Superare un divorzio traumatico con questi consigli

7 Dicembre 2019
Accettare che il matrimonio sia giunto al capolinea è il primo passo per scoprire che si sono spalancate le porte di un nuovo futuro. Assecondandolo con un atteggiamento ottimista, è il momento di conoscervi meglio e di prepararvi alla vostra nuova vita.

Anche un divorzio è una forma di lutto. Rappresenta, infatti, la morte di una vita che si immaginava in comune, di sogni futuri, di tempo da condividere e di sentimenti. Non è facile superare un divorzio traumatico, ma tenendo a mente alcuni consigli, il dolore per il matrimonio fallito può diventare più sopportabile.

Consigli per superare un divorzio traumatico

Possono essere molte le cause che portano al divorzio, che sia di comune accordo o oggetto di contenzioso. In effetti, ogni coppia è un mondo a sé e, per questo, potremmo quasi azzardare che i motivi per divorziare sono tanti quanti lo sono quelli per sposarsi. Infedeltà, maltrattamento, incompatibilità caratteriale… qualunque sia il motivo, non è facile superare la rottura.

Tuttavia, bisogna farlo: non c’è altra soluzione. Non possiamo costringere nessuno a rimanere al nostro fianco né dobbiamo proseguire in una relazione priva di senso.

Vi consigliamo di leggere: Come superare una rottura emotiva

Accettare il divorzio

Ragazza che piange perché non riesce a superare un divorzio traumatico
Accettare che il divorzio è reale ci aiuterà a elaborare il lutto e a vedere quanto di positivo ci ha lasciato questa situazione.

Un matrimonio presuppone l’inizio di una vita in comune, con sogni per il futuro, aspettative e programmi. Si tratta di una visione del futuro che ci attrae al punto da portarci all’altare per impegnarci con l’altra persona, pensando che sarà per la vita. In tal senso, è anche un investimento. Investiremo sul nostro coniuge, sulla nostra vita in comune, su ogni aspetto (economico, psicologico, emotivo…).

È dunque normale rifiutarsi di accettare che tutto quello in cui abbiamo investito e che abbiamo sognato non si avvererà. Per questo motivo, molte persone affrontano una fase di negazione, ovvero si rifiutano di ammettere che è finita e insistono di potere in qualche modo salvare il matrimonio, anche mettendo a rischio la propria dignità.

Tuttavia, dobbiamo essere onesti e sinceri con noi stessi e accettare la realtà. Ebbene sì, sarà necessaria un’elaborazione del lutto per potere superare la rottura e, in tal senso, dobbiamo essere clementi con noi stessi e darci del tempo.

No all’isolamento per superare un divorzio traumatico

Nella fase di lutto per la fine di una relazione, molte persone tendono a isolarsi, a chiudersi in se stesse e a rifiutare la vita sociale e il contatto con gli altri, persino con  gli amici più intimi.

La cosa migliore da fare, invece, è condividere quello che proviamo e come ci sentiamo con le persone care che ci amano davvero. Esprimere i sentimenti è sempre positivo e ci aiuterà a stare meglio e a sentirci sollevati. In tal modo, riusciremo a disfarci del peso che ci opprime.

Non respingete familiari e amici che vi aiuteranno, senza alcun dubbio, a stare lontani dall’isolamento che può portare a vedere le cose persino peggio di come sono in realtà.

Vi consigliamo di leggere: Reprimere le emozioni aumenta l’ansia

Ottimismo

Essere ottimisti per superare divorzio
Anche se all’inizio sembra impossibile riuscirci, vi sarà possibile immaginare una nuova vita, con nuovi sogni e aspettative.

Facile a dirsi, ne siamo consapevoli, ma in ogni rottura, oltre a qualcosa che muore, c’è qualcos’altro che nasce. E, in effetti, nasce un nuovo futuro che oltretutto non avevamo immaginato fino a oggi.

