste ghiandole è emettere acqua (sudore) per ridurre la temperatura ed evitare il surriscaldamento. Questo è il motivo per cui, quando abbiamo la febbre, sudiamo molto.

Tuttavia, attenzione, la traspirazione ha anche un’altra funzione: eliminare le tossine dell’organismo. Con questo processo naturale, piccole gocce di acqua salata fuoriescono dai pori, portando con sé alcune scorie del corpo: si può dire che è il modo in cui il corpo e la pelle “respirano”.

Il sudore e il cattivo odore

Sudore-ascelle-500x334

Quando sudiamo emaniamo cattivo odore. È matematico e il motivo lo abbiamo appena visto. La traspirazione si verifica soprattutto con il caldo o per motivi ormonali (ad esempio nelle donne, durante la menopausa, in alcuni giorni del ciclo mestruale e, per entrambi i sessi, nel periodo della pubertà).

Sudiamo anche per lo stress, la preoccupazione, l’ansia, il nervosismo, la paura. Anche l’eccesso di peso è causa di aumento della sudorazione.

Usare scarpe di cattiva qualità, che non permettono il passaggio dell’aria o confezionate con materiali sintetici, non fa che peggiorare la situazione. Impedire ai piedi la traspirazione, li converte nel ambiente perfetto per la proliferazione di funghi e batteri. Se a questo aggiungiamo calze che non sono di cotone (come ad esempio la lycra) e che non riescono ad assorbire il sudore, otteniamo la ricetta perfetta per il cattivo odore dei piedi.

cattivo-odore-nelle-scarpe-500x328

Quanto detto per le calze, vale anche per gli indumenti. Se sono confezionati con materiali sintetici, fanno aumentare la sudorazione, soprattutto nella zona delle ascelle e dei genitali. Prediligete quindi abiti di cotone o in altre fibre naturali. 

Lo sapete che l’alimentazione influisce molto sull’odore corporeo? Certo, perché se consumiamo molti zuccheri raffinati, fritti, grassi di origine animale, insaccati o cibi precotti, il corpo dovrà eliminare una maggiore quantità di tossine accumulate (portate da questi alimenti). Il modo migliore per evitarlo è seguire una dieta ricca di verdura, frutta (preferibilmente crude, in entrambi i casi), cereali integrali, semi e legumi, oltre a bere due litri di acqua al giorno.

Un’altra soluzione naturale, per evitare o ridurre il cattivo odore del corpo, è aumentare l’igiene personale. Se vi lavate una volta giorno, in estate cercate di farlo due volte, ad esempio. Potete lavare anche le zone più critiche con acqua e sapone (neutro o profumato se non vi causa irritazione).

Cercate di evitare antitraspiranti spray o in crema per le ascelle, visto che tendono a tappare i pori della pelle, peggiorando ulteriormente la situazione. In questo modo, si viene solo a creare un circolo vizioso, in cui si ha bisogno di mettere più antitraspirante, si tappano maggiormente i pori, il cattivo odore peggiora e via di seguito. Optate per scelte naturali da preparare anche a casa. Ecco per voi una ricetta naturale infallibile:

  • 5 rametti di menta
  • 5 rametti di rosmarino
  • 1 tazza di acqua bollita (250 ml)

Lasciate raffreddare, colate e trasferite in una bottiglietta. Tutti i giorni, imbevete un batuffolo di cotone con questo liquido e passatelo sotto le ascelle o sui piedi.

Una buona opzione può essere portare sempre un indumento di ricambio, da usare nelle emergenze, se dovete trascorrere molte ore fuori casa.

Gli oli essenziali (ad esempio l’olio di lavanda) sono un valido aiuto contro gli odori corporei.

Due rimedi fatti in casa, che aiutano a combattere il cattivo odore, sono la clorofilla e il tè verde. La prima serve a depurare il corpo ed eliminare le tossine. Si può acquistare in tavolette, liquida o in polvere e un sistema ancora  più naturale per ottenere la clorofilla, è seminare in un vaso “l’erba di grano”, tagliarla e fare un centrifugato.

Il tè verde è un ottimo depurativo che non solo aiuta ad aumentare la temperatura del corpo e bruciare grassi, ma anche ad eliminare le tossine in eccesso. Bevetene una o due tazze al giorno.

Se l’odore delle ascelle è la conseguenza di un uso eccessivo di antitraspirante, potete esfoliarle con una miscela di bicarbonato di sodio e limone. Attenzione però a non esporvi al sole subito dopo, perché l’acido del limone potrebbe macchiare la pelle.  È anche possibile mescolare il bicarbonato con l’acqua, creare una pasta e utilizzarla con antitraspirante naturale ed efficace. Potete anche utilizzarla sui piedi.

Guarda anche