Terza età: 4 tipi di allenamento importanti

Sia il Tai-chi che lo Yoga prevedono esercizi assolutamente adatti alle persone anziane, e questo perché aiutano a mantenere un equilibrio e a migliorare la flessibilità.
Terza età: 4 tipi di allenamento importanti

Ultimo aggiornamento: 31 maggio, 2021

Arrivare alla terza età non significa abbandonare l’attività fisica e vivere una vita di riposo assoluto. Esistono degli esercizi importanti adatti alle persone anziane che apportano molti benefici da conoscere (e che vanno svolti sempre con moderazione).

Esistono tanti esercizi a bassa intensità tra cui scegliere; ad esempio, lo yoga, il tai-chi, il nuoto, sono tutte valide alternative. Praticare questi sport con regolarità fa bene sia alla mente che al corpo.

Nel seguente spazio vogliamo condividere con voi alcuni esercizi adatti alla terza età. Non perdeteveli!

Preziosi esercizi per la terza età

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda di praticare attività fisica alle persone sopra i 65 anni. Secondo quanto espone, l’attività fisica in questa fascia di età dovrebbe consistere in attività ricreative o di ozio, soprattutto quelle di gruppo. Inoltre, le attività devono contribuire a migliorare lo stato delle funzioni cardiache, respiratorie e muscolari.

Raccomanda inoltre di:

  • Svolgere tra i 30 e i 40 minuti di attività aerobica moderata.
  • Nel caso delle persone anziane con problemi di mobilità, si consiglia di svolgere attività fisica moderata 3 giorni a settimana. Questo allo scopo di migliorare equilibrio, forza muscolare e flessibilità.
  • Se poi non è possibile svolgere attività fisica, l’OMS propone, in alternativa, del tempo libero da dedicare a giochi da tavola, come scala quaranta o il gioco dei dadi.

Uno studio condotto su persone della terza età e monitorato dalla Scuola per Infermieri dell’Università di San Paolo ha dimostrato che l’attività fisica migliora la vita delle persone anziane, non solo per le condizioni fisiche, bensì soprattutto perché le riporta alla vita sociale.

Queste attività sono la colonna portante del benessere emotivo di chi si trova in questa fase. Migliore sarà il rapporto dell’anziano con i suoi coetanei, migliore sarà il suo approccio alla vita e all’equilibrio fisico, emotivo e spirituale.

A questo proposito, esistono una serie di attività specifiche che limitano il rischio di lesione e che sono adatti a questa fascia di età.

1. Esercizio aerobico

Signore fanno acquagym.

Alcuni esercizi di tipo aerobico sono a basso impatto, ma ci sono alcuni di questi movimenti indirizzati in particolare alle persone anziane.

  • Andare in bicicletta (statica o meno)
  • Camminare o saltellare (su un tapis roulant in palestra, oppure all’aria aperta)
  • Ginnastica aerobica (destinata alle persone della Terza età)
  • Aquagym

Molti di questi esercizi possono essere realizzati in gruppo, il che li rende più divertenti e più vantaggiosi per la salute mentale.

2. Yoga o Tai chi, ginnastica dolce durante la terza età

Terza età e sport.

Lo Yoga o il Tai chi sono due tipi di attività fisica importanti per le persone della terza età, che non implicano un grande sforzo.

Lo Yoga è un mix di esercizi a base di meditazione, che aiuta le persone anziane ad aumentare la propria flessibilità e la sensazione di calma.

Il Tai chi, invece, è un’arte marziale che prevede anche la meditazione. Questo tipo di allenamento è molto importante perché aumenta la forza nelle persone anziane, la flessibilità, ed è inoltre un eccellente esercizio per l’equilibrio.

3. Nuoto è perfetto durante la terza età

Abbiamo parlato di Aquagym, ma esiste un’attività a basso impatto e molto conosciuta, che è il nuoto. Si tratta di un allenamento adatto alle persone in terza età, perché molto rilassante e ricca di benefici.

Il nuoto è un tipo di sport che coinvolge nel movimento tutti i muscoli del corpo. Grazie a questa attività, si sviluppa la sincronizzazione e il corpo si tonifica e si rafforza. Inoltre, il rischio di soffrire di lesioni è molto basso, per cui questo sport è altamente consigliato a chiunque soffra di un problema fisico o per chiunque sia a rischio di lesioni.

Il nuoto rilassa ed è l’ideale per combattere tristezza e depressione. Il contatto con l’acqua, associato all’esercizio, favorisce un maggiore benessere sia fisico che mentale.

4. Tutti in pista!

Anziani che ballano

Ballare è un’attività molto importante per le persone della terza età perché dona alle persone anziane allegria e vitalità, oltre che divertimento. 

Grazie al ballo, le persone anziane allenano il proprio corpo, lo tonificano e raggiungono l’equilibrio. Si tratta di un allenamento molto divertente i cui insegnamenti servono a guadagnare equilibrio e un sorriso.

Uno studio condotto da un gruppo di esperti dell’Università Academia de Humanismo Cristiano ha dimostrato che per gli adulti anziani iniziare a ballare porta un aumento dell’amor proprio, visto che è un’attività correlata all’intenzione di stare bene e a provare nuove esperienze. Inoltre, il ballo li aiuta a intrattenere rapporti sociali di qualità e li aiuta ad accettarsi e a esprimersi attraverso il corpo.

N.B.: non importa per quanto tempo svolgiamo un’attività fisica, bensì la qualità dei movimenti. Per ottenere vantaggi, conoscere i muscoli coinvolti in ogni attività può essere di aiuto per conoscere la strada migliore da seguire.

Benefici dell’esercizio fisico in terza età

C’è uno studio pubblicato nel 2017 che è stato condotto da tre associazioni. In questo studio si afferma che l’invecchiamento rappresenta un processo complesso, che possiamo comprendere osservandolo da un punto di vista che abbraccia l’intero percorso di vita.

I principali benefici dell’attività fisica in terza età sono i seguenti:

  • Maggiore longevità,
  • Migliore salute muscoloscheletrica.
  • Minore rischio di incorrere in un deterioramento cognitivo.
  • Minore rischio di cardiopatie, ipertensione, ictus, diabete di tipo 2, ecc.
  • Significativo miglioramento delle condizioni fisiche e della salute mentale in generale.

In sostanza, i benefici dell’attività fisica sono visibili perlopiù a lungo e a medio termine. Ovviamente dipenderanno da altri fattori, come la dieta, l’attitudine generale e quella verso eventi particolari, come il fatto di soffrire di diabete, ipertensione, ecc.

Potrebbe interessarti ...
Imparare a meditare: passaggi e consigli
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Imparare a meditare: passaggi e consigli

In questo articolo presentiamo alcuni consigli per imparare a meditare e godere degli effetti derivano da questa pratica. Scoprite di più.