Salute e benessere nella terza età

28 Febbraio 2020
La salute e il benessere nella terza età dipendono in gran parte dallo stile di vita. Con una corretta alimentazione, regolare attività fisica e un atteggiamento positivo, questa fase può essere vissuta in modo proficuo e piacevole.

Quello della salute e del benessere nella terza età è un argomento che merita tutta la nostra attenzione. L’invecchiamento provoca spesso disturbi fisici e psicologici che si manifestano in modo diverso in ogni individuo. Questi problemi non sempre vengono sufficientemente compresi o affrontati nel giusto modo.

È piuttosto diffusa l’idea che la vecchiaia corrisponda alla malattia e alla decrepitezza. Tuttavia, non deve per forza essere così. Sebbene sia evidente che con il passare degli anni si perdano alcune abilità e che aumenti il rischio di soffrire di diverse patologie, la salute e il benessere nella terza età non sempre sono sinonimi di disturbi.

Uno dei fattori determinanti di una relativamente buona salute in questa fase risiede nel mantenere un’ottimale qualità della vita, con alcune sane abitudini. Queste rappresentano un valido strumento per mitigare gli effetti del tempo e promuovere un maggiore benessere generale.

Salute e benessere nella terza età: i tre punti chiave

Per prima cosa, è bene specificare che una persona anziana dovrebbe sottoporsi a regolari controlli medici, il che non significa ridurre la propria vita solo a questo. D’altro canto, le cure sanitarie per gli anziani abbracciano tre dimensioni principali:

  • Nutrizione
  • Condizioni fisiche
  • Componente psicosociale

L’alimentazione, come per tutti nel corso della vita, è un fattore fondamentale. Mangiare in modo sano ed equilibrato rappresenta uno degli aspetti chiave nella terza età. Analogamente, è essenziale praticare attività fisica per essere sempre efficienti.

La componente psicosociale regola in larga misura l’adozione e il mantenimento di tali aspetti in questa fase. Idealmente la persona anziana dovrebbe acquisire delle abitudini di auto-cura, ma ciò è possibile solo se possiede sufficiente motivazione e fiducia in se stessa.

Paziente con osteoporosi
Durante la terza età i controlli medici dovrebbero essere più frequenti.

Leggete anche: Consigli per una sana alimentazione

Nutrizione

Si tende a raggiungere la terza età con abitudini alimentari che spesso richiedono delle modifiche. I segnali che indicano che è necessario adottarle sono tre:

  • Disturbi intestinali, caratterizzati da frequenti episodi di stitichezza o di diarrea
  • Accumulo di grasso
  • Perdita di peso e di massa muscolare

Non esiste una dieta speciale per le persone anziane, se non il fatto che durante la terza età è fondamentale mangiare sano, come andrebbe fatto in ogni fase della vita. L’unica restrizione risiede nell’eventuale presenza di una condizione patologica che condizioni l’alimentazione.

Prevenzione delle cadute

Le cadute sono un incidente frequente nelle persone anziane, oltre a essere uno dei fattori che causano maggiore deterioramento e dipendenza dalle cure. Per questo motivo, è fondamentale prevenirle. A tale scopo, bisogna contrastare la perdita di massa muscolare attraverso la regolare attività fisica, in particolare con l’uso dei pesi.

È altrettanto importante adattare l’ambiente alle esigenze delle persone anziane. Ciò include l’installazione di interruttori vicino al letto affinché non debbano vagare nel buio, rimuovere oggetti dal pavimento, fissare i tappeti e rendere agevole l’accesso agli oggetti personali. Infine, è importante che indossino calzature adeguate.

Può interessarvi anche: È possibile rallentare il processo di invecchiamento?

Salute e benessere nella terza età: cura della pelle

Macchie della pelle
Con il trascorrere del tempo, la pelle si indebolisce e richiede attenzioni particolari al fine di evitare episodi patologici.

La pelle degli anziani è più secca, fragile e meno elastica. Le indicazioni, in generale, riguardano un’igiene personale ottimale attraverso l’uso di un sapone neutro. Altre raccomandazioni prevedono l’applicazione della protezione solare ed evitare una prolungata esposizione al sole. Analogamente, è consigliabile indossare abiti di cotone e bere due litri di acqua al giorno.

La pelle delle persone anziane con mobilità ridotta richiede maggiori attenzioni. È importante aiutarli a cambiare spesso posizione, ogni due o tre ore al massimo. È inoltre fondamentale mantenere idratata la pelle di tutto il corpo.

Salute emotiva e cognitiva nella terza età

La persona anziana, in genere, si ritrova ad adattarsi alla nuova tappa di vita e alla società. A tale scopo, dovrà porsi degli obiettivi e delle mete raggiungibili, in sintonia con i propri gusti, interessi e bisogni. L’inattività e l’isolamento portano facilmente all’insorgere di stati depressivi.

È pertanto fondamentale avere una vita sociale attiva. In questa fase potrebbe rivelarsi necessario imparare a chiedere e a ricevere aiuto, senza doversi sentire in una condizione di inferiorità. Analogamente, partecipare ad attività di volontariato risulta molto sano.

Sono più di 100 le forme di demenza che possono manifestarsi in età avanzata. Il modo migliore per prevenirle è praticare regolare attività fisica e mantenere attiva la mente. Non è raccomandabile fumare o bere alcolici. A ogni modo, condurre uno stile di vita piacevole è il principale antidoto contro i problemi di salute nella terza età.

Vassallo, C., & Sellanes, M. (2001). La salud en la tercera edad. Argentina: Secretaria de la tercera edad, 2-127.