Si può essere felici da single?

· 15 dicembre 2014
L'equilibrio e la maturità personale sono indispensabili per poter crescere in seguito con qualcuno affianco. Per poter avere un partner è fondamentale amare prima se stessi.

Ovviamente sì, si può essere single e felici, anche se molti associano il concetto di felicità al fatto di avere una relazione sentimentale con un’altra persona. Essere single, però, ha i suoi benefici. Ve ne parleremo in questo articolo.

Quali sono i benefici dell’essere single?

Di sicuro conoscete persone che sono single e che si disperano perché ancora non sono fidanzate. Si sentono quasi “strane” per il fatto di non avere un/a compagno/a, “vuote” perché non c’è nessuno che riempia la loro vita e che stia loro accanto giorno dopo giorno. La verità è che è rischioso concepire la felicità solamente in rapporto ad un’altra persona. Alla fine, chi la pensa in questo modo non sta bene con se stesso, non gode di un equilibrio emotivo, personale e di crescita che può sperimentare solamente nei periodi di solitudine, senza nessuno accanto. Ovviamente, avere vicino l’altra “metà della mela” è motivo di felicità e di stabilità emotiva, però bisogna chiarire una cosa: per essere felici con qualcuno, è essenziale voler bene prima se stessi. L’equilibrio e la maturità personale sono fondamentali per far crescere un rapporto di coppia e raggiungere un’integrità affettiva, il rispetto per se stessi e per l’altra persona. Vediamo ora quali sono gli aspetti positivi dell’essere single.

1. Ascoltare se stessi, conoscersi meglio

Felicità

Il fatto di non avere un/a compagno/a vi permette di avere più tempo da dedicare a voi stessi, tempo che potete utilizzare per inziare ad ascoltarvi di più e conoscervi meglio. Questo tempo da dedicare all’introspezione è utile per capire quali sono le vostre necessità, quello che vi piace e/o che non vi piace e quello che desiderate per la vostra vita. A volte, chi è fidanzato si preoccupa più dell’altra persona che di se stesso, soddisfacendo le necessità dell’altro prima delle proprie, che appunto passano in secondo piano e con il tempo la situazione può anche peggiorare. Se si è single, non c’è questo pericolo. Infatti, chi è single è più egoista, pensa prima a se stesso, si prende cura di sé, si ascolta, trova un equilibrio personale nella solitudine. Imparate ad ascoltarvi e volervi più bene!

2. Avere tempo per crescere come persone, tempo per se stessi

Donna-che-scrive

Ci sono relazioni di coppia che finiscono in maniera traumatica, minando l’ottimismo e l’autostima delle persone coinvolte. In realtà, è un buon momento per ritrovare se stessi, per crescere, per rimarginare ferite aperte e per reindirizzare la propria vita. Se vi lasciate con il/la vostro/a compagna, pensate al tipo di persona che vorreste essere, pensate a cosa non volete più in una relazione di coppia. Pensate a tutte queste dimensioni e godetevi la vostra vita. Imparate a volervi bene, a pensare che siete delle persone meravigliose e che essere single può rendervi anche molto felici.

3. Avere più tempo per gli amici, per le proprie passioni

Amicizia

Poche cose danno soddisfazione come trovare il tempo per fare ciò che ci piace. Dipingere? Imparare una lingua? Iscriversi a qualche corso? È il momento di fare quello che vi piace e godervi la vostra libertà. A volte, chi è fidanzato mette da parte questi due aspetti, rinuncia a qualcosa semplicemente per passare più tempo con il/la proprio/a compagno/a. Ora potete fare quello che desiderate senza preoccuparvi di dare spiegazioni. Potete organizzare un viaggio con gli amici oppure partire soli. Essere single non è una cosa negativa, permette di avere più tempo da dedicare a se stessi. Ricordate che la cosa più importante al mondo siete voi. Godetevi la vostra libertà, i vostri amici, la vostra famiglia, i vostri animali… la vostra solitudine.

4. Avere tempo per sentirsi completi

Ragazza-occhiali

Molte persone pensano che la cosa più importante sia trovare la propria anima gemella, l’altra metà della mela. Se vi ossessionate con questa idea, alla fine vi sentirete incompleti. Non fate questo errore! Da questo stesso momento dovete sentirvi persone complete, delle mele intere, sane e appetitose. Quindi, oltre a godervi la vostra libertà, sappiate che prima o poi arriverà la persona giusta per voi, che vi amerà come meritate e per quello che siete e con cui sarete felici. Non deve per forza essere la vostra metà, infatti insieme, con i vostri caratteri, le vostre passioni, i vostri pregi e difetti cercherete di formare una coppia stabile e felice. Fino a quel momento, però, sentitevi sempre delle persone complete per quanto riguarda la vostra autostima, i vostri hobby, il vostro aspetto fisico. Davanti allo specchio sorridete alla vostra immagine riflessa e pensate che la cosa più importante è essere sempre felici, da single o in coppia. Imparate a volervi bene, a prendervi cura di voi stessi, ad avere una forte autostima per evitare che qualcuno vi faccia del male. Non pensate mai che chi è fidanzato sia anche “obbligatoriamente” felice. Infatti, ci sono molti casi di relazioni tossiche e pericolose, quelle che ci fanno dire che è meglio star soli. La cosa migliore è saper approfittare della propria individualità ed indipendenza, senza precludersi nessuna opportunità. L’amore è un’avventura che vale sempre la pena vivere, ma fate in modo che nessuno, compresi voi, calpesti il vostro cuore.

Guarda anche