Scoprite gli alimenti potenzialmente cancerogeni

· 25 gennaio 2015

Vi sono alcuni alimenti che, secondo le ricerche, se assunti in modo abituale, possono scatenare diversi tipi di cancro. Alcuni di essi li assumiamo molto spesso, senza conoscere i rischi che rappresentano per la nostra salute.

In questo articolo vi spieghiamo quali sono in modo che possiate limitarli o eliminarli dalla vostra dieta alimentare, soprattutto se presentante precedenti in famiglia che vi mettono a rischio nel contrarre un cancro oppure semplicemente per prevenzione. 

Transgenici

Nel caso degli alimenti transgenici, o geneticamente modificati, vi sono già numerosi studi che ci parlano dei rischi che questi rappresentano per la nostra salute, i quali si manifesteranno di più nei prossimi anni, quando per molti sarà ormai troppo tardi.

Nel tentativo di dare vita ad una produzione agricola massificata, sono stati superati molti limiti etici. È stata data la priorità ad una grande produttività, piuttosto che ad una maggiore qualità. Gli alimenti transgenici, inoltre, sono relazionati ad altri problemi di salute come l’infertilità o le allergie.

Alcuni degli alimenti transgenici più conosciuti sono la soia ed il mais. Il problema è che non parliamo solo di questi alimenti, ma anche delle loro farine e gli altri derivati. Basti pensare al fatto che con lo zucchero o sciroppo di mais si prepara una grande quantità di dolci oppure tutti gli alimenti che presentano soia transgenica,  e che poi assumiamo del tutto ignari.

Consigliamo, quindi, di consumare alimenti biologici, sia se contengano soia o mais sia nel caso di carne, latte e uova. E ricordate di guardare sempre bene le etichette con gli ingredienti.

farina di mais

Zucchero bianco

Nonostante anticamente lo zucchero bianco fosse considerato una prelibatezza, i nutrizionisti si riferiscono sempre più ad esso come “veleno bianco”. Alcuni studi confermano che lo zucchero bianco alimenta il cancro, poiché non solo non apporta nessun beneficio al nostro organismo, ma lo priva del calcio necessario e lo acidifica. I tumori appaiono sempre in terreni acidificati causati dalla scorretta alimentazione, lo stress, le cattive abitudini di vita, l’eccesso di tossine, etc.

Lo zucchero bianco, inoltre, contribuisce alla proliferazione dei parassiti e alla tendenza di soffrire di problemi al pancreas e malattie cardiovascolari.

Per risolvere il problema, non basta eliminare del tutto lo zucchero bianco dalla nostra dieta, ma anche tutti quegli alimenti che lo contengono: bevande, merendine, cereali, cioccolatini, caramelle, etc.

Come alternative naturali vi sono le seguenti opzioni, molto più sane:

  • Stevia
  • Miele
  • Melassa
  • Zucchero integrale di canna
  • Panela
  • Sciroppo d’agave
  • Sciroppi di cereali

zucchero di canna

Idrati di carbonio raffinati

Per idrati di carbonio raffinati si intendono quegli alimenti sani, come i cereali integrali, ai quali è stata tolta la fibra, che è una parte indispensabile affinché l’alimento venga digerito in modo corretto. Sul mercato si trovano cereali e farine raffinate e processate, con cui si elaborano i seguenti alimenti:

  • Pasta
  • Pane
  • Merendine industriali
  • Biscotti
  • Base per pizza

Il consumo abituale di questi alimenti, che in molti casi è giornaliero, può provocare a lungo andare cancro al colon oppure cancro al seno; inoltre, provoca anche aumento di peso, acidità, cattiva digestione e stitichezza.

Viceversa, il consumo di alimenti integrali favorisce il transito intestinale e ci dà un maggior senso di sazietà, per cui è ideale includerli nei nostri menu se vogliamo prenderci cura di noi stessi e non ingrassare.

pane

Consigli finali

Dopo aver analizzato i tre grandi gruppi di alimenti potenzialmente cancerogeni (se assunti in modo abituale), vi offriamo alcuni consigli finali che vi aiuteranno a mettere in pratica le giuste precauzioni:

  • Ogni volta che potete, scegliete alimenti biologici. Persino gli alimenti chiamati naturali senza garanzia spesso contengono ingredienti molto economici e di scarsa qualità che sono potenzialmente cancerogeni. Evitate soprattutto la soia, il mais e i loro derivati.
  • Eliminate dalla vostra alimentazione lo zucchero bianco e qualsiasi tipo di alimento zuccherato, sostituendolo con edulcoranti naturali.
  • Optate sempre per alimenti integrali e completi, con la loro fibra naturale. Attuando questo cambiamento, dovete anche aumentare il consumo di acqua fuori dai pasti, poiché all’inizio per il nostro corpo potrebbe essere difficile adattarsi e potremmo soffrire di stitichezza, mal di testa o altri disturbi. State tranquilli: scompariranno in poco tempo e vedrete in fretta un grande miglioramento.

Immagini per gentile concessione di michelle@TNS, kulinarno e bookchen

Guarda anche