Trattamento naturale per la fibromialgia

28 febbraio 2014

La fibromialgia è un disturbo che causa dolori muscolari e fiacchezza e che è sempre più frequente, soprattutto nelle donne.

A causa della difficoltà che si ha nel diagnosticarla e nel curarla, molte persone cercano soluzioni naturali. In questo articolo vi offriamo alcuni rimedi per un trattamento naturale della fibromialgia. 

Fattore emotivo

Analizzando la malattia da un punto di vista psicosomatico, chi ne è affetto di solito è una persona molto delusa dalla vita. Bisogna tenere ben a mente questo fattore al momento di trattare la parte emotiva del paziente con l’omeopatia o Fiori di Bach, così come bisogna cercare un possibile fattore scatenante.

Se la componente emotiva ha molto peso e sono presenti anche sintomi di depressione, potete assumere Erba di San Giovanni oppure triptofano (attraverso i cibi o come supplemento aggiuntivo).

La giusta alimentazione

Come per tutti i trattamenti naturali, una giusta alimentazione è sempre fondamentale. È possibile che per molto tempo abbiate seguito un’alimentazione inadatta e, di conseguenza, abbiate bisogno di ripulire l’organismo. In questo caso, vi consigliamo una disintossicazione:

  • Iniziate il trattamento con uno o due giorni di dieta esclusivamente a base di frutta e verdura (crude o al vapore).
  • Per 15 giorni prendete, ogni giorno, 3 o 4 tazze di tisana depurativa (dente di leone, cardo mariano, bardana, corteccia di salice- analgesico naturale- etc.)
  • In seguito, l’alimentazione dovrà essere ricca di frutta e verdura, legumi e cereali integrali, viceversa povera di proteine e grassi animali; da evitare ovviamente cibi raffinati o precotti e il sale. Si tratta di una dieta alcalina, poiché l’affaticamento acidifica l’organismo.

La vostra dieta dovrà includere alimenti ricchi di magnesio: pesce, mele, albicocche, banane, fichi, pesche, frutta secca, erba medica, grano saraceno.

Sarà fondamentale anche l’acido malico, che potrete inserire nella vostra dieta come supplemento oppure mangiando ogni giorno mele.

L'ideale è mangiare due mele al giorno
L’ideale è mangiare due mele al giorno

Consigliamo, inoltre, l’assunzione di alimenti come germe di grano, miele, avena, maca o noni.

In alcuni casi dovrete eliminare uno di questi ingredienti a causa di intolleranze alimentari. Le più frequenti sono quelle al glutine e al lattosio.

Un altro fattore da tenere in considerazione, poiché può influire molto sulla malattia, è l’eventuale presenza di parassiti intestinali. Bisogna evitare la stitichezza, fare attenzione alla flora intestinale e ricorrere a qualche integratore specifico. In questo caso, consigliamo di rivolgervi ad un naturopata.

In generale, dovreste cercare un trattamento naturale per qualsiasi squilibrio che avete: anemia, stitichezza, insonnia, etc. In questo modo, combattendo i malesseri giornalieri, migliorerà anche il vostro stato fisico generale.

Altre terapie naturali

Può essere di grande beneficio fare esercizio fisico leggero, come camminare, fare stiramenti o yoga o anche terapia reiki, massaggi rilassanti o terapia con ventose.    

Sono consigliate anche la balneoterapia, la ipnoterapia e la meditazione.
Sono consigliate anche la balneoterapia, la ipnoterapia e la meditazione.

Immagini per gentile concessione di Tom Gill e Marjal Costa Blanca.

Guarda anche