4 tisane per chi soffre di disturbi digestivi

· 28 agosto 2017
Se la digestione è il vostro punto debole, vi consigliamo di consumare regolarmente questi infusi: oltre ad alleviare il senso di malessere, contribuiscono a prevenire la comparsa del disturbo.

L’apparato digerente, con il suo compito essenziale di trasformazione degli alimenti, richiede grande attenzione. In caso contrario, è facile soffrire di vari disturbi digestivi che ostacolano il corretto viaggio del cibo attraverso il corpo e l’assorbimento delle sostanze nutritive.

I disturbi digestivi

Possono colpire qualunque parte dell’apparato digerente. Tra i disturbi digestivi più noti, ricordiamo:

  • Reflusso gastroesofageo
  • Calcoli biliari
  • Emorroidi
  • Stitichezza
  • Gas intestinali
  • Stenosi esofagea
  • Pancreatite
  • Morbo di Crohn

Lo sapevate? Perché soffriamo di gas intestinali? Cause e rimedi

Come riconoscere un disturbo digestivo?

La maggior parte delle malattie a carico dell’apparato digerente si presenta con i seguenti sintomi:

  • Sensazione di nausea e vomito
  • Dolore addominale
  • Diarrea o costipazione
  • Perdita di sangue
  • Infiammazione
  • Gonfiore
  • Incontinenza
  • Difficoltà a deglutire

Vi sono molti altri sintomi, ma quelli elencati sono i più comuni e caratteristici.

Alternative naturali: gli infusi che alleviano i disturbi digestivi

Dato che a tutti, prima o poi, capita di soffrire di uno di questi disturbi digestivi, non fa mai male conoscere alcuni rimedi naturali in grado di alleviarli.

Tra i più antichi troviamo gli infusi. Potete scegliere tra diverse erbe, tutte molto efficaci.

1. Infuso di camomilla

Le proprietà della camomilla sono la risposta ideale ad un problema di natura digestiva. Aiutano a trattare l’indigestione, alleviano la nausea e riducono la presenza di aria nello stomaco.

Per sfruttarle al meglio, preparate una tisana con i fiori secchi da bere preferibilmente la sera, tre volte alla settimana.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (200 ml)
  • 1 cucchiaio di fiori di camomilla secchi (10 g)

Preparazione e consumo

  • Portate ad ebollizione l’acqua.
  • Aggiungete i fiori di camomilla e togliete dal fuoco.
  • Mettete un coperchio e lasciate riposare per 15 minuti.
  • Filtrate e consumate subito.

2. Infuso alla menta

La menta è un’erba molto apprezzata e utilizzata in medicina. Ha un’azione positiva sull’apparato digerente e tra i disturbi che può curare, o almeno alleviare, ricordiamo l’indigestione, la nausea e i calcoli biliari.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (200 ml)
  • 1 manciata di foglie di menta

Preparazione e consumo

  • Portate ad ebollizione l’acqua.
  • Aggiungete le foglie di menta, spegnete e coprite con un coperchio.
  • Lasciate intiepidire.
  • Vi consigliamo di preparare questa tisana almeno due volte al giorno (una prima di pranzo, l’altra dopo cena).

3. Infuso di boldo

Viene apprezzato, senza dubbio, per le sue ottime proprietà protettive dell’apparato digerente. L’infuso di boldo è indicato per chi soffre di problemi alla vescica o di cattiva digestione.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di foglie secche di boldo (20 g)
  • 4 tazze di acqua (1 litro)

Preparazione e consumo

  • Riscaldate l’acqua a fuoco basso.
  • Fate attenzione: le foglie di boldo dovranno essere aggiunte un minuto prima che l’acqua raggiunga l’ebollizione. 
  • Lasciate bollire le foglie per tre minuti. Spegnete il fuoco e coprite con un coperchio.
  • Quando la tisana si sarà intiepidita, filtratela e bevetela.
  • Vi consigliamo di berla dopo i pasti, soprattutto se abbondanti.

Leggete anche: Come prendersi cura del fegato e della cistifellea grazie al boldo

4. Infuso di cumino

Sebbene questa spezia possieda proprietà benefiche, ha anche delle controindicazioni. Deve essere assunta, dunque, con attenzione. 

Per quanto riguarda l’apparato digerente, il cumino è in grado di contrastare le coliche e l’infiammazione.

Ingredienti

  • 1 tazza di acqua (200 ml)
  • 1 cucchiaio di semi di cumino (10 g)

Preparazione e consumo

  • Portate ad ebollizione l’acqua, quindi aggiungete il cumino.
  • Lasciate in infusione per 5 minuti, filtrate e servite.
  • Per ottenere migliori benefici, si consiglia di bere la tisana al cumino 3 volte alla settimana.
Guarda anche