Sopravvivere al caldo senza aria condizionata

Quando arriva il caldo e non abbiamo l'aria condizionata, possiamo ricorrere a una serie di tecniche per proteggerci. Scopritele in questo articolo!
Sopravvivere al caldo senza aria condizionata

Ultimo aggiornamento: 26 giugno, 2021

Non sempre troviamo un clima fresco ovunque andiamo. In questi casi, soprattutto se siamo insieme ad anziani o bambini, sopravvivere al caldo senza aria condizionata potrebbe diventare un serio problema.

Non bisogna sottovalutare l’impatto di un’ondata di calore sulle persone più deboli. Senza aria condizionata e senza le misure necessarie, ci si espone a un grave rischio per la salute. Approfondiamo.

Quali sono gli effetti del caldo?

Insolazioni, crampi, disidratazione o l’aggravamento di problemi di salute pregressi potrebbero essere gli effetti di un’ondata di calore.

Bisogna fare attenzione soprattutto al colpo di calore, che impedisce all’organismo di regolare la temperatura corporea. Secondo quanto riporta la Mayo Clinicsi osservano i seguenti sintomi:

  • Pelle surriscaldata, rossa e secca.
  • Nausea e sete intensa.
  • Sonnolenza o aggressività.
  • Perdita di conoscenza e convulsioni.

Quando accade, è necessario portare la persona in un centro medico.

Come sopravvivere al caldo senza aria condizionata

Donna si sventola con ventaglio.
Per superare un’ondata di calore è importante imparare a regolare la temperatura del corpo, anche evitando l’esposizione diretta al sole.

Durante le giornate estive, specialmente se fa caldo e non si ha l’aria condizionata in casa, è fondamentale mantenersi idratati anche se non si ha sete. È altrettanto importante proteggersi dall’esposizione diretta al sole.

Evitate anche di fare esercizio fisico nelle ore più calde, approfittando invece delle prime ore del mattino o dopo il tramonto. Assicuratevi di adattare le vostre abitudini alla nuova situazione.

Fornite tutte le cure necessarie ad anziani e bambini, le due categorie più suscettibili agli effetti delle ondate di caldo. Altri consigli utili sono:

  • Restare il più a lungo possibile in luoghi freschi, all’ombra o climatizzati.
  • Evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde della giornata (dalle 12 alle 18), e se è inevitabile, non addormentarsi o restare troppo a lungo sotto i raggi del sole.
  • Applicare la crema protettiva e proteggere adeguatamente la testa con berretti o cappelli; allo stesso modo, indossare gli occhiali da sole per proteggere gli occhi.

Come affrontare il caldo senza aria condizionata

Ragazzo e ragazza accaldati.
Se dove vi trovate non disponete di un sistema di condizionamento, spegnete tutte le fonti di calore superflue. 

1. Eliminare le fonti di calore superflue

È importante non generare più caldo di quanto già non entri da fuori. Spegnete quindi il forno e tutti i dispositivi elettronici che non utilizzate, comprese le luci che non vi servono.

Le lampadine sono una fonte di calore e se possibile è meglio evitare di accenderle sfruttando al massimo la luce naturale. In alternativa, procuratevi delle lampadine a basso consumo o LED.

2. Chiudere tapparelle e tende

Se nelle prime ore del mattino l’aria che arriva da fuori è fresca, fate arieggiare la casa aprendo le finestre. Quando il sole si alza e le temperature aumentano, è consigliabile chiudere le finestre e abbassare le tapparelle. Se avete il balcone, una buona idea è abbassare le tende da sole per evitare che i raggi solari surriscaldino la casa.

3. Usare ventilatore e ghiaccio per sopravvivere al caldo senza aria condizionata

Con un ventilatore, del ghiaccio e del sale si può creare una soluzione alternativa all’aria condizionata. Posizionate davanti al ventilatore una ciotola di metallo piena di ghiaccio e sale. Si diffonderà un’aria fresca che allevierà la sensazione di soffocamento.

4. Creare leggere correnti d’aria

Uomo chiude la finestra.
Generare leggere correnti d’aria aiutare a rinfrescare l’ambiente quando fa troppo caldo.

Spalancate le finestre da cui esce l’aria. Quelle da cui l’aria entra, invece, andranno lasciate socchiuse. È il caso di quelle che danno su cortili interni, dove il circolo d’aria è inferiore. Così facendo creerete correnti naturali in casa, facendo entrare l’aria da una finestra e uscire da un’altra.

5. Ventilatore a soffitto per sopravvivere al caldo senza aria condizionata

Il ventilatore a soffitto va controllato prima e dopo l’estate; con l’arrivo dei mesi più caldi, bisogna programmarlo affinché le pale girino in senso anti orario. In questo modo spingeranno verso il basso una corrente d’aria capace di rinfrescare l’ambiente.

6. Ridurre al minimo l’umidità nell’ambiente

Evitate di preparare cibi che richiedano tempi di cottura prolungati e producano calore e vapore, contribuendo a creare un ambiente soffocante.

Optate per insalate e aggiungete tanta frutta in ogni pasto, oltre ad acqua in quantità. Anche l’acqua che evapora in bagno o dai panni stesi in casa carica l’ambiente rubando la freschezza.

7. Mani e piedi in acqua fredda per sopravvivere al caldo senza aria condizionata

Quando ci accorgiamo che la temperatura corporea è in aumento, si consiglia di immergere i polsi in acqua fredda per qualche minuto. Fate lo stesso con i piedi e rinfrescate anche il capo e la faccia. Questo rimedio ridurrà la sensazione di calore.

Contattare il medico

Se per qualsivoglia motivo notate uno dei sintomi descritti, contattate in fretta il medico. Potrebbe trattarsi di un colpo di calore, talvolta pericoloso persino per la vita.

Cercate di bere tanta acqua, mettetevi addosso buste di ghiaccio istantaneo e sedetevi nella stanza più fresca o ventilata. Mentre aspettate che arrivi il medico o che vi portino all’ospedale, chiedete l’aiuto di un vicino o un familiare.

Potrebbe interessarti ...
Effetti del caldo sul nostro corpo
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Effetti del caldo sul nostro corpo

Gli effetti del caldo sul nostro corpo appaiono quando il sistema di auto-regolazione della temperatura smette di essere efficace. Ecco perché si v...