Sollievo naturale per l’endometriosi

· 22 marzo 2014
Ridurre il consumo di caffeina e incrementare il consumo di frutta fresca può aiutarvi ad alleviare i dolori provocati dall'endometriosi.

L’endometriosi è una patologia abbastanza frequente che può causare forti dolori alle donne che ne soffrono. Fortunatamente, seguendo una dieta adeguata e affidandosi ad alcuni rimedi naturali, è possibile lenire i suoi sintomi. Continuate a leggere per scoprire qualcosa di più sull’endometriosi e sui diversi trattamenti naturali che potete impiegare e che sono già risultati davvero utili a moltissime donne!

Che cos’è l’endometriosi?

Si dice che una donna soffre di endometriosi quando il tessuto che ricopre l’interno del suo utero (quello che si sfalda e causa le perdite di sangue durante le mestruazioni) prolifera in altre zone, per esempio nelle ovaie, nelle tube di Falloppio o addirittura nella vescica o nell’intestino.

Anche queste zone, quindi, si infiammano durante il ciclo mestruale, causando molto dolore e, in alcuni casi, un’ulteriore perdita di sangue. I principali sintomi dell’endometriosi sono i seguenti:

  • Dolore pelvico intenso, crampi nella zona pelvica durante le mestruazioni o dolore cronico. Il dolore e i crampi possono propagarsi nella zona della schiena o delle cosce.
  • Flusso mestruale molto abbondante.
  • Dolore quando si svuota l’intestino o quando si hanno rapporti sessuali, specialmente nella settimana precedente all’inizio delle mestruazioni.
  • Nausea, giramenti di testa e vomito qualche giorno prima del periodo mestruale.

Nonostante le cause dell’endometriosi non siano ancora state del tutto accertate, gli studiosi credono che si tratti di uno squilibro ormonale. È probabile che l’eccessiva produzione di estrogeni sia una delle cause di questa patologia.

Una dieta bilanciata può aiutarvi

Avere un’alimentazione sana ed equilibrata è la prima raccomandazione per riuscire ad attenuare in modo naturale i sintomi dell’endometriosi. Ecco alcuni ottimi consigli da seguire:

  • Evitate il consumo eccessivo di latticini e carne. Molti dei prodotti lattei o delle carni disponibili sul mercato contengono degli xenoestrogeni che possono accentuare il dolore provocato dall’endometriosi.
  • Evitate il caffè e le bibite cola. Queste bibite contengono caffeina, sostanza che può influire in modo negativo sui sintomi che vi abbiamo precedentemente descritto.
  • Aumentate la quantità giornaliera di frutta e verdura fresca. In questo modo, aumenterete anche la quantità di fibre e vitamine assunte: la fibra vi aiuterà a migliorare il transito intestinale e ad evitare le infiammazioni; alcune vitamine, invece, possono aiutarvi a calmare il dolore causato dall’endometriosi.

Mangiare frutta

  • Mangiate più alimenti ricchi di acidi grassi omega 3 e omega 6. Questi acidi grassi aiutano a controllare la produzione di prostaglandine, gli ormoni responsabili del dolore mestruale. Alcuni di questi alimenti sono il tonno, le sardine, i semi di lino, l’olio di lino e l’olio di semi di zucca.

Altre raccomandazioni per calmare il dolore

Queste sono alcune delle strategie che possono aiutarvi a placare i sintomi in modo naturale:

  • Esercizi per tenere sotto controllo lo stress. Lo stress prolungato può causare uno squilibrio ormonale che potrebbe accentuare la sensazione di dolore. Fare yoga o praticare altri esercizi di respirazione che vi aiutino a rilassarvi può farvi sentire molto meglio.
  • Agopuntura. Si tratta di una tecnica millenaria, i cui risultati per tenere sotto controllo il dolore in diverse situazioni sono stati dimostrati da tempo.
  • Terapia del calore. Quando sentirete i crampi tipici dei dolori mestruali, applicate un tampone caldo sulla zona colpita. Questo vi aiuterà a rilassare i muscoli e allontanerà il dolore.

In ogni caso, ricordate che se i sintomi persistono o diventano molto intensi, la soluzione migliore è quella di rivolgervi al vostro medico di fiducia.

Guarda anche