Poco per volta, a mano a mano che inizierete a superare il lutto per il matrimonio finito, potrete immaginare una nuova vita e di avere nuovi sogni, aspettative e progetti. Potrete persino vedervi mentre fate quello che amate davvero. Perché ora, in queste proiezioni del futuro, ci siete voi e non i due membri della coppia.

È il momento giusto per essere ottimisti, per immaginare quel futuro ricco di crescita personale e di attività piacevoli per prendervi cura di voi stessi e per vivere la vita.

Imparare dal divorzio

Ne avete passate tante. Avete sofferto, pianto e quasi toccato il fondo. Questo significa, tra le tante cose, che vi siete avvicinati a voi stessi, che siete entrati in contatto con il vostro Io più profondo e che avete potuto conoscere meglio voi stessi.

Adesso conoscete meglio i vostri limiti e avete imparato a canalizzare il dolore e le emozioni negative. Ora siete più forti, più sicuri. Sfruttate questa energia e proponete a voi stessi una nuova vita e un nuovo futuro.

È il momento di mettere se stessi al primo posto

Meditare al tramonto
È il momento di pensare a se stessi, riscoprendo nuovi interessi e passioni.

Durante il matrimonio, tutto ruotava intorno al rapporto coniugale: la quotidianità, come organizzare le vacanze, la spesa al supermercato, cosa vedere in televisione… Eppure, adesso, questa situazione non esiste e potete dare la priorità a voi stessi. 

A tale scopo, cercate di svolgere le attività che preferite, ovvero, riscoprite le vostre passioni e i vostri gusti personali. Prendetevi cura di voi stessi facendo attività fisica, ad esempio.

Non è necessario cercare un nuovo partner per superare un divorzio traumatico

Questo è il momento di capire che la felicità si trova in se stessi, e che non si ha bisogno di una relazione di coppia per dare senso alla propria vita. Quest’ultima dà senso a se stessa.

Non pensate, quindi, che trovare un altro partner risolverà i vostri problemi, né quelli presenti né quelli futuri. Dovete capire che anche sentirsi soli è necessario: significa mettersi in relazione con noi stessi. Solo in tal modo saremo pronti – in quanto individui più completi e più soddisfatti – a incontrare la persona giusta.

Chiedere aiuto a un professionista se necessario

Superare un divorzio traumatico
Quando il lutto ci schiaccia e ci sembra impossibile immaginare una nuova vita, l’aiuto di un professionista sarà sempre la soluzione migliore.

Se nonostante tutto sentite di non essere in grado di superare il divorzio e che il dolore è più intenso di quanto potete sopportare, non esitate a rivolgervi a un professionista. 

Se ritenete che la depressione è dietro l’angolo e se non vi sentite in grado di fare nulla, né di mangiare né di godere delle piccole cose della vita quotidiana, uno psicologo può aiutarvi a trovare il modo giusto per superare la situazione.

Siate comprensivi con voi stessi e accettate di aver bisogno di aiuto. Poi, fatelo davvero. Uno specialista vi aiuterà a gestire lo stress e i sentimenti. Vi insegnerà a canalizzarli nel giusto modo e a essere capaci, infine, di visualizzare quel nuovo futuro che adesso si spalanca senza confini davanti a voi.

Conclusioni

In questo articolo vi abbiamo dato alcuni consigli per superare un divorzio traumatico. A questo punto, dovete però tenere a mente che ogni rottura è un caso a parte, come lo è la coppia.

Quindi, specialmente nei matrimoni con figli o in cui c’è stata violenza, dobbiamo mostrarci particolarmente maturi e forti. Una cattiva gestione della situazione o delle emozioni e di ferite che implicano la rottura può comportare ulteriori traumi in futuro. Rivolgetevi quindi a un professionista se necessario.

  • Zuñiga, O. (2015). Vive el duelo por tu divorcio. Retrieved May 9, 2019, from https://lamenteesmaravillosa.com/vive-duelo-divorcio/
  • Martín, I. (2017). El poder del optimismo. Retrieved May 9, 2019, from https://lamenteesmaravillosa.com/el-poder-del-optimismo/