Trattamenti efficaci per la dermatite seborroica

8 ottobre 2014
Oltre al trattamento medico prescritto da uno specialista, potete seguire dei trattaenti casalinghi per attenuare i sintomi di questo problema, come il bruciore o la desquamazione.

La dermatite seborroica non è uguale alla forfora, sebbene sia una delle sue conseguenze più visibili. Oltre ad essere molto antiestetico, presentare questo problema sul cuoio capelluto molto a lungo non fa bene alla salute. In questo articolo potete scoprire degli efficaci trattamenti per la dermatite seborroica.

Che cosa bisogna sapere sulla dermatite seborroica?

I medici sostengono che questo problema è la combinazione di due fattori: da un lato, si tratta della sovrapproduzione di grasso o sebo nella pelle, dall’altro, si tratta di un fungo chiamato Malassezia. La dermatite seborroica è una malattia cronica; a volte si può pensare che “scompaia” o, al contrario, possono esserci periodi in cui aumenta. Può essere trasmessa dai genitori ai figli e sussistono alcuni fattori di rischio che aggravano il quadro, come lo stress, lo shampoo utilizzato, la fatica, il clima esterno, la pulizia della pelle, l’uso di lozioni con alcol, problemi dermatologici come acne, obesità e altri. Molti di questi fattori possono essere evitati, quindi vi consigliamo di prenderli in considerazione per tenere sotto controllo la dermatite seborroica.

Sebbene nella maggior parte dei casi colpisca solo il cuoio capelluto, può manifestarsi anche in altre parti del corpo come viso, gambe o braccia. Sembrano delle scaglie ed è come se la pelle si “squamasse”. Un consulto medico di un dermatologo potrebbe essere il corretto inizio per trattare questo problema.

Rimedi naturali per la dermatite seborroica

Per trattare il quadro clinico o meglio aumentare gli effetti dei prodotti consigliati dai medici potete approfittare dei benefici di alcuni rimedi fatti in casa per la dermatite seborroica.

  • Oli essenziali: mescolate (in parti uguali) olio di lavanda, olio di camomilla e olio di eucalipto. Aggiungete un po’ di acqua tiepida e massaggiate il cuoio capelluto. È ideale per quando si prova prurito.
  • Olio d’oliva e di mandorle: mescolate un cucchiaio o due di ciascuno di questi oli e massaggiate bene il cuoio capelluto, soprattutto nei momenti di forte prurito.
  • Rosmarino: fate bollire un mazzetto di rosmarino ben tritato con tre bustine di camomilla (o l’equivalente in foglie). Lasciate freddare e filtrate. In seguito usatelo come sciacquo per i capelli dopo esservi lavati.
  • Limone: tagliate un limone a metà e sfregatelo su tutto il cuoio capelluto. Lasciate agire per circa dieci minuti e poi sciacquate con acqua tiepida.
  • Olio di menta: versate due gocce di olio di menta in una tazza di acqua tiepida. Usate tale miscela per massaggiare il cuoio capelluto colpito da questo problema. Lasciate agire alcuni minuti e poi lavate con acqua.

dermatite 1

  • Aceto di mele: in un recipiente mescolate quattro parti di acqua tiepida con una parte di aceto. Usatelo per massaggiare il cuoio capelluto quando avete prurito. Vi sarà utile, inoltre, per dare maggiore lucentezza ai capelli.
  • Bicarbonato di sodio: ottenete una pasta unendo acqua e bicarbonato. Aggiungete alcune gocce di olio di oliva, massaggiate il cuoio capelluto e lasciate agire per mezz’ora. Sciacquate con acqua tiepida o calda.
  • Tea tree oil: diluite mezzo cucchiaino di questo olio in 100 ml di gel di aloe vera. Applicate sul cuoio capelluto e lasciare agire per 30 minuti prima di lavare con acqua abbondante.
  • Semi di fieno greco: mettete a bagno due cucchiai di semi di fieno greco in un recipiente con acqua per tutta la notte. Macinateli fino a ottenere un impasto con cui andrete a sfregare il cuoio capelluto e lasciate agire mezz’ora prima di sciacquare con acqua.
  • Timo: fate bollire due tazze d’acqua con quattro cucchiai di timo essiccato per dieci minuti. Filtrate la miscela e lasciate raffreddare. Una volta tiepida, aggiungetela allo shampoo che utilizzate di solito. Massaggiate delicatamente i capelli e la pelle. Se potete, evitate di sciacquare.
  • Argilla: una maschera di argilla verde serve a trattare molti problemi della pelle, non solo la dermatite seborroica (è consigliata per acne, pelle grassa, punti neri). Applicatela una o due volte a settimana formando un impasto con l’acqua. Assorbirà il grasso in eccesso, le cellule morte e le impurità.
  • Dente di leone: lavatevi tre volte a settimana con 60 grammi di questa pianta e un litro d’acqua. Fateli bollire per 10 minuti, con il coperchio, poi lasciate freddare, filtratateli e poi applicateli sul cuoio capelluto come ultimo sciacquo.
  • Bagno in mare: durante l’estate potete godere dell’efficacia del mare per eliminare la dermatite seborroica. L’acqua salata e l’effetto del sole sul cuoio capelluto diminuiscono i sintomi e il bruciore.
  • Alloro: realizzate dei massaggi con una manciata di alloro triturato con acqua sul cuoio capelluto prima di andare a dormire e la mattina quando vi alzate oppure potete anche bollire la stessa quantità di entrambi gli ingredienti per alcuni minuti, lasciare raffreddare, filtrate e usate per massaggiare la testa dopo esservi lavati.
  • Liquirizia: serve per diminuire le secrezioni di grasso dei capelli e per tenere sotto controllo la dermatite seborroica. Preparate un infuso con questa pianta essiccata, aggiungete dell’aceto e sciacquate dopo quindici minuti.
  • Rosmarino e uovo: utilizzate un cucchiaio di shampoo neutro o per bambini e mescolatelo con un tuorlo d’uovo e quattro gocce di essenza di rosmarino. Usatelo per lavarvi come sempre.

Vi consigliamo, inoltre, di seguire una dieta che tratti o prevenga la comparsa di dermatite seborroica a base di alimenti con grandi apporti di vitamina B7 (mais, orzo, avena e soia), di selenio (mela, zucca, cetriolo, cavolo e aglio) e di zinco (borragine, asparago e sedano).

dermatite 2

Immagini per gentile concessione di: Managobinda Srichandan, Doctor’s defense, lilyoreo, adaenn.
Guarda anche