Sanguinamento dal naso, perché avviene?

17 Maggio 2020
In genere il sanguinamento dal naso non indica una grave patologia. Tuttavia, non è un sintomo che dobbiamo prendere alla leggera se si presenta con frequenza ed è molto intenso.

Bisogna preoccuparsi solo in caso di sanguinamento dal naso abbondante e frequente. In tutti gli altri casi, invece, si tratta di un problema passeggero che può essere gestito tranquillamente in casa.

In genere il sanguinamento dal naso non indica una grave patologia. Tuttavia, non è un sintomo che dobbiamo prendere alla leggera se si presenta con frequenza ed è molto intenso.

Si tratta di un disturbo di cui tutti hanno fatto esperienza almeno una volta nella vita, motivo per cui la maggior parte delle persone sa come reagire quando inizia a uscire sangue dal naso.

In ogni caso, è sempre importante conoscere il motivo per cui si verifica, molte sono sono banali e non devono essere fonte di preoccupazione. Il nome tecnico di questo tipo di emorragie è epistassi e richiedono una visita medica solo quando sono ricorrenti.

Sanguinamento dal naso: quando e perché accade?

Si stima che almeno il 60% della popolazione ha avuto, almeno una volta, un sanguinamento dal naso. La cavità nasale ospita molti vasi sanguigni, la maggior parte dei quali relativamente superficiali. Circa il 95% dei sanguinamenti si verifica nella zona vicina alle narici e prende il nome di epistassi anteriore.

Quando il sanguinamento ha origine nella parte più profonda del naso, invece, si chiama epistassi posteriore. In questo, caso l’emorragia è più abbondante e più difficile da bloccare. Quando si verifica un’epistassi posteriore, è necessario un intervento medico immediato.

Il naso sanguina più spesso nei i bambini minori di 10 anni e negli adulti di età superiore ai 45 anni. Tuttavia, è un problema che si può presentare a qualsiasi età. Le ragioni principali per le quali avviene un sanguinamento del naso sono le seguenti:

1. Secchezza nasale

Spesso il naso sanguina perché non la cavità nasale non è abbastanza umida. Questo provoca secchezza delle mucose e fa sì che il sanguinamento si produca facilmente. Il problema si verifica soprattutto quando respiriamo dalla bocca, quando siamo colpiti da un virus o da un allergia, o quando non teniamo il naso sufficientemente pulito. Non è un disturbo grave.

Sanguinamento nasale
Il sanguinamento dal naso può essere causato da un eccesso di secchezza delle mucose.

2. Presenza di un corpo estraneo

Questa causa è relativamente frequente nei bambini piccoli, che si introducono oggetti nel naso a insaputa degli adulti. Con il passare dei giorni, è possibile che si verifichi un sanguinamento dal naso spesso accompagnato da una secrezione purulenta, cattivo odore e difficoltà a respirare. È meglio far trattare questi casi al personale sanitario.

3. Sanguinamento dal naso provocato da rinite allergica

Non sempre la rinite allergica è accompagnata da emorragia nasale, ma in molti casi questo sintomo può essere presente. Il sanguinamento spontaneo di solito si presenta di notte. Non è un segno preoccupante, ma è consigliabile consultare uno specialista per il trattamento dell’allergia.

Può interessarvi anche: Rinite allergica: sintomi, cause e terapie

4. Lesione

Le lesioni sono il motivo più frequente per cui il naso sanguina. Possono verificarsi in seguito a un trauma, o anche semplicemente per aver messo le dita nel naso o per essersi soffiati il naso con troppa forza. In questi casi, i rimedi casalinghi sono sufficienti per interrompere l’emorragia. Nel caso di traumi più seri alla cavità nasale o al cranio, il sanguinamento richiede l’intervento medico.

5. Ipertensione

Fino a qualche tempo fa si riteneva che l’ipertensione potesse essere causa di leggere emorragie nasali relativamente frequenti. Oggi, invece, si ritiene che sia il contrario: l’emorragia nasale provoca ansia e, dunque, un aumento della pressione arteriosa.

6. Fattori ambientali

A volte l’ambiente è troppo secco, soprattutto a causa del riscaldamento e dell’aria condizionata. Questo provoca una secchezza delle mucose nasali con conseguente epistassi in presenza di qualsiasi piccola lesione. Anche in questo caso sono sufficienti i rimedi casalinghi.

Emorragia nasale
L’emorragia nasale può essere il prodotto di condizioni ambientali, come un’eccessiva esposizione al riscaldamento o all’aria condizionata.

7. Uso di alcune sostanze che provocano sanguinamento dal naso

Alcune sostanze aumentano la predisposizione al sanguinamento dal naso. Gli anticoagulanti e gli antiaggreganti rientrano in questo gruppo. Allo stesso modo, l’uso eccessivo di decongestionanti nasali può produrre emorragie più frequenti.

8. Malattia di von Willebrand

La malattia di von Willebrand è una patologia grave, per alcuni versi simile alle emofilia. Si tratta di un problema genetico, che provoca difficoltà di coagulazione. Il sanguinamento dal naso frequente e copioso può essere un sintomo di questa patologia.

Scoprite anche: Sostanze che prevengono la coagulazione del sangue

9. Altre patologie

Esistono anche altre malattie gravi che possono provocare un sanguinamento dal naso abbondante e frequente. Fra queste ci sono la leucemia, alcuni tumori maligni ed alcune patologie epatiche. Quando l’emorragia ha le caratteristiche menzionate, è sempre necessario rivolgersi al medico.

10. Altre cause per il sanguinamento dal naso

A volte un tumore benigno esercita una pressione sui vasi sanguigni che irrorano il naso causando sanguinamento. Anche gli sbalzi di pressione atmosferica o di altitudine possono essere all’origine di un emorragia nasale. Questo avviene quando si viaggia in aereo o quando si scala una montagna molto alta.

In definitiva, la maggior parte delle volte che il naso sanguina non c’è motivo di preoccuparsi. Tuttavia, importante riferirlo al medico, in particolar modo se si tratta di un fenomeno ricorrente.

  • Hernández, M., Hernández, C., & Bergeret, J. P. (2018). Epistaxis. Consideraciones generales y manejo clínico. Cuadernos de Cirugía, 19(1), 54-59.
  • Beck R, Sorge M, Schneider A, Dietz A. Current Approaches to Epistaxis Treatment in Primary and Secondary Care. Dtsch Arztebl Int. 2018;115(1-02):12–22. doi:10.3238/arztebl.2018.0012
  • Fatakia A, Winters R, Amedee RG. Epistaxis: a common problem. Ochsner J. 2010;10(3):176–178.
  • Tabassom A, Cho JJ. Epistaxis (Nose Bleed) [Updated 2019 Jan 30]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2019 Jan-. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK435997/