3 segnali di mancanza di proteine nell’alimentazione

17 agosto 2017
Sapevate che la stanchezza cronica e la caduta dei capelli possono dipendere da un deficit di principi nutritivi? Se è il vostro caso, rivolgetevi a un nutrizionista per scartare carenze importanti.

L’alimentazione è uno dei fattori più importanti nello sviluppo dell’essere umano. La sua rilevanza nel corpo è tale da corrispondere a un maggiore o minore livello di energia da utilizzare durante le nostre attività quotidiane.

Si potrebbe dire che gli alimenti rappresentano il combustibile dell’organismo. Per questo motivo, la qualità degli stessi influisce sulla salute e sull’efficienza con cui si fanno le cose.

Tramite l’alimentazione riceviamo diversi nutrienti, come i carboidrati, i lipidi e le proteine. In questo articolo ci concentreremo su quest’ultimo gruppo.

L’importanza delle proteine nell’alimentazione

Nella società attuale gli squilibri alimentari sono molto comuni, soprattutto per quanto riguarda l’eccesso di proteine, infatti non sono rari i casi di deficit di questo importante principio nutritivo.

In tale scenario si rende necessario conoscere il ruolo svolto dalle proteine nell’organismo e qual è la loro vera rilevanza:

  • Apportano circa il 15% del valore energetico totale.
  • Contribuiscono alla formazione di ossa, muscoli, unghie, piedi e capelli.
  • Producono anticorpi, pertanto aiutano a trattare le infezioni.
  • Aiutano nel processo di perdita di peso, grazie al rafforzamento muscolare.
  • Partecipano alla produzione di globuli rossi ed enzimi.
  • Svolgono un ruolo importante nell’omeostasi dell’organismo e, nello specifico, per l’acqua presente all’interno dello stesso.

Fattori che indicano un deficit proteico nell’alimentazione

Tenendo in considerazione gli importanti processi nei quali si trovano coinvolte le proteine, dobbiamo sapere quali sono i principali segnali che possono allertarci circa una loro assenza nella nostra dieta.

Se si presentano alcuni dei seguenti fattori, si consiglia di rivolgersi a un professionista (nello specifico un nutrizionista) affinché prescriva un trattamento o una dieta adeguati.

1. Ammalarsi più facilmente

Ovviamente il primo sistema a rispondere ad una minaccia alla salute è quello immunitario. Esso è ampiamente legato alle proteine.

Quando non le riceviamo tramite l’alimentazione, può verificarsi un deficit di anticorpi: la cui struttura è costituita da proteine.

In tale contesto le malattie approfittano della minima occasione per attaccare l’organismo.

2. Minore massa muscolare

Una delle funzioni più rilevanti e comuni delle proteine è la produzione di muscolo.

Se andate in palestra, uno dei primi consigli che vi daranno sarà sicuramente di aumentare l’ingestione delle per raggiungere l’obiettivo più velocemente (ipertrofia muscolare).

Se i muscoli cominciano ad atrofizzarsi gradualmente, è possibile che vi sia un problema relativo alla quantità di proteine ingerite.

Con il passare del tempo ci debiliteremo e, in seguito, l’ipertrofia diminuirà in modo considerevole. Questo, oltre ad influire sull’aspetto estetico del soggetto, crea ripercussioni negative anche per la salute.

Le lesioni e gli spasmi sono i primi a palesare la loro presenza nell’organismo, soprattutto negli arti superiori e inferiori.

3. Stanchezza cronica

Conosciuta anche come fatica, la stanchezza cronica è uno dei principali indicatori del deficit di proteine.

È caratterizzata dall’incapacità dell’organismo di realizzare attività comuni che possono essere svolte in qualsiasi momento.

In termini generali si tratta di uno spossamento senza ragioni apparenti, pertanto di solito preoccupa chi ne soffre.

4. Problemi cutanei

I tessuti cutanei richiedono un gran numero di principi nutritivi per svolgere le proprie funzioni di base. Tra essi spiccano le proteine.

Quando si verifica un deficit di questo tipo, la pelle ha difficoltà a creare collagene, cheratina ed elastine, fondamentali per garantire resistenza, elasticità e idratazione alla pelle.

In questo ordine di idee, anche i capelli si vedono oltremodo compromessi; i follicoli piliferi, formati da proteine, risultano i più danneggiati.

Ciò ostacola il processo di crescita, così come la forza e la resistenza di ogni ciocca.

Infine, non soddisfare il fabbisogno di questo principio nutritivo favorisce anche la comparsa di rughe e linee d’espressione sul viso. 

Guarda anche