5 rimedi alle erbe per combattere l’alluce valgo

19 Gennaio 2021
Alcune piante medicinali, come la lavanda, possiedono proprietà antinfiammatorie che possono aiutarvi a combattere i fastidi provocati dall'alluce valgo ed evitare che il problema peggiori.

Se desiderate combattere l’alluce valgo in maniera naturale avete bisogno di rimedi che possiedano proprietà antinfiammatorie e analgesiche. Alcune piante officinali, come la curcuma, la calendula o la lavanda, possono risultare molto efficaci. Ricordate che, prima di ricorrere a qualunque rimedio, dovete consultarvi con il vostro medico.

Leggete questo articolo per scoprire quali sono i cinque migliori rimedi alle erbe per combattere l’alluce valgo. Mettete fine ai fastidi causati da questa protuberanza ossea dell’alluce con l’aiuto di queste piante officinali.

Cos’è l’alluce valgo?

Alluce valgo.

L’alluce valgo è una protuberanza dell’osso che si forma nell’articolazione alla base dell’alluce. Si manifesta quando l’osso o il tessuto dell’articolazione del dito si sposta, causando un rigonfiamento.

Esistono diversi fattori che ne determinano la comparsa, tra i quali troviamo la forma dei piedi e l’uso di scarpe inadeguate.

Esistono plantari, cuscinetti e correttori che ci aiutano a raddrizzare le dita del piede in maniera progressiva. Si possono anche eseguire degli esercizi riabilitativi che possono dare buoni risultati nel lungo termine. Ciononostante, in casi estremi, è possibile ricorrere alla chirurgia.

Leggete anche: 7 modi per alleviare il dolore causato dall’alluce valgo

Rimedi naturali per combattere l’alluce valgo

L’alluce valgo, oltre a essere antiestetico, può arrivare a essere molto fastidioso e interferire con la vostra vita quotidiana, impedendovi di realizzare le vostre attività quotidiane. La prima cosa che dovete fare è sempre rivolgervi al medico, che vi prescriverà il trattamento più adeguato per il vostro caso.

Inoltre, è possibile introdurre alcuni cambiamenti nella propria routine, a partire dall’impiego di calzature comode ed evitando i tacchi alti. Inoltre, esistono anche dei plantari, che, grazie alle loro proprietà analgesiche, possono aiutarvi a ridurre i disturbi.

Desideriamo precisare che è proprio a questo che ci riferiamo quando parliamo di “combattere” l’alluce vango: ridurre l’infiammazione e il fastidio. Nessun rimedio naturale è in grado di curare del tutto questo problema. È possibile ottenere questo risultato solamente ricorrendo a un trattamento medico. Ciò non significa, però, che i prodotti naturali non possano rappresentare una buona integrazione.

1. Calendula

Per cominciare, possiamo combattere l’alluce valgo con la calendula. Questo fiore di color arancio è la base di molte lozioni curative da usare in caso di ferite, infiammazioni, tagli, punture, ecc.

Applicare la calendula sulla zona interessata contribuisce a ridurre l’infiammazione, favorire una buona circolazione e prevenire la formazione di calli. Come si usa?

  • Potete utilizzare la lozione a base di calendula.
  • È anche possibile estrarre il succo dai fiori, dal momento che ne servirà una quantità minima, date le scarse dimensioni della zona interessata.
  • Infine, potete applicare anche il suo olio.
Calendula e olio di calendula per combattere l'alluce valgo.

2. Camomilla

La camomilla è una pianta medicinale molto nota per le sue proprietà antinfiammatorie e calmanti, come dimostrano numerose ricerche. Quando applichiamo questo fiore sull’alluce valgo, riusciamo a calmare il rossore ed evitare che il problema si aggravi.

Inoltre, quasi tutti abbiamo questo rimedio in casa, dal momento che si tratta di un infuso digestivo molto comune. Come dobbiamo usarlo, però?

  • Raccomandiamo di eseguire dei pediluvi con infusi molto concentrati di camomilla. Bisogna lasciare i piedi a mollo per 20 o 30 minuti. Possiamo farli ogni sera prima di andare a dormire
  • Inoltre, se vogliamo potenziarne l’effetto, possiamo massaggiare successivamente la zona interessata con olio essenziale di camomilla.

3. Curcuma

La curcuma si contraddistingue grazie alle sue proprietà curative. Innanzitutto, numerosi studi hanno dimostrato che  si tratta di un buon rimedio per trattare il dolore, dal momento che è antinfiammatorio e analgesico. Infatti, uno dei suoi componenti, la curcumina, fa parte di alcune creme antinfiammatorie.

Inoltre, ricerche più recenti, pubblicate nella rivista Life Sciences, sostengono che possieda virtù antiossidanti e cicatrizzanti; di conseguenza, può essere perfetta per alleviare e contribuire alla guarigione di numerose malattie della pelle. Possiamo combinare la sua applicazione topica con il suo consumo quotidiano:

  • Topico. Possiamo applicare la curcuma in polvere direttamente sull’alluce valgo (sciolta in un po’ d’acqua, aloe vera oppure olio), come faremmo con una lozione curativa.
  • Consumo. Raccomandiamo di combinare la curcuma con olio d’oliva e pepe nero. La combinazione della curcumina presente in questa spezia con i grassi sani dell’olio e la piperina del pepe può potenziare i suoi effetti.

