Smagliature: è possibile liberarsene?

27 ottobre 2014
I trattamenti topici possono migliorare la situazione, ma le soluzioni definitive richiedono interventi chirurgici. Per prevenire la comparsa delle smagliature potete assumere alimenti ricchi di vitamine A, C, D, e zinco.

Quando la pelle perde elasticità, possono comparire delle striature di colore rosa o porpora. Si tratta delle smagliature, le quali inizialmente si caratterizzano per una colorazione piuttosto intensa, ma si attenuano con il tempo. Tuttavia, l’aspetto e le caratteristiche delle smagliature non svaniscono da soli. Le smagliature compaiono con maggiore frequenza sulle cosce, sui glutei, sulle braccia (generalmente sulla zona che circonda le ascelle), sull’addome e sul seno. Tenete presente che le smagliature sono innocue e non richiedono l’intervento di un medico, ma se ne avete e ve ne vergognate, di sicuro vorrete conoscere dei rimedi per eliminarle. Continuate a leggere l’articolo per sapere se esiste un modo per dire addio alle smagliature.

Cause

Prima di liberarvi delle vostre smagliature, è importante stabilire quale sia la causa della loro comparsa:

  • Gravidanza
  • Rapido aumento o perdita di peso
  • Uso prolungato di corticosteroidi
  • Fasi della crescita, specialmente l’adolescenza
  • Grande aumento della massa muscolare, soprattutto per quanto riguarda le braccia e le gambe
  • Disturbi genetici, come la sindrome di Marfan o la sindrome di Ehlers-Danlos (malattie del tessuto connettivo)
  • Uso prolungato di steroidi

Trattamento delle smagliature

A questo punto, vediamo come è possibile trattare le smagliature. Per quanto riguarda le smagliature “nuove”, potete ricorrere all’applicazione di una crema alla tretinoina, che stimola la produzione di collagene e quindi aiuta a rigenerare la pelle. La crema dà risultati solamente nelle prime sei settimane dalla comparsa delle smagliature. Se aspettate un bambino, non adottate questo trattamento perché non si conoscono ancora gli effetti della tretinoina sul feto.

Smagliature2

La terapia con laser pulsato (DYE) promuove la crescita di collagene e di elastina, quindi può migliorare l’aspetto delle smagliature relativamente recenti. Questi trattamenti ad impulsi di luce di alta intensità non colpiscono gli strati più superficiali della pelle, ma provocano un danno intenzionale e controllato ai cromofori (cellule di un determinato colore) presenti nel derma.

Per quanto riguarda, invece, le smagliature “vecchie” esistono diverse opzioni. La microdermoabrasione, ad esempio, è un trattamento non invasivo che esfolia delicatamente la pelle con piccoli cristalli. Questa tecnica coinvolge solamente lo strato più esterno della pelle e promuove la crescita di nuove cellule superficiali.

I laser ad eccimeri, invece, promuovono lo sviluppo di melanina nelle smagliature e aiutano a riequilibrare la pigmentazione della pelle. Una terapia che funziona su vecchie e nuove smagliature è il peeling chimico con acido glicolico. In primo luogo, il medico pulisce la zona da trattare e poi applica la soluzione chimica per ferire intenzionalmente la pelle, provocandone la rigenerazione.

Esistono anche varie creme, come il burro di cacao, il burro di karité e creme a base di vitamina E che potete usare comodamente a casa vostra e che possono esservi di grande aiuto. Le creme mantengono la pelle lubrificata e ne riequilibrano la pigmentazione. Alcune persone affermano di aver ottenuto ottimi risultato grazie a queste creme, altre, invece, non hanno notato alcun miglioramento. Altri trattamenti topici comuni includono l’olio di ricino, l’olio di oliva, gli acidi della frutta, bendaggi di alghe e altre piante medicinali.

Potete ridurre l’aspetto delle smagliature con le creme e, in base ad una serie di fattori, potete eliminarle quasi del tutto grazie alla chirurgia. Sfortunatamente, non esistono tecniche o metodi in grado di eliminare completamente i segni delle smagliature una volta che questi hanno assunto il colore chiaro.

Guarda anche