Trattare il fegato grasso in modo naturale

Oltre ai trattamenti medici, a dieta e abitudini salutari, esistono anche alcuni rimedi naturali che possono aiutare a trattare il fegato grasso

La steatosi epatica, comunemente conosciuta come fegato grasso, è uno dei problemi che possono influire sul corretto funzionamento del fegato e degli organi che ne dipendono. In questo articolo ci concentreremo sui rimedi naturali con cui trattare il fegato grasso.

Si verifica a causa dell’accumulo di grasso nelle cellule epatiche, di un cattivo funzionamento metabolico o di un deterioramento dell’organo in seguito a un consumo eccessivo di bevande alcoliche.

All’inizio è un malattia asintomatica, ma con il tempo il soggetto sperimenta una serie di sintomi che influiscono sulla sua qualità di vita.

Per fortuna, oltre ai trattamenti medici, esistono diversi rimedi di origine naturale che è possibile impiegare per trattare il fegato grasso senza produrre effetti collaterali.

In questo articolo vogliamo riepilogare alcuni dei sintomi e diverse soluzioni fatte in casa per affrontare il problema in modo naturale.

Scopriteli!

Quali sono i sintomi del fegato grasso?

Donna con sintomi da fegato grasso

I pazienti con fegato grasso spesso ignorano di avere questa malattia a causa della mancanza di sintomi evidenti. Nonostante ciò, a poco a poco, si presentano alcune manifestazioni cliniche:

  • Dolore nella parte superiore destra dell’addome
  • Pelle e occhi gialli (itterizia)
  • Inappetenza
  • Notevole dimagrimento
  • Sensazione di pesantezza e gas intestinali dopo aver mangiato
  • Sensazione generale di malessere
  • Nausea e vertigini
  • Problemi di concentrazione

Volete saperne di più? Leggete: Favorire la disintossicazione del fegato con un frullato a base di mirtilli e barbabietola

Rimedi naturali per trattare il fegato grasso

Per via delle possibili complicazioni, è importante consultare il medico qualora si presentino diversi sintomi precedentemente menzionati. La diagnosi può essere confermata con:

  • Esami del sangue
  • Ecografie
  • Biopsie epatiche

Una volta confermata la patologia, il medico suggerirà un radicale cambiamento nello stile di vita, soprattutto in termini di cibo. L’obiettivo è ridurre l’accumulo di grasso di cui risente il fegato.

Allo stesso modo, è possibile avvalersi di diversi rimedi naturali che permettono di trattare il fegato grasso. Condividiamo i più efficaci, in modo che possiate provarli.

Bevanda di ortica e piantaggine

Bevanda all'ortica

Grazie al suo elevato contenuto di composti antiossidanti e antinfiammatori, la bevanda di ortica e piantaggine stimola le funzioni metaboliche in caso di fegato grasso.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di ortica (5 g)
  • 1 cucchiaino di piantaggine (5 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Mettete l’ortica in una tazza di acqua bollente.
  • Coprite la bevanda e lasciatela raffreddare per 10 minuti.
  • Filtratela e bevetela.

Modalità di consumo

  • Bevete una tazza di infusione dopo ogni pasto principale.

Tisana di dente di leone

Apprezzato nella medicina alternativa per il suo effetto disintossicante, il dente di leone è un buon complemento contro i sintomi causati dalla steatosi epatica.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di foglie di dente di leone (5 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Mettete il dente di leone in una tazza di acqua bollente.
  • Coprite l’infuso, lasciatelo raffreddare per 10 minuti e filtratelo.

Modalità di consumo

  • Bevetelo 2 o 3 volte al giorno per almeno 3 settimane.

Tè verde

Tè verde

Il tè verde è una delle migliori soluzioni per stimolare il metabolismo dei grassi in caso di problemi al fegato.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di tè verde (5 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Aggiungete il tè verde in una tazza di acqua bollente.
  • Coprite la bevanda e lasciatela riposare per 10 minuti a temperatura ambiente.
  • Filtrate e bevete.

Modalità di consumo

  • Bevete 2 tazze di tè verde al giorno.
  • Continuate il ​​trattamento per 2 o 3 settimane, finché non notate miglioramenti.

Frullato di ravanello e lecitina di soia

Il ravanello è uno dei rimedi tradizionali per trattare il fegato grasso. Stimola il metabolismo e diminuisce l’accumulo di cellule grasse.

Ingredienti

  • 2 ravanelli
  • 1 bicchiere di acqua (200 ml)
  • 1 cucchiaino di lecitina di soia (5 g)

Preparazione

  • Tagliate i ravanelli e frullate con l’acqua e la lecitina.

Modalità di consumo

  • Una volta ottenuta una bevanda omogenea, bevetela subito.
  • Prendetela a stomaco vuoto per 3 settimane.

Leggete questo articolo: Delizioso frullato a base di banana e curcuma per depurare il fegato

Aceto di mele

Aceto di mele

I composti organici dell’aceto di mele si dimostrano efficaci contro l’accumulo di grasso nel fegato. Il suo consumo supporta la perdita di peso e ottimizza il processo di rigenerazione cellulare.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di aceto di mele non raffinato (15 ml)
  • 1 bicchiere d’acqua (250 ml)

Preparazione

  • Diluite l’aceto di mele in un bicchiere di acqua tiepida.

Modalità di consumo

  • Assumete la bevanda due volte al giorno, prima del pranzo e della cena.
  • Prendetela per 4 settimane.

Ricordate che dovete seguire i consigli medici per un recupero ottimale. Evitate di consumare alcol e adottate abitudini salutