Rimedi per le unghie incarnite

25 maggio 2014
Per evitare che le unghie si incurvino e si incarnino, dovrete tagliarle sempre dritte, in modo che le estremità possano uscire.

Le unghie delle dita dei piedi possono incarnirsi, ovvero vengono ricoperte dalla pelle perché uno o entrambi gli angoli dell’unghia si piega e penetra nella carne, irritandola ed infiammandola. Questo può succedere in qualsiasi dito, ma si verifica con maggiore frequenza negli alluci.

Cause più frequenti

  • Quando le unghie vengono tagliate in modo sbagliato, dando loro una forma rotonda, cosa che provoca una crescita anormale. Per fare crescere bene le unghie, bisogna tagliarle dritte, in modo che gli angoli escano e non si pieghino.
  • Indossando scarpe molto strette o con i tacchi molto alti la naturale crescita delle unghie viene danneggiata, facendo sì che si incarniscano.
  • Quando non si puliscono in modo adeguato i piedi, le unghie possono riempirsi di sporcizia e come conseguenza si incarniscono.
  • Quando si ricevono numerosi urti nelle dita dei piedi, perché si pratica un particolare tipo di sport o in base al tipo di lavoro che si svolge, le unghie si danneggiano.

Sintomi

  • Molto dolore nel dito interessato.
  • Un acceso rossore nella piega del dito.
  • Gonfiore attorno all’unghia.
  • Sensibilità ed infiammazione.
  • Possibile infezione.

Le persone che soffrono di artrite, obesità e problemi circolatori o le cui difese immunitarie sono basse sono quelle che presentano il rischio maggiore di presentare unghie incarnite.

Rimedi casalinghi per le unghie incarnite

  • Mettete un aglio tritato sul dito interessato. Lasciatelo agire tutta la notte, coprite con una benda in modo che non si sposti.
  • Un altro procedimento che potete realizzare consiste nell’immergere l’unghia interessata in un po’ di succo di cipolla

Cipolla-500x325

  • Potete immergere l’unghia malata anche in acqua calda e sale. Dopodiché lasciate il dito coperto tutta la notte.
  • L’ammollo dell’unghia colpita è il rimedio casalingo più utilizzato. È molto efficace realizzarlo con un po’ di tintura madre di calendola in mezzo litro d’acqua calda. Si lascia a riposo per circa trenta minuti; dopo, avvolgete il dito con un tessuto pulito. Lasciatelo in questo modo per tutta la notte e noterete un miglioramento già il giorno successivo.
  • Tagliate un limone e riscaldatelo. Scavatelo un po’ in modo da potervi introdurre il dito interessato. Lasciate il dito nel limone per circa venti minuti: l’agrume allevierà il dolore.
  • Infine, per ridurre l’infiammazione ed estrarre l’unghia incarnita con maggiore facilità, dovete pelare e lavare una carota. Grattugiatela e mettetela sul dito. Lasciate agire per una o due ore.

Speciali raccomandazioni per far crescere le unghie in modo corretto

piedi

  • Tagliare le unghie dando loro una forma dritta. È molto importante ricordare che la forma deve essere dritta, mai arrotondata perché in questo modo l’unghia si incurva e penetra nelle pelle.
  • Fare pediluvi con acqua tiepida per ridurre il dolore: immergere diverse volte al giorno il piede in acqua calda per mezz’ora. In questo modo il dolore diminuirà e potrete estrarre l’unghia.
  • Acquistare scarpe adatte. La parte anteriore delle scarpe non deve stringere il piede in modo che le dita abbiano lo spazio sufficiente. L’altezza delle scarpe deve essere preferibilmente di massimo due centimetri e mezzo.
  • Indossare scarpe aperte in casa. Quando siete a casa, indossate delle scarpe aperte. In questo modo l’unghia danneggiata può guarire più facilmente.
  • Evitare gli urti. Quando un’unghia è incarnita e si sbatte il piede contro una superficie, questo può fare sì che l’unghia si incarnisca ancora di più. Per questo motivo bisogna fare molta attenzione, soprattutto se si indossano scarpe aperte.
  • Consultate un medico. Soprattutto se la persona soffre di diabete, la prima cosa da fare quando si presenta il primo sintomo di un’unghia incarnita è consultare un medico. È possibile , infatti, che si presenti qualche complicanza in seguito alla cattiva circolazione.
Guarda anche