Sindrome del bambino con troppi regali: che cos’è?

· 7 dicembre 2018
La sindrome del bambino con troppi regali è la conseguenza del tentativo, da parte dei genitori, di compensare la propria assenza con gli oggetti. Meglio, invece, "regalare tempo".

Può capitare, a volte, di pensare che si possa ripagare la propria assenza con un regalo. Questo comportamento, rivolto a un figlio, può dare luogo alla sindrome del bambino con troppi regali. Se non ne avete mai sentito parlare, questo articolo fa per voi.

L’amore che un genitore prova verso i figli è enorme, e qualche volta vorremmo coprirli di regali. Vanno bene i regali di compleanno e di natale, ma il più bel dono che possa ricevere un bambino è il nostro tempo.

Se il tempo che potete dedicare a vostro figlio è davvero poco, il rischio è di incorrere nella sindrome del bambino con troppi regali. Ogni volta che andate insieme al supermercato , vostro figlio vuole un nuovo giocattolo? Se questo comportamento vi preoccupa o infastidisce, tranquilli: la soluzione esiste!

Si tratta di una sindrome non recente. Era presente già agli inizi del secolo scorso, ma certamente oggi è molto comune. Se siete molto impegnati, imparate a organizzare meglio il vostro tempo. Eviterete, così, problemi di crescita emotiva a vostro figlio. 

In che cosa consiste la sindrome del bambino con troppi regali?

Peluche, bambole e giocattoli

È il risultato di una quantità esagerata di giocattoli e regali rivolti a un bambino. Convincendosi di poter ottenere tutti gli oggetti che vuole, il bambino può arrivare a manipolare i genitori, i quali sono pronti a esaudire tutti i suoi desideri.

È anche un segnale di poco tempo dedicato al bambino che altrimenti non si comporterebbe così. Al posto di un nuovo regalo certo preferirebbe condividere più tempo libero con mamma e papà.

Individuare questa sindrome è abbastanza semplice perché, in questo caso, i capricci sono all’ordine del giorno. Tuttavia, come abbiamo detto, non è il caso di preoccuparsi in modo eccessivo. Cominciate a stabilire le norme per i prossimi giocattoli.

Scoprite anche: 4 consigli per rendere felice vostro figlio prima che nasca

Mio figlio soffrirà di questa sindrome?

Come indica esplicitamente il nome, la sindrome del bambino con troppi regali si riconosce dalla continua richiesta di nuovi oggetti da parte del piccolo. Potrete notare, inoltre, i seguenti sintomi:

  • Il bambino è spesso frustrato.
  • Ha un’immaginazione povera.
  • È capriccioso.
  • Non apprezza gli oggetti che ha.
  • È materialista e consumista.
  • È egoista.

Il bambino è, inoltre, sensibile all’influenza di amici e compagni di classe. Se questi ricevono spesso nuovi regali, probabilmente anche lui li esigerà. Affrontate l’argomento spiegandogli che ogni famiglia è diversa e che nella vostra il regalo risponde ad alcune regole. 

Come si deve comportare un genitore riguardo ai regali?

Il genitore ha il compito di orientare il bambino. Per questo motivo è importante condividere insieme la vita quotidiana, anche attraverso attività come il gioco. In questo modo, il piccolo non potrà fare a meno di notare che il più bel regalo che potete offrirgli è stare con lui. 

Volete fare una bella sorpresa a vostro figlio? Portatelo a mangiare nel suo ristorante preferito e godetevi insieme il cibo.

Insegnategli ad apprezzare i regali

Un buon modo per insegnare a vostro figlio il valore dei regali che gli fate, è spiegargli come li avete ottenuti. Capire il lavoro o la fatica richiesta per procurargli un giocattolo, gli farà vedere l’oggetto con altri occhi. Gli farà capire, una volta adulto, l’importanza di avere un lavoro e lo aiuterà a maturare.

La regola dei quattro regali

Una regola che può aiutare a frenare la sindrome del bambino con troppi regali è la seguente. Il regalo deve essere:

  • Un oggetto che si possa trasportare.
  • Un libro.
  • Quello che più desidera.
  • Qualcosa di necessario.

Alcuni esempi possono essere: un monopattino che il bambino sia in grado di trasportare, un libro del genere che preferisce; quei pennarelli che andrebbero bene nell’ora di disegno o qualcosa che il bambino vi chiede da mesi e che rientri in questa regola. In questo modo, eviterete di regalare un oggetto destinato a essere dimenticato dopo solo una settimana.

Leggete anche: Scoprite perché i bambini dovrebbero colorare i mandala

Giocare senza giocattoli

Bambino gioca a fare l'aviatore

Con quale regalo vostro figlio può divertirsi di più? Con voi! Se gli dedicate un’ora di gioco, terrete lontano questa sindrome e migliorerete, inoltre, la sua relazione con la famiglia.

Se siete un po’ indaffarati, invitate il bambino a disegnare o cantare vicino a voi. Per fare questo non avete bisogno di ricorrere a un giocattolo. Se invece avete bisogno di silenzio, consigliategli un bel libro.

Il regalo più grande è l’amore

Come diceva Van Gogh, quello che è fatto con amore, è fatto bene. Nonostante gli impegni, dedicate tempo di qualità a vostro figlio, per ascoltarlo, parlare e giocare insieme. È un momento di relax per entrambi e di confidenza.

Troppi giocattoli: conseguenze

La sindrome del bambino con troppi giocattoli ha conseguenze su vostro figlio e sui vostri cari. Tra queste:

  • Spese non necessarie.
  • Complessità del bambino.
  • Distacco dai genitori.
  • Difficoltà del bambino a esprimere le proprie emozioni, a breve e lungo termine.
  • Intolleranza alla frustrazione.
  • Scarso riconoscimento del valore di oggetti e persone.

Conclusioni

Evitate questa sindrome condividendo più cose con vostro figlio. Potete andare al cinema, al parco o realizzare attività in casa. Anche se siete pieni di impegni, ricordatevi di ritagliare un po’ di tempo per lui ogni giorno.

Ci auguriamo che questo articolo vi aiuti a riflettere. Incominciamo a dare più valore agli istanti passati con le persone a cui vogliamo bene e meno agli oggetti.

I figli devono imparare questo valore, ma noi dobbiamo metterlo in pratica.

Guarda anche