Semi per dimagrire: quali includere nella dieta

· 29 luglio 2018
Il consumo di alcune varietà di semi può migliorare gli effetti della dieta dimagrante. Grazie al loro apporto di fibra e amminoacidi, risultano idonei per accelerare il metabolismo.

Esiste un’ampia varietà di semi per dimagrire e da poter includere nella dieta. Il loro consumo risulta idoneo quando si tratta di combattere l’eccesso di peso.

A molti semi vengono attribuite proprietà “brucia grassi”, poiché stimolano le funzioni metaboliche, aiutando a dimagrire. Altri contengono fibre e nutrienti essenziali che intervengono in modo positivo sui processi fondamentali per perdere peso.

Hanno un sapore molto gradevole che può essere combinato con altri ingredienti. Dunque, possono essere aggiunti facilmente a un’ampia varietà di ricette.

Conoscete i migliori semi per dimagrire? Scopriteli con noi!

Semi per dimagrire da includere nella dieta

I semi fanno parte dell’alimentazione degli esseri umani sin dall’antichità.

Per secoli sono stati valorizzati per il loro apporto energetico e nutrizionale, dato che sono una fonte di macronutrienti e micronutrienti.

Negli ultimi anni sono diventati una tendenza nelle diete dimagranti, dato che alcune delle loro proprietà favoriscono la perdita di peso.

Vengono consigliati anche per motivi di salute, poiché tengono sotto controllo il colesterolo alto e prevengono il diabete.

Leggete anche: Imparate a preparare deliziose creme spalmabili con la frutta secca

1. Semi di chia

Semi di chia in ciotola di legno

Una delle migliori varietà di semi per dimagrire sono quelli di chia, noti per il loro alto contenuto di fibre solubili e insolubili, oltre che per i loro antiossidanti.

Dato che contengono anche omega 3 e amminoacidi essenziali, sono stati catalogati come un “super alimento”.

  • La loro ingestione regolare velocizza la digestione e contrasta la stipsi. Accelerano il metabolismo e riducono il grasso addominale.
  • Grazie ai loro grassi insaturi, abbassano i livelli alti di colesterolo cattivo e trigliceridi.
  • Il loro contenuto calorico è basso e apportano proteine e carboidrati che aiutano a mantenere un ottimo livello energetico.

2. Semi di girasole

I semi di girasole oggi fanno parte dell’alimentazione abituale di molte persone, in quanto grandi alleati per frenare l’ansia e il sovrappeso.

  • Contengono grandi quantità di vitamina E, nutriente antiossidante che contrasta gli effetti dei radicali liberi sulla pelle.
  • Il loro apporto di minerali e vitamine del gruppo B rafforza i muscoli e riduce la stanchezza.
  • Offrono un leggero apporto di amminoacidi e carboidrati, che aiuta a mantenere un buon ritmo metabolico.
  • I loro acidi grassi insaturi stimolano la pulizia delle arterie e riducono la presenza di lipidi dannosi nel sangue.

3. Semi di coriandolo

Semi di coriandolo interi e sbriciolati

I semi di coriandolo, noto anche come prezzemolo cinese, si presentano come piccoli frutti marroni dal sapore acido.

Nonostante la loro ingestione non sia tanto diffusa quanto le opzioni anteriori, sono ottimi per dimagrire e offrono molteplici benefici medicinali.

  • I loro fitonutrienti stimolano l’attività del metabolismo e regolano i livelli di glucosio nel sangue.
  • Contengono oli essenziali che ottimizzano la produzione di insulina, elemento chiave per trasformare gli zuccheri in fonti di energia.
  • Alleviano le difficoltà digestive e contano con un effetto depurativo che aiuta a eliminare le tossine trattenute nel corpo.

4. Semi di sesamo

Questi semi vengono ottenuti da una pianta perenne chiamata Sesamum indicum, appartenente alla famiglia delle Pedaliaceae.

Sono noti in tutto il mondo per le loro applicazioni dietetiche e mediche, dato che tengono sotto controllo il peso e prevengono diverse malattie.

  • Il loro leggero apporto di niacina calma l’ansia e, di conseguenza, frena il desiderio insaziabile di mangiare.
  • Contengono amminoacidi che aiutano a sviluppare la massa muscolare e migliorano il rendimento fisico.
  • Sono una fonte di fibre dietetiche che migliorano la digestione e regolano i livelli di colesterolo.
  • I loro antiossidanti proteggono le cellule contro lo stress ossidativo e agiscono a favore degli organi escretori, con il fine di eliminare le scorie.

5. Semi di lino

Semi di lino interi e sbriciolati

Sebbene si tratti di un alimento molto antico, il consumo di semi di lino è cresciuto moltissimo negli ultimi anni.

La loro popolarità è aumentata grazie ai consigli di alcuni personaggi famosi e figure di spicco del fitness, che li hanno suggeriti come alleati nella perdita di peso.

Leggete anche: Stitichezza? Ecco 3 rimedi a base di semi di lino

  • Contengono importanti dosi di fibre, polifenoli e acidi grassi essenziali, che agiscono positivamente sul metabolismo.
  • Il loro ridotto apporto di omega 3 aumenta la sensazione di vitalità e migliora la salute cardiovascolare, soprattutto perché riduce il colesterolo.
  • Sono delicati con l’apparato digerente e i loro gel naturali lubrificano il colon per facilitare l’espulsione delle scorie.
  • Donano un prolungato effetto saziante, che ci evita di mangiare dolciumi o cibi poco sani.

Quale di questi semi per dimagrire vi piacerebbe provare? Come potete vedere, offrono tutti importanti benefici.

Scegliete la varietà che ritenete più adeguata al vostro corpo e non esitate ad aggiungerli a insalate e frullati.

Guarda anche