7 soluzioni naturali per trattare le gengive infiammate

· 22 marzo 2017
Anche se questi rimedi possono essere molto efficaci per migliorare lo stato delle gengive infiammate, non dobbiamo scartare l'idea di rivolgerci al dentista per escludere un problema più serio

A tutti sarà capitato di dover trattare le gengive infiammate. L’infiammazione delle gengive è un problema orale comune che può svilupparsi in seguito a cattive abitudini di igiene, un’infezione batterica o alcuni trattamenti orali.

È un sintomo facile da identificare, dato che è possibile osservare a semplice vista cambiamenti nello spessore e nella colorazione delle gengive. Può anche essere accompagnata da sanguinamento, dolore al tatto, sensibilità dentale e alitosi.

È relazionata con una condizione conosciuta come gengivite, considerata come la prima fase di una malattia parodontale. Si produce in seguito all’accumulo di tartaro, deposito che si forma sui denti e che non sempre viene eliminato dallo spazzolino e dai collutori.

Per fortuna, vi è un’ampia varietà di ingredienti naturali le cui proprietà prevengono le complicazioni di una gengivite e, al tempo stesso, riducono il gonfiore.

Sebbene debbano essere accompagnati dai tipici prodotti di igiene orale, la loro applicazione può calmare il dolore ed accelerare il processo di guarigione.

Continuate a leggere l’articolo e scoprite quali sono le migliori soluzioni naturali per trattare le gengive infiammate.

Le principali soluzioni naturali per trattare le gengive infiammate

1. Acqua tiepida con sale

Un collutorio preparato con sale e acqua tiepida è un ottimo rimedio per trattare le gengive infiammate

Un collutorio preparato con acqua tiepida e sale può fornire una sensazione di sollievo per le gengive sanguinanti ed infiammate.

Il sale possiede proprietà antinfiammatorie ed antibatteriche che riducono la presenza dei batteri nella zona interessata.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di sale (5 g)
  • ½ bicchiere di acqua tiepida (100 ml)

Cosa fare?

  • Diluite il cucchiaino di sale in un bicchiere d’acqua tiepida ed usate il composto per fare degli sciacqui orali durante 30 secondi.
  • Evitate di ingerire il prodotto, perché può causare reazioni indesiderate.
  • Usatelo due o tre volte al giorno.

Leggete anche: 8 benefici del sale marino

2. Bicarbonato con acqua ossigenata

Sia il bicarbonato di sodio sia l’acqua ossigenata presentano composti antibiotici ed antimicrobici che prevengono lo sviluppo di diversi tipi di infezioni. Sono un ottimo rimedio per trattare le gengive infiammate.

In questo caso specifico, regolano la proliferazione dei batteri e riducono i sintomi della gengivite.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio (5 g)
  • 6 gocce di acqua ossigenata

Cosa fare?

  • Inumidite il bicarbonato di sodio con l’acqua ossigenata ed utilizzate la pasta risultante per spazzolare i denti.
  • Potete anche diluirli in un po’ di acqua tiepida ed usare il tutto come un collutorio.
  • Ripetetene l’applicazione due volte al giorno.

3. Aceto di mele

Usato come collutorio, l'aceto di mele aiuta a trattare le gengive infiammate

Gli acidi naturali dell’aceto di mele equilibrano il pH della bocca ed alterano l’ambiente di cui hanno bisogno i batteri per provocare infezioni.

Il suo uso come collutorio aiuta a trattare le gengive infiammate e a combattere l’alitosi.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di aceto di mele (10 ml)
  • ½ bicchiere di acqua tiepida (100 ml)

Cosa fare?

  • Versate l’aceto di mele nell’acqua tiepida, mescolate bene e sciacquate la bocca dopo aver lavato i denti come d’abitudine.
  • Usatelo due volte al giorno, tutti i giorni.

4. Limone

Le proprietà alcaline ed antibiotiche del succo di limone sono altrettanto utili per trattare questa condizione.

I suoi composti acidi eliminano i batteri nocivi e riducono l’infiammazione causata dall’infezione.

Ingredienti

  • Il succo di ½ limone
  • ½ tazza di acqua tiepida (125 ml)

Cosa fare?

  • Spremete il succo del limone ed unitelo a mezza tazza di acqua tiepida.
  • Sciacquate la bocca per 20 secondi e sputate il liquido.
  • Usatelo massimo due volte al giorno.

5. Succo di mirtilli

Il succo di mirtilli aiuta a trattare le gengive infiammate

Il succo di mirtilli è una bevanda ricca di antiossidanti, che rafforza il sistema immunitario contrastando meglio le infezioni.

Berlo permette di ridurre il gonfiore delle gengive, riduce la presenza di germi e limita il sanguinamento.

Ingredienti

  • ½ tazza di mirtilli freschi (100 g)
  • 2 tazze d’acqua (500 ml)
  • 1 cucchiaio di miele (25 g)

Vi potrebbe interessare anche: Come coltivare i mirtilli in casa

Cosa dovete fare?

  • Frullate i mirtilli in mezzo litro d’acqua, addolcite con un po’ di miele e bevete.
  • Bevetene due o tre bicchieri al giorno.

6. Timo

L’infuso di timo è un rimedio antinfiammatorio calmante che controlla il dolore causato dall’infezione alle gengive.

Il suo uso come collutorio previene la crescita dei batteri e lo sviluppo di problemi come la gengivite e le malattie parodontali.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di timo (20 g)
  • 1 tazza d’acqua (125 ml)

Cosa fare?

  • Mettete a bollire l’acqua e, una volta giunta ad ebollizione, aggiungete il timo ed abbassate il fuoco.
  • Lasciate cuocere per due minuti, toglietelo dal fuoco e lasciate riposare.
  • Quando sarà abbastanza freddo, filtratelo e realizzate degli sciacqui orali per 20 o 30 secondi e poi sciacquate come d’abitudine.

7. Tiglio

L'infuso di tiglio è uno dei rimedi naturali per trattare le gengive infiammate

L’infuso di tiglio è una bevanda calmante che riduce l’infiammazione ed il dolore causato dai problemi orali.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di tiglio (10 g)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Cosa fare?

  • Aggiungete il cucchiaio di tiglio in una tazza d’acqua bollente e lasciate riposare per 10 minuti.
  • Filtrate il preparato ed utilizzate il liquido per fare degli sciacqui orali tre volte al giorno.

Vi potrebbe interessare anche: Le erbe che aiutano a dormire meglio

Tenete a mente che gli effetti dei rimedi citati possono variare a seconda dei casi, in base all’origine dell’infiammazione.

Sebbene la loro applicazione possa ridurre i sintomi del problema, è sempre bene consultare il dentista per evitare l’insorgere di disturbi più seri.

Guarda anche