Sanguinamento dell'orecchio: 10 possibili cause

Il sanguinamento dell'orecchio non è un sintomo da ignorare. Al contrario, bisogna andare dal medico nel caso in cui si verifica. Se è accompagnata da febbre, confusione, secrezione e altri sintomi, è un'emergenza.
Sanguinamento dell'orecchio: 10 possibili cause

Scritto da Edith Sánchez

Ultimo aggiornamento: 18 novembre, 2022

Il sanguinamento dell’orecchio è più comune di quanto sembri. Sebbene sia un sintomo allarmante, non è sempre dovuto a un motivo serio. Pertanto, se ciò accade, è meglio mantenere la calma e dare un’occhiata più da vicino alla situazione.

In caso di sanguinamento dell’orecchio, in ogni caso, è bene consultare un medico. Questo sintomo potrebbe essere un nonnulla se causato da un brufolo o una crosta che è stata graffiata vigorosamente.

Tuttavia, l’orecchio è un’area molto sensibile che può essere facilmente ferita o avere problemi. Pertanto, il sanguinamento dell’orecchio è un sintomo che non dovrebbe mai essere trascurato. Quali sono le possibili cause? Vediamole subito.

10 possibili cause di sanguinamento dell’orecchio

Infezioni alle orecchie: cosa dovremmo sapere
In caso di sanguinamento dell’orecchio, consultare il medico.

Ci sono diversi motivi per cui si verifica il sanguinamento dell’orecchio. Nella maggior parte dei casi, avviene a causa di traumi o malattie. Le cause principali di questa condizione sono le seguenti.

1. Infezione all’orecchio

Un’infezione all’orecchio è una delle cause più comuni di sanguinamento in quella zona. È più comune nei bambini, ma può comparire a qualsiasi età. La più comune è l’otite media, che provoca una sensazione di pressione o dolore, secrezione di liquidi e perdita di equilibrio. Inoltre, potrebbero esserci febbre, mal di testa e disturbi dell’udito.

Potrebbe interessarti anche: Stappare le orecchie in modo naturale

2. Perforazione del timpano

La perforazione del timpano provoca sanguinamento dell’orecchio. Il timpano è una sottile membrana che separa l’orecchio medio dall’orecchio esterno. Può strapparsi o rompersi, quasi sempre per infezione ma anche per traumi o rumori forti. Provoca dolore improvviso, perdita dell’udito, vertigini, acufene e nausea.

3. Barotite

La barotite è una lesione che provoca una sensazione di schiocco nelle orecchie quando si cambia altitudine. Si verifica quando si viaggia in aereo o si fanno le immersioni. I sintomi si manifestano all’improvviso e includono sanguinamento dell’orecchio, dolore, pressione nell’area, ronzio nelle orecchie e vertigini. Si verifica quando c’è una grande differenza di pressione tra il condotto uditivo e l’area interna.

4. Oggetto bloccato

Questa situazione è più comune nei bambini, poiché tendono a inserire oggetti nelle orecchie, come semi, dolci, giocattoli, ecc. A volte è un insetto che è entrato nell’area. Ciò provoca dolore, sanguinamento e talvolta infezione. Di solito si risolve quando l’oggetto viene rimosso.

5. Ferita alla testa

Un trauma cranico può anche causare sanguinamento nell’orecchio. A volte questo è un segno di sanguinamento intorno al cervello o una commozione cerebrale. Il trauma è causato da una caduta, un colpo o un incidente. Di solito è accompagnato da vari sintomi come vertigini, vomito, confusione, perdita di coscienza, irritabilità, insonnia, ecc.

6. Febbre emorragica

Le febbri emorragiche sono malattie virali che causano sanguinamento dalle aperture del corpo come orecchie, bocca, naso e ano. Includono Ebola, Marbug, febbre di Lassa e febbre gialla. Sono malattie gravi e spesso fatali. Come suggerisce il nome, comportano febbre e, inoltre, affaticamento, vertigini e dolori muscolari.

7. Polipo auricolare

Il polipo auricolare, è una escrescenza benigna che si sviluppa nel canale uditivo esterno o nell’orecchio medio. È quasi sempre causato da irritazioni ripetitive ed è spesso associato a infezioni. Il sintomo principale è il sanguinamento nell’orecchio, ma potrebbe esserci anche una perdita dell’udito.

