10 segnali che aiutano a individuare il cancro al seno

Irregolarità nel contorno del seno, cambiamento delle dimensioni, comparsa di un nodulo sotto l'ascella, dolore alla palpazione sono alcuni dei sintomi precoci e più comuni del cancro al seno.
10 segnali che aiutano a individuare il cancro al seno

Ultimo aggiornamento: 23 aprile, 2022

Spesso tendiamo a ignorare i segnali che il nostro corpo ci invia quando qualcosa non va. È vero che non sempre bisogna allarmarsi, ma non bisogna neanche sottovalutarli perché potrebbero richiedere un’azione tempestiva. Non fanno eccezione i segni che ci aiutano a individuare il cancro al seno.

Quando si parla di cancro del seno, una diagnosi precoce è la misura più efficace per mitigare gli effetti e, allo stesso tempo, aumentare l’aspettativa di vita.

L’importanza di individuare il cancro al seno in modo precoce

I sintomi iniziali vengono spesso trascurati e nella maggior parte dei casi approfonditi solo quando il tumore ha raggiunto uno stadio avanzato.

Riconoscere i primi segnali che permettono di individuare il cancro al seno è fondamentale per aumentare le possibilità di successo della terapia.

1. Perdita di peso senza motivo

Perdita di peso inspiegabile come sintomo del cancro del seno.

Perdere peso in modo inspiegabile, cioè senza essere a dieta o aver aumentato l’attività fisica è un buon motivo per fermarsi e valutare la situazione con il medico.

  • Il portale Cancer.net indica la perdita di peso come uno dei primi segni tipici e frequenti del cancro.
  • Se il dimagrimento è motivato dalla perdita di appetito, è necessario consultare il medico il prima possibile.
  • La perdita improvvisa di 5 o più chili può essere uno dei primi segni di cancro al seno.

2. Stanchezza estrema

Sentirsi stanchi dopo una giornata di lavoro o se si sta vivendo una situazione di tensione è normale. Tuttavia, quando la stanchezza diventa cronica, non scompare nonostante si dedichi un tempo adeguato al riposo ed è accompagnata da altri sintomi (come dolore osseo localizzato), allora è il momento di andare dal medico per una valutazione.

Gli esperti dell’American Cancer Association spiegano che se la stanchezza è correlata al cancro, ci si può sentire deboli, svogliati, esausti, tanto da smettere di svolgere piccoli compiti come usare il telecomando della TV o il cellulare, andare in bagno, mangiare e così via.

3. Sanguinamento anomalo

Qualsiasi tipo di sanguinamento o emorragia fuori dal ciclo deve essere considerato un segnale di allarme, che si tratti di cancro al seno o di un’altra malattia. Nel primo caso si potrebbe sperimentare un leggero sanguinamento dal capezzolo.

4. Noduli

I noduli sono generalmente benigni, sebbene possano allarmare. Per anni si è detto che la presenza di noduli o masse nel seno possono essere un segnale di cancro. Tuttavia, non sempre sono legati a questa malattia: potrebbero apparire a causa di un’infezione o essere una semplice cisti.

Gli esperti dell’AIRC considerano la presenza di un ingrossamento dei linfonodi ascellari un campanello d’allarme.

5. Alterazioni della pelle

Anche le alterazioni della pelle sono possibili segnali che aiutano a individuare il cancro al seno. Occorre controllare che il seno non presenti:

  • Ulcere.
  • Arrossamento.
  • Cambiamenti di colore
  • Cellulite o “buccia d’arancia”.

6. Cedimento del capezzolo

Quando si auto esamina il seno, è molto importante osservare da vicino i capezzoli per verificare che siano normali e non presentino alterazioni. L’arretramento o il rilassamento dei capezzoli è uno dei sintomi del cancro al seno.

7. Dolore alla palpazione

Nelle prime fasi, è raro che si avverta dolore quando si palpa o si stringe leggermente il seno. Tuttavia, se la malattia è avanzata, è molto comune avvertire sensibilità e dolore al semplice tocco.

Va chiarito che questo dolore non deve essere confuso con quello causato dalla sindrome premestruale o un’infezione come la mastite.

8. Cambiamenti nelle dimensioni del seno

Controllare eventuali cambiamenti nelle dimensioni del seno è un’abitudine che permette di rilevare precocemente il cancro. Una mammella che appare infiammata o di dimensioni insolite richiede attenzione immediata.

Autoesame del seno.

9. Secrezioni dal capezzolo

L’emissione di secrezioni dal capezzolo può essere un fenomeno innocuo che scompare con il passare dei giorni. Tuttavia, è da considerare come possibile sintomo, soprattutto se la secrezione è maleodorante.

10. Irregolarità nella forma e consistenza

Notare cambiamenti nella forma o nella consistenza del seno è un altro modo per rilevare precocemente il cancro. Irregolarità nel contorno, così come arrossamenti o piccoli fori nella pelle sono possibili segni di questa malattia.

Quali sono i fattori di rischio per il cancro al seno?

Il cancro al seno colpisce soprattutto le donne, ma può svilupparsi anche negli uomini. I principali fattori di rischio associati sono:

  • Obesità.
  • Assenza di figli.
  • Sesso femminile ed età maggiore di 55 anni.
  • Menopausa tardiva o prematura.
  • Storia familiare di cancro al seno.
  • Inizio del ciclo mestruale prima dei 12 anni.

Ricordate che una diagnosi precoce aumenta le possibilità di successo del trattamento, quindi vi consigliamo di andare dal medico se notate uno o più segni tra quelli che abbiamo elencato.

This might interest you...
Prevenire il tumore al seno è possibile?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Prevenire il tumore al seno è possibile?

Sebbene non esista un singolo metodo per prevenire il tumore al seno, esistono alcune raccomandazioni che possono ridurre il rischio.