Trattamento naturale della bronchite

· 20 febbraio 2014

La bronchite è un’infiammazione acuta della trachea e dei bronchi in seguito ad un’infezione batterica. Normalmente non determina grosse complicazioni, ma è importante trattarla il prima possibile in modo che non degeneri in altre malattie polmonari più gravi.

Vi diamo alcuni consigli per un trattamento naturale della bronchite seguendo un’alimentazione adeguata e ricorrendo a rimedi naturali a portata di mano. 

Un’alimentazione adeguata

Quando si ha la bronchite bisogna assolutamente fare attenzione all’alimentazione, poiché ci sono alcuni alimenti che causano infiammazione e muco. Dovrete evitare soprattutto:

  • Zuccheri raffinati
  • Pane (potete sostituirlo con pane destrinato, un pane simile alle fette biscottate che ha una cottura completa che facilita la digestione, come se fosse già predigerito)
  • Latticini

Viceversa, la vostra alimentazione deve essere ricca di:

  • Frutta (pompelmo, limone, arancia, kiwi)
  • Verdure, purè e brodi (soprattutto di aglio, cipolla, porro, cavolo, sedano, carota)
  • Cereali interi (riso integrale, quinoa, miglio…)

Inoltre, è molto  indicato aggiungere alla vostra dieta i seguenti alimenti:

  • Pepe di Cayenna: aggiungete un pizzico di pepe di cayenna ai vostri pasti caldi per attivare la circolazione, aprire i bronchi e favorire la disintossicazione. 
  • Propoli e miele: gli alimenti prodotti dalle api hanno una forte funzione antibiotica e vi aiuteranno ad aumentare le difese immunitarie.
  • Estratti di semi di pompelmo: questo potentissimo antivirale viene usato sempre di più. Dovrete prendere a digiuno dalle 5 alle 7 gocce diluite in un bicchiere d’acqua.
  • Vitamina C:  la potete assumere in aggiunta ai vostri pasti o direttamente attraverso i cibi  (patate al vapore non pelate, aglio, agrumi…) 

pompelmo

Piante medicinali

Potete notare un notevole miglioramento se ogni giorno preparerete una brocca di infuso di piante medicinali da bere molto caldo e di continuo.  Potete scegliere le seguenti piante: piantaggine, uncaria, malva, sambuco, menta, camomilla, drosera.

Inoltre, potete ricorrere ai vapori. In una pentola fate bollire dell’acqua con alcune erbe (cajeput, eucalipto, timo, rosmarino, santoreggia) e spegnete il fuoco una volta cotte. Coprite la testa con una tovaglia e fate dei respiri profondi direttamente sopra il preparato. Potete accendere e spegnere il fuoco di tanto in tanto per creare il vapore. Potete farlo più volte al giorno in base alla quantità di muco.

Infine, potete utilizzare le medesime piante medicinali utilizzate per gli infusi e i vapori anche sotto forma di oli essenziali. Potete preparare una miscela con 30 cl di un olio base (di mandorla, di oliva, di sesamo…) e mettere 5 gocce di ogni essenza. Potete applicare questo olio direttamente sul petto e sul collo oppure potete metterlo in un diffusore di aromi nella stanza in cui vi trovate.

Rimedi con l’argilla

L’argilla è un antico rimedio. Quando c’erano pochi mezzi era facile ed efficace utilizzare il fango pulito per estrarre tossine e apportare minerali all’organismo. Per la bronchite, raccomandiamo due usi dell’argilla:

  • Realizzate un impiastro mescolando l’argilla con dell’acqua, fino ad ottenere un composto untuoso, ma duro. Aggiungete 4 o 5 gocce di olio essenziale di timo, eucalipto e origano. Una volta pronto, applicatelo, preferibilmente caldo, sul petto e sulla schiena alternativamente. Potete ripetere l’operazione ogni 6 ore.
  • In alcune erboristerie si trova una speciale argilla da mangiare. Si tratta di un’argilla purificata, priva di elementi che sarebbero tossici per l’organismo. Bevetela la mattina: mescolatela nell’acqua senza usare cucchiai di metallo (utilizzate un cucchiaio di legno, porecellana, etc.) e lasciatela riposare per 10 minuti.

L’equilibrio termico

Quando una persona soffre di bronchite, di solito presenta uno squilibrio termico nel corpo. Raccomandiamo, soprattutto se il collo è caldo e i piedi freddi, di effettuare una delle seguenti pratiche:

  • Strofinate le zone fredde con un materiale ruvido, come una spugna
  • Applicate crema o olio di zenzero (collegamento)
  • Fate dei plediluvi con acqua molto calda e alcuni cucchiai di bicarbonato di sodio per almeno 20-30 minuti due volte al giorno.

piedi

Aspetto emotivo

Il significato psicosomatico della bronchite di solito è collegato a fattori emotivi trascurati e che rendono tristi. Sarà importante tenerlo in considerazione, soprattutto se avete la predisposizione ad avere bronchiti frequenti. In questo caso, raccomandiamo di consultare un terapeuta o di ricorrere all’omeopatia, essenze floreali o altre tecniche per il supporto emotivo. Inoltre, non dovete dimenticare che per qualsiasi malattia cronica o che si ripresenta spesso è fondamentale evitare le brutte abitudini (tabacco, alcool, cattiva alimentazione, etc.).

Immagini per gentile concessione Clínica ADAM, stefanvds e Intercontinental Hong Kong

Guarda anche