Spaghetti alla carbonara, ricetta tradizionale

· 4 Gennaio 2019
Gli spaghetti alla carbonara sono uno dei piatti che riscuote più successo dagli amanti della pasta. Se siete fra loro, qui trovate la ricetta perfetta.

Gli spaghetti alla carbonara sono un piatto tipico della gastronomia italiana, nello specifico del Lazio, regione della nostra capitale. Anche se sono state formulate varie ipotesi in merito all’origine del suo nome, la più comune ha a che vedere con il colore nero del pepe. Si pensa che il pepe nero abbia lo stesso colore del carbone e, quindi, è come se si aggiungesse carbone vegetale al piatto.

Nonostante oggi esista una grande quantità di ricette per gli spaghetti alla carbonara, la maggioranza si allontana parecchio dalla versione originale. Nella ricetta originale, infatti, non troviamo la panna, l’aglio o la cipolla. A seguire vi proponiamo la ricetta tradizionale che vanta come ingrediente principale il guanciale.

Spaghetti alla carbonara

Spaghetti alla carbonara con panna

Ingredienti (per 2 persone)

  • Acqua
  • 2 uova medie
  • Sale e pepe nero
  • Spaghetti (250 g)
  • Olio d’oliva (quanto basta)
  • Pecorino grattugiato (75 g)
  • Parmigiano reggiano (75 g)
  • Prezzemolo fresco per decorazione (a piacere)

Leggete anche: Lasagne senza pasta per una cena in famiglia

Preparazione

  1. Versate un po’ di olio d’oliva in una padella e riscaldate a fuoco medio.
  2. Mettete una pentola con acqua a bollire e aggiungete uno o due cucchiai di sale, a vostra scelta.
  3. Quando l’acqua ha raggiunto il punto d’ebollizione, aggiungete la pasta. Lasciatela cuocere finché non è al dente. Conviene mescolarla ogni tanto in modo che non si attacchi.
  4. Nel frattempo, eliminate la cotenna dal guanciale e tagliatelo a cubetti.
  5. Saltate il guanciale in padella per 2 o 3 minuti e mettetelo da parte.
  6. Prendete le uova e separate il tuorlo dall’albume. Per gli spaghetti alla carbonara si usa solo il tuorlo sbattuto. Mescolate i tuorli con il formaggio per ottenere così una crema. Fate attenzione, però, che non si rapprenda.
  7. Scolate gli spaghetti e conservate mezza tazza di acqua di cottura.
  8. Aggiungete il guanciale agli spaghetti e mescolate per amalgamare gli ingredienti.
  9. Versate un po’ di acqua di cottura e i tuorli con il formaggio, mescolando di nuovo il tutto.
  10. Come tocco finale macinate un po’ di pepe nero. Più pepe aggiungiamo, più originale sarà il sapore.

La variante ispano-americana

Spaghetti alla bolognese

  • Pancetta (100 g)
  • 2 uova medie
  • Panna (60 ml)
  • Spaghetti (250 g)
  • Parmigiano reggiano grattugiato (45 g)
  • Olio d’oliva (quanto basta)
  • Sale e pepe nero macinato

Preparazione

  1. Proprio come nella ricetta anteriore, bisogna cuocere gli spaghetti. Ricordate di mescolarli durante la cottura per evitare che si attacchino.
  2. Saltate la pancetta in abbondante olio d’oliva per 2 o 3 minuti circa.
  3. Sbattete le uova intere, quindi sia tuorlo che l’albume, aggiungete la panna e lasciate riposare.
  4. Scolate gli spaghetti e, al momento di servirli nel piatto, unite le uova e il parmigiano reggiano. In questo modo i tre ingredienti di mescoleranno e creeranno una crema più o meno densa.

Può interessarvi anche: Valori nutrizionali delle uova, fanno bene alla salute?

Consigli finali

Nel caso in cui non disponete delle due varietà di formaggi menzionati nella ricetta tradizionale, ovvero parmigiano reggiano e pecorino, potete anche usare solo il parmigiano e qualsiasi altro formaggio semi-stagionato. In questo modo, il piatto non soffrirà cambiamenti drastici in quanto al sapore.

D’altra parte, alcune persone aggiungono le uova, non è quindi obbligatorio eliminare l’albume. Ognuno seguirà una tecnica o l’altra a seconda del proprio gusto personale. L’importante è cercare di capire come mescolare gli ingredienti, soprattutto perché si tratta di latticini insieme alle uova crude, i quali potrebbero rendere il piatto molto pesante da digerire. Ricordate anche che per evitare una intossicazione da alimenti, bisogna mangiare gli spaghetti alla carbonara il giorno stesso in cui vengono preparati.

Infine, tenete presente che la ricetta tradizionale degli spaghetti alla carbonara prevede l’uso del guanciale, non della pancetta, anche se questa ultimamente è diventata un ingrediente molto più comune. In più, si sconsiglia di usare il guanciale già affettato che si trova al supermercato. Anche se ha un buon sapore, non ha la stessa densità dei cubetti di guanciale tagliati in casa.

Guarda anche