Ciononostante, dal momento che si tratta di un agente più forte rispetto agli altri rimedi proposti in questo articolo, vi raccomandiamo di consultare il vostro medico, prima di iniziare la sua applicazione, perché è possibile che si viluppi una qualche interazione.

Scoprite: Piedi impeccabili con 7 semplici regole

4. Lavanda

La lavanda è uno dei rimedi naturali più comuni, dal momento che, grazie ai suoi numerosi benefici, può alleviare molti disturbi.

Alcuni studi suggeriscono che potrebbe esercitare un certo effetto sul sistema nervoso: sarebbe quindi dotata di proprietà antinfiammatorie e rilassanti. Di conseguenza, dal momento che è in grado di alleviare alcuni disturbi, la lavanda costituisce un buon complemento per combattere l’alluce valgo.

  • Consigliamo di applicare un po’ di olio essenziale di lavanda sull’alluce valgo.
  • Potete anche mischiarlo all’olio d’oliva, di mandorla o di cocco, per diluirlo e fare un buon massaggio ai piedi.

Inoltre, questo massaggio produrrà un gradevole effetto calmante su tutto l’organismo e vi pervaderà di un delizioso profumo.

Olio di lavanda.

5. Ruta

La ruta è una pianta che, secondo numerosi studi, aiuta a calmare il dolore e a ridurre l’infiammazione. Si segnala grazie al suo contenuto di cumarina, flavonoidi e vitamina C.

Questa pianta rappresenta un ottimo rimedio per prevenire e combattere l’alluce valgo in maniera naturale. Inoltre, risulta utile nel caso in cui si soffra di malattie reumatiche, come l’artrite e l’artrosi.

  • Per godere dei suoi benefici, tutto ciò che dovete fare è preparare un infuso di ruta, nel quale immergerete i piedi per almeno 15 minuti.
  • Dovete eseguire questo bagno ogni giorno, fino a quando non noterete dei miglioramenti. Poi potete realizzarlo tre volte alla settimana. Si tratta di un rimedio molto efficace. Dovete solamente avere pazienza.

Come possiamo combattere l’alluce valgo con rimedi naturali?

Tutte le piante che vi abbiamo presentato sono di facile reperibilità: è possibile trovarle in un gran numero di negozi, come le erboristerie. Sappiamo bene, infatti, che l’alluce valgo può arrivare a essere molto doloroso e interferire con la vita quotidiana.

Per questa ragione, la cosa migliore da fare, di fronte al minimo sospetto, è che vi rivolgiate al medico. Prima date inizio al trattamento, maggiori sono le probabilità che siate in grado di risolvere il problema senza la necessità di un intervento chirurgico.

Inoltre, non esitate a ricorrere a questi rimedi per alleviare l’infiammazione dovuta all’alluce valgo e ridurre il dolore. Queste piante possono offrirvi un vero sollievo!

  • Akbik, D., Ghadiri, M., Chrzanowski, W., & Rohanizadeh, R. (2014). Curcumin as a wound healing agent. Life Sciences, 116(1), 1–7. Available at: https://doi.org/10.1016/j.lfs.2014.08.016. Accessed 28/04/2020.
  • Chainani-Wu, N. (2003). Safety and anti-inflammatory activity of curcumin: a component of tumeric (Curcuma longa). The Journal of Alternative & Complementary Medicine9(1), 161-168. Available at: https://doi.org/10.1089/107555303321223035. Accessed 28/04/2020.
  • Ferrari, J. (2009). Bunions. BMJ clinical evidence2009. Available at: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2907787/. Accessed 28/04/2020.
  • Gupta. (2010). Chamomile: An anti-inflammatory agent inhibits inducible nitric oxide synthase expression by blocking RelA/p65 activity. International Journal of Molecular Medicine, 26(6). Available at: https://doi.org/10.3892/ijmm_00000545. Accessed 28/04/2020.
  • Koulivand, P. H., Khaleghi Ghadiri, M., & Gorji, A. (2013). Lavender and the Nervous System. Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine, 2013, 1–10. Available at: https://doi.org/10.1155/2013/681304. Accessed 28/04/2020.
  • Preethi, K. C., Kuttan, G., & Kuttan, R. (2009). Anti-inflammatory activity of flower extract of Calendula officinalis Linn. and its possible mechanism of action. Indian Journal of Experimental Biology, 47(2):113-20. Available at: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19374166. Accessed 28/04/2020.
  • Raghav, S. K., Gupta, B., Agrawal, C., Goswami, K., & Das, H. R. (2006). Anti-inflammatory effect of Ruta graveolens L. in murine macrophage cells. Journal of Ethnopharmacology, 104(1–2), 234–239. Available at: https://doi.org/10.1016/j.jep.2005.09.008. Accessed 28/04/2020.