8. Coagulazione intravascolare disseminata

La coagulazione intravascolare disseminata è un disturbo grave. Si verifica quando il sangue non si coagula normalmente e questo provoca un’emorragia abbondante, anche in lesioni lievi. Inoltre, porta alla formazione di coaguli all’interno dei vasi sanguigni. Il sanguinamento dell’orecchio può essere una delle sue manifestazioni.

9. Cancro all’orecchio

Il cancro all’orecchio è raro e può verificarsi ovunque nell’orecchio. Le persone con infezioni dell’orecchio croniche, di età superiore ai 10 anni, hanno maggiori probabilità di svilupparle. Potrebbe anche essere il risultato di un cancro della pelle nella zona. Provoca sanguinamento dell’orecchio, dolore, ghiandole gonfie, mal di testa e perdita dell’udito.

10. Altre possibili cause

Altre possibili cause di sanguinamento dell’orecchio includono quanto segue:

  • Uso improprio dei bastoncini cotonati.
  • Brufoli nell’orecchio.
  • Croste che causano prurito.
  • Aumento della pressione sanguigna.

Trattamento

Il trattamento dell’emorragia dell’orecchio dipenderà dalla causa che lo provoca. La cosa comune è che il medico ispeziona l’area e valuta i sintomi che accompagnano l’emorragia. A volte sono necessari test di imaging per confermare la diagnosi.

Se c’è un timpano rotto, il problema potrebbe risolversi da solo. In caso contrario, è necessario un intervento chirurgico. Se c’è una ferita o un oggetto bloccato, il medico pulirà l’area o rimuoverà l’oggetto estraneo. Questo di solito è accompagnato da un trattamento di analgesici e antinfiammatori.

In caso di infezione, verranno prescritti antibiotici. Se c’è una lesione cerebrale, molto probabilmente il paziente dovrà essere ricoverato in ospedale e osservato. Negli altri casi, il medico indicherà il trattamento da seguire.

Quando andare dal dottore?

Sanguinamento dell'orecchio
Il sanguinamento dell’orecchio può essere un sintomo di una grave malattia. Pertanto, non dovresti respingerlo.

Ogni volta che c’è sanguinamento dell’orecchio, dovresti consultare un medico. Molte volte, l’emorragia è scarsa e viene rilevata da tracce di sangue lasciate sul cuscino. A volte, nell’orecchio si vedono anche piccole tracce di sanguinamento.

In caso di vertigini, nausea o vomito, perdita dell’udito o secrezione bianca o giallastra, si tratta di un’emergenza medica. In questi casi, dovresti consultare un medico il prima possibile.

Quanto sopra si applica anche ai casi in cui si verifica un’emorragia nell’orecchio dopo un trauma cranico o una febbre grave e persistente. Allo stesso modo, quando l’emorragia è scarsa, ma rimane per più di cinque giorni.

Niente paura

Nella maggior parte dei casi di sanguinamento dell’orecchio, il disturbo sottostante può essere identificato e trattato con successo. L’importante è consultare il medico quando viene rilevata un’emorragia e non aspettare sintomi più gravi.

Il mancato trattamento può portare a problemi più seri come perdita dell’udito permanente, vertigini croniche, cambiamenti nell’elaborazione del linguaggio, squilli continui, un buco permanente nel timpano o problemi di equilibrio.

Potrebbe interessarti ...
Otite e mal d’orecchio: rimedi naturali
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Otite e mal d’orecchio: rimedi naturali

Presentiamo le cause di otite e mal d'orecchio. Condividiamo, inoltre, alcuni rimedi popolari che possono aiutare a calmare il dolore.



  • Aguado, D. L., Campos, D. L., Piñero, B. P., & Bañales, M. E. C. (2003). El pólipo aural en la patología inflamatoria crónica del oído medio. Acta Otorrinolaringológica Española, 54(3), 161-164.
  • Hernández-Martínez, A., & Martínez-Sánchez, L. M. (2018). Coagulación intravascular diseminada: Una revisión de tema. Universidad y Salud, 20(3), 283-291.
  • Bullido Gómez de las Heras, E., Santillán Sánchez, M., Villoria López, A., & Muñoz Sánchez, M. (2014). Otorragia en una paciente pediátrica atendida de urgencias. Sanidad Militar, 70(4), 307-308.