Tè di sassofrasso: cosa bisogna sapere prima di provarlo

Il consumo del tè di sassofrasso è stato a lungo associato a benefici per la salute. Tuttavia, studi recenti avvertono di alcuni rischi. Scoprili in questo articolo.
Tè di sassofrasso: cosa bisogna sapere prima di provarlo

Ultimo aggiornamento: 29 agosto, 2022

Per molto tempo, il tè di sassofrasso è stato popolare tra coloro che cercavano di alleviare alcuni disturbi e infezioni. La pianta di sassofrasso, infatti, non serve solo per preparare questa bevanda, ma anche per addensare i cibi e produrre una polvere che spesso viene utilizzata come condimento.

Tuttavia, il suo uso è diventato controverso, poiché è stato stabilito che uno dei suoi principali composti attivi – il safrolo – ha effetti potenzialmente tossici. Cosa dovresti sapere a riguardo? Di seguito esaminiamo i suoi possibili benefici, effetti collaterali e consigli di consumo. Continua a leggere!

Cos’è il tè di sassofrasso?

Il tè di sassofrasso è una bevanda a base di foglie e radici dell’albero di sassofrasso, il cui nome scientifico è Sassafras albidum. Questa specie è originaria di alcune regioni del Nord America e dell’Asia orientale. Si caratterizza per la sua corteccia liscia e per i suoi sorprendenti fiori giallo-verdastri.

La bevanda stessa ha un sapore e un aroma che ricordano la birra alla radice. Questo perché la pianta veniva usata in passato come aromatizzante per detta soda. Tuttavia, in questo caso, la bevanda viene preparata proprio come altri tipi di tè.

Basta far bollire le foglie e le parti della radice in acqua per 15-20 minuti. In questo modo gli aromi vengono infusi nel liquido e gli estratti si concentrano.

Il tè è disponibile anche in bustine e concentrati nelle erboristerie. Si consiglia di seguire le raccomandazioni di consumo del produttore.

Usi e possibili benefici del tè di sassofrasso

Per la medicina popolare, il tè di sassofrasso ha proprietà analgesiche, antimicrobiche, antiparassitarie e antinfiammatorie. Per ora, lo confermano solo studi in provetta e sugli animali.

Tuttavia, i ricercatori hanno stabilito che sono necessari ulteriori studi per considerarlo un’opzione di trattamento negli esseri umani. In effetti, si avverte che i suoi effetti collaterali possono superare i benefici.

Potenziale antinfiammatorio

Uno dei composti attivi nel tè al sassofrasso, il sassarandainolo, è stato collegato a livelli più bassi di infiammazione. Nella ricerca pubblicata tramite Natural Product Research, questa sostanza, insieme ad altri 10 composti vegetali, ha mostrato proprietà antinfiammatorie.

Con quanto sopra, l’assunzione di questa bevanda è legata ad un impatto positivo sulla funzione immunitaria e sulla prevenzione delle malattie croniche. È che l’infiammazione è associata a patologie come cancro, disturbi cardiovascolari e diabete.

Tè di sassofrasso per il diabete.
La spiegazione della prevenzione del diabete con il tè di sassofrasso risiede nella sua capacità di ridurre l’infiammazione sistemica, che è un meccanismo alla base delle patologie metaboliche.

Proprietà antiparassitarie

In uno studio condiviso attraverso Natural Product Communications, l’estratto di sassofrasso ha mostrato effetti promettenti come antiparassitario. In particolare, ha contribuito a combattere il parassita della leishmaniosi, una malattia infettiva tropicale causata dal protozoo Leishmania.

Riguardo a questi effetti, mancano prove. Nonostante ciò, i risultati hanno determinato che può uccidere il parassita senza influenzare le cellule vicine.

Effetti antidiabetici

Il tè di sassofrasso NON è un trattamento di prima linea per il diabete.

In effetti, il suo utilizzo dovrebbe essere fatto con cautela, poiché le prove disponibili corrispondono a studi sugli animali. Nella ricerca sui ratti, riportata attraverso Drug Research, la pianta ha mostrato un potenziale antidiabetico.

In particolare, il principio attivo safrolo è stato collegato a livelli più bassi di glucosio nel sangue e sollievo dalla resistenza all’insulina. Nonostante ciò, il risultato è controverso, poiché questa sostanza è anche collegata a effetti negativi sulla salute.

Effetti diuretici

Prove aneddotiche suggeriscono che il tè di sassofrasso agisce come un diuretico naturale. Ciò significa che stimola l’eliminazione dei liquidi trattenuti nei tessuti, che migliorerebbero disturbi come edemi e ipertensione. Tuttavia, sono necessarie ulteriori prove.

Altri possibili benefici del tè di sassafrasso

Nella medicina tradizionale, i nativi americani usavano il tè al sassofrasso per molti altri scopi medicinali. Queste applicazioni si sono diffuse anche in Asia e in Europa, dove il loro uso è stato anche reso popolare.

In coincidenza con la società americana WebMD, i presunti vantaggi sono i seguenti:

  • Migliora la digestione.
  • Fa abbassare la febbre.
  • Controlla i disturbi della pelle.
  • Dona sollievo agli occhi gonfi.
  • Buon trattamento contro distorsioni e urti.
  • Previene le punture di insetti.
  • Allevia l’artrite e i disturbi articolari.

Rischi ed effetti collaterali del tè di sassafrasso

Negli ultimi decenni, l’assunzione di tè al sassofrasso è stata controversa, soprattutto per l’evidenza dei suoi effetti negativi. Per essere più precisi, il safrolo, uno dei suoi principali composti attivi, è stato collegato a reazioni tossiche e interazioni farmacologiche.

In effetti, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha classificato questa sostanza come “proibita” per l’aggiunta diretta o l’uso come cibo umano. La ragione? Ci sono studi che associano la sua assunzione al cancro del fegato e alla crescita anormale delle cellule.

È stato anche collegato ad effetti negativi a livello cardiovascolare. In particolare, la ricerca in Toxicology Letters ha rilevato che il safrolo può indurre la rottura dei depositi di placca nelle arterie, contribuendo a eventi cardiaci acuti.

In aggiunta a quanto sopra, il suo uso è sconsigliato durante la gravidanza, a causa del potenziale rischio di aborto. Inoltre non dovrebbe essere usato durante l’allattamento o nei bambini piccoli.

Alcune possibili interazioni farmacologiche includono:

Il tè di sassofrasso favorisce la rottura della placca aterosclerotica.
Questo tè potrebbe stimolare la rottura della placca ateromatosa, che porta a eventi acuti, come l’infarto del miocardio.

La rivista Drugs sottolinea che questa pianta può portare ad effetti collaterali, soprattutto se assunta in dosi elevate. Le reazioni più frequenti sono le seguenti:

  • Diaforesi.
  • Vampate di calore.
  • Stupore.
  • Esaurimento.
  • Tachicardia.
  • Spasmi.
  • Allucinazioni.
  • Paralisi.
  • Nausea e vomito.
  • Dermatite topica.
  • Diminuzione della temperatura corporea.

La presenza di questi sintomi tradisce un’intossicazione. In tal caso, è essenziale rivolgersi immediatamente al medico.

Da ricordare

Sebbene il tè di sassofrasso sia collegato a benefici per la salute nella medicina popolare, la verità è che non ci sono prove sufficienti per supportarne la sicurezza. Al contrario, gli studi suggeriscono che i suoi effetti negativi potrebbero avere un impatto maggiore sulla salute.

Pertanto, la FDA ne ha vietato il consumo come additivo alimentare e come integratore. Tuttavia, è possibile trovare sul mercato varietà di tè senza safrolo. È importante controllare le etichette, moderare l’assunzione e, in caso di malattia, dare la priorità a consultare un medico.

Potrebbe interessarti ...
Turkesterone per aumentare la massa muscolare: benefici e come assumerlo
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Turkesterone per aumentare la massa muscolare: benefici e come assumerlo

Gli integratori di turkesterone sono usati per aumentare la massa muscolare, perdere peso e aumentare la forza. Cosa sono esattamente?



  • Rodman, C. P. (2020). Sassafras. Journal of Clinical Oncology. American Society of Clinical Oncology. https://doi.org/10.1200/JCO.19.01839
  • Hausner, E. A., & Poppenga, R. H. (2013). Hazards Associated with the Use of Herbal and Other Natural Products. In Small Animal Toxicology (pp. 335–356). Elsevier. https://doi.org/10.1016/b978-1-4557-0717-1.00026-0
  • Hou YL, Chang HS, Wang HC, Wang SY, Chen TY, Lin CH, Chen IS. Sassarandainol: a new neolignan and anti-inflammatory constituents from the stem of Sassafras randaiense. Nat Prod Res. 2015;29(9):827-32. doi: 10.1080/14786419.2014.988713. Epub 2014 Dec 11. PMID: 25495689.
  • Hunter P. The inflammation theory of disease. The growing realization that chronic inflammation is crucial in many diseases opens new avenues for treatment. EMBO Rep. 2012 Nov 6;13(11):968-70. doi: 10.1038/embor.2012.142. Epub 2012 Oct 9. PMID: 23044824; PMCID: PMC3492709.
  • Pulivarthi D, Steinberg KM, Monzote L, Piñón A, Setzer WN. Antileishmanial Activity of Compounds Isolated from Sassafras albidum. Nat Prod Commun. 2015 Jul;10(7):1229-30. PMID: 26411017.
  • Rani S, Sharma S, Kumar S. To investigate antihyperglycemic and antihyperlipidemic potential of safrole in rodents by in-vivo and in-vitro study. Drug Res (Stuttg). 2014 Jun;64(6):287-95. doi: 10.1055/s-0033-1357192. Epub 2013 Oct 16. PMID: 24132706.
  • Wile D. Diuretics: a review. Ann Clin Biochem. 2012 Sep;49(Pt 5):419-31. doi: 10.1258/acb.2011.011281. Epub 2012 Jul 10. PMID: 22783025.
  • Oh SW, Han SY. Loop Diuretics in Clinical Practice. Electrolyte Blood Press. 2015 Jun;13(1):17-21. doi: 10.5049/EBP.2015.13.1.17. Epub 2015 Jun 30. PMID: 26240596; PMCID: PMC4520883.
  • Sassafras – Uses, Side Effects, and More. (n.d.). WebMd. Available in https://www.webmd.com/vitamins/ai/ingredientmono-674/sassafras
  • US Deparment of Health and Human Services. (2011). Report on Carcinogens, 15th edition: Polycyclic Aromatic Hydrocarbons : 15 Listings. National Toxicology Program. Retrieved from http://ntp.niehs.nih.gov/go/roc
  • Su L, Zhang H, Zhao J, Zhang S, Zhang Y, Zhao B, Miao J. Safrole-2′,3′-oxide induces atherosclerotic plaque vulnerability in apolipoprotein E-knockout mice. Toxicol Lett. 2013 Feb 27;217(2):129-36. doi: 10.1016/j.toxlet.2012.12.011. Epub 2012 Dec 25. PMID: 23270965.
  • Ernst E. Herbal medicinal products during pregnancy: are they safe? BJOG. 2002 Mar;109(3):227-35. doi: 10.1111/j.1471-0528.2002.t01-1-01009.x. PMID: 11950176.
  • Sassafras. (Oct 22, 2021). Drugs. Available in https://www.drugs.com/npp/sassafras.html