Sudorazione notturna: 5 cause da considerare

17 dicembre 2016
Anche se non è per forza una conseguenza di alcune malattie gravi, se si soffre di sudorazione notturna in modo frequente e senza un motivo apparente, è consigliabile consultare il proprio medico per sottoporsi agli esami necessari

La sudorazione notturna è una reazione normale solo quando la temperatura o la pressione ambientale sono elevate. Se questi fattori non sono presenti, allora si tratta di un sintomo del quale bisogna conoscere la causa.

Che ci crediate o meno, sudare troppo di notte è un problema molto comune. A volte si tratta solo del periodo di incubazione di un raffreddore o di una piccola infezione, inoltre si tratta di un sintomo molto comune della menopausa.

Nonostante ciò, è sempre importante e necessario ottenere una diagnosi precisa della causa. Una piccola curiosità: esiste la Società Internazionale di Iperidrosi, la quale si occupa di condurre degli studi per far conoscere questo problema.

Anche se non tutti coloro che sudano di notte soffrono di iperidrosi, si tratta di un problema che si presenta spesso presso gli studi dei medici di famiglia. Molto spesso, si deve all’insonnia o persino allo stress e all’ansia accumulata, poiché non si riesce ad ottenere un sonno profondo.

Nonostante ciò, in altri casi, dietro a questo problema, vi sono malattie molto gravi che hanno bisogno di un trattamento. Ecco quindi un elenco con 5 cause associate a questo sintomo.

1. La sudorazione notturna e gli effetti collaterali di alcuni farmaci

Un eccesso di sudorazione notturna può benissimo essere la causa di un effetto collaterale scatenato da qualche farmaco.

Scoprite quali sono i migliori 9 alimenti per evitare la stanchezza e il mal di testa

Il Dipartimento di Psichiatria dell’Università della Pennsylvania (Stati Uniti) ha dimostrato che molti trattamenti contro l’ansia e la depressione implicano un aumento della sudorazione notturna.

  • Nonostante ciò, non è comune in tutti i pazienti. Infatti, solo tra un 14 e un 20% mostra un aumento eccessivo del sudore di notte (tanto da avere il pigiama e le lenzuola completamente bagnati).
  • Anche un consumo eccessivo di farmaci contro i dolori o le infiammazioni possono presentare questo effetto collaterale.

Per questo motivo, vi consigliamo di consultare il vostro medico per qualsiasi sintomo o effetto collaterale associato ad alcuni medicinali che vi sono stati prescritti per dolori o malattie.

alcuni-farmaci

2. Problemi di ipertiroidismo

Questa è, senza dubbio, la causa più comune della sudorazione notturna. Tuttavia, è ovvio che l’ipertiroidismo presenta anche altri sintomi molto evidenti, come la stanchezza, l’aumento di peso, la fragilità dei capelli e quegli sbalzi di temperatura tanto comuni.

  • Bisogna sempre ricordare che, quando la tiroide soffre qualche alterazione associata agli ormoni da essa prodotti, il metabolismo ne risente. Una delle principali conseguenze è proprio l’intolleranza al calore e l’eccessiva traspirazione .
  • È possibile anche notare palpitazioni quando si è a letto, ronzii nelle orecchie e problemi di insonnia.

3. Il linfoma di Hodgkin e di non Hodgkin

All’inizio dell’articolo abbiamo detto che, a volte, la sudorazione notturna indica la presenza di alcune malattie gravi.

  • Il linfoma di Hodgkin e il linfoma di non Hodgkin sono un esempio di queste malattie. Si tratta di un tumore che si sviluppa nei linfociti, elemento fondamentale del sistema immunitario.
  • Il sistema linfatico, composto dal tessuto linfatico, i vasi linfatici e la milza, può soffrire gli effetti di questa malattia e quindi la sudorazione notturna diventa un sintomo ricorrente.
  • Di solito il principale indicatore della presenza dei linfomi di Hodgkin e di non Hodgkin è l’infiammazione di un linfonodo delle ascelle o dell’inguine.

Nonostante ciò, vale la pena ricordare che si tratta di una malattia oncologica che, di solito, risponde bene ai trattamenti e che ha un’alta speranza di vita.

mal-di-gola

4. L’ipoglicemia

La sudorazione notturna può anche essere un sintomo comune dell’ipoglicemia.

Per i pazienti che soffrono di diabete di tipo 1, per esempio, è normale soffrire spesso episodi di sudorazione eccessiva durante la notte, dovuti agli squilibri dei livelli di glucosio.

Se ciò accade, è per un motivo ben preciso: il pancreas non produce insulina e, quindi, il corpo inizia a sudare per rimediare a gli squilibri interi.

Scoprite anche come preparare questo frullato per combattere l’insonnia

5. Il reflusso gastrico o problemi di digestione

Di sicuro è successo anche a voi qualche volta. Mangiare troppo a cena o mangiare qualcosa che fa male allo stomaco e, a un certo punto, nel bel mezzo della notte, svegliarsi con un gran malessere e ricoperti di sudore.

  • Si tratta di una reazione del corpo agli squilibri, agli eventuali problemi o alle alterazioni interne.
  • Non bisogna dimenticare che anche i problemi di reflusso gastrico possono presentare questo sintomo.
  • Noterete anche stanchezza, dolore al petto e una certa difficoltà nel respirare. Se si tratta del vostro caso e vi succede spesso, è importante consultare uno specialista.
  • Una volta diagnosticato il problema, è possibile migliorare la propria qualità di vita con il trattamento giusto.

Vi consigliamo di leggere anche: 8 rimedi naturali contro le vampate della menopausa

insonnia

Per concludere, mai sottovalutare questo problema. Sudare di notte se non fa caldo non è una reazione normale del corpo. Fatevi visitare dal vostro medico e spiegategli come vi sentite e cosa vi succede.

La vostra salute viene sempre prima di tutto.

Guarda anche