Tè o caffè dopo aver mangiato: fanno bene?

Se volete prendervi cura della vostra salute, è importante consumare caffè o tè regolarmente. Vi mostriamo i vantaggi di farlo dopo aver mangiato.
Tè o caffè dopo aver mangiato: fanno bene?
Saúl Sánchez Arias

Scritto e verificato da il nutrizionista Saúl Sánchez Arias.

Ultimo aggiornamento: 24 agosto, 2022

Bere tè o caffè dopo aver mangiato può fare molto bene alla salute. Stiamo parlando di due bevande che contengono una grande quantità di sostanze fitochimiche con capacità antiossidante. Questi composti aiutano a neutralizzare la formazione di radicali liberi. Per questo motivo non dovrebbero mancare nella vostra dieta.

Prima di iniziare, vale la pena sottolineare che il consumo di caffè ha suscitato per anni molte discussioni nella comunità scientifica. All’inizio era considerato dannoso. È stato ipotizzato che potrebbe aumentare i livelli di pressione sanguigna e potrebbe anche causare danni al sistema nervoso centrale. Questa teoria attualmente è stata esclusa.

Gli antiossidanti presenti nel caffè e nel tè

Caffè e tè sono due bevande che contengono sostanze fitochimiche di qualità. Questi elementi agiscono come antiossidanti, quindi proteggono dalla formazione di radicali liberi. Questo meccanismo è associato a una minore incidenza di patologie croniche e complesse, come evidenziato da una ricerca pubblicata sull’European Journal of Medicinal Chemistry.

Inoltre, il controllo dell’ossidazione garantirà che i processi di invecchiamento avvengano più lentamente. Ciò è testimoniato da uno studio pubblicato su BioMed Research International.

Si ipotizza addirittura la possibilità di assumere integratori, con l’obiettivo di prevenire i cambiamenti fisiologici che si sperimentano negli anni. Molti di essi condizionano l’efficienza dell’organismo nell’espletamento delle sue funzioni vitali.

Come se non bastasse, sia il caffè che il tè possono facilitare la digestione dopo un pasto pesante, il che ridurrebbe il numero dei disagi digestivi. Bisogna solo stare attenti nel caso in cui si avvicini il momento del sonno; a meno che non venga scelta una varietà priva di caffeina.

Allo stesso modo, caffè e tè sono in grado di stimolare la mobilitazione e l’ossidazione dei grassi. Aiutano a perdere peso. Ciò avviene mediante due meccanismi:

  1. Da un lato, grazie alla caffeina, che varia l’utilizzo dei substrati energetici.
  2. D’altra parte, c’è l’effetto degli stessi antiossidanti, che aumentano la sensibilità all’insulina e migliorano il controllo dei livelli di zucchero nel sangue.
Caffè espresso per il dopo pranzo.
Non tutti i caffè sono uguali. Il decaffeinato potrebbe essere utile per chi ha disturbi del sonno.

Per saperne di più: Il caffè solubile fa bene alla salute?

Rischio di mortalità

Ci sono prove che il consumo di caffè e tè diminuisce il rischio di morte per qualsiasi causa, grazie all’azione degli antiossidanti. Pare che questo effetto sia indipendente dal fatto che la bevanda venga consumata con o senza caffeina.

Possiamo affermare che tè e caffè riducono la mortalità.

Certo è che il punto di vista degli esperti è cambiato molto negli ultimi tempi. La caffeina è un alcaloide che agisce come stimolante all’interno del corpo. Migliora la concentrazione e anche le prestazioni sportive. Tuttavia, provoca un leggero aumento della pressione sanguigna, ma lo fa puntualmente e temporaneamente.

Per molti anni si è pensato che l’assunzione di caffè fosse dannosa per la salute, ma oggi la questione si è ribaltata. Non ci sono prove per dimostrare che sia così. Al contrario, pare che il consumo di caffè o tè con caffeina sia associato a una migliore pressione sanguigna a medio termine.

In alcuni casi bisogna ridurre o evitare la presenza di caffeina nella dieta. Un esempio potrebbe essere quello delle persone che soffrono di emicrania. Va inoltre notato che la caffeina rende difficile il sonno, il che può influire sulla capacità di riposo.

Ad ogni modo, stiamo parlando di un alcaloide che ha un limite di tossicità. A partire dai 400 mg consumati in un solo giorno diventa dannoso per la salute.

Il controllo della dose di caffè è importante.

Teiera per infusione dopo aver mangiato.
L’usanza di preparare un infuso dopo cena è classica in alcune culture.

Potrebbe interessarvi anche: Siero viso alla caffeina per il contorno occhi: quali sono i suoi benefici?

Bere caffè e tè dopo aver mangiato fa bene alla salute

Includere caffè e tè nella dieta è positivo per il corpo. Berli dopo aver mangiato può fare bene alla digestione, perché sono ricchi di antiossidanti che mantengono uno stato di equilibrio.

Sarà importante, sì, che la dieta sia ben pianificata per massimizzare l’effetto. Affinché ciò avvenga, gli alimenti di origine vegetale devono essere alla base della dieta.

Infine, sottolineiamo che non basta prendersi cura della dieta per mantenere un buono stato di salute. Devono essere promosse altre abitudini, come la pratica regolare dell’esercizio fisico.

Potrebbe interessarti ...
Cosa possono fare tre caffè al giorno al nostro fegato
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Cosa possono fare tre caffè al giorno al nostro fegato

Ci sono sempre più prove che collegano il consumo di caffè e la salute. Scopri perché tre tazze di caffè al giorno fanno bene al fegato.



  • Neha, K., Haider, M. R., Pathak, A., & Yar, M. S. (2019). Medicinal prospects of antioxidants: A review. European journal of medicinal chemistry178, 687–704. https://doi.org/10.1016/j.ejmech.2019.06.010
  • Sadowska-Bartosz, I., & Bartosz, G. (2014). Effect of antioxidants supplementation on aging and longevity. BioMed research international2014, 404680. https://doi.org/10.1155/2014/404680
  • O’Keefe, J. H., Bhatti, S. K., Patil, H. R., DiNicolantonio, J. J., Lucan, S. C., & Lavie, C. J. (2013). Effects of habitual coffee consumption on cardiometabolic disease, cardiovascular health, and all-cause mortality. Journal of the American College of Cardiology62(12), 1043–1051. https://doi.org/10.1016/j.jacc.2013.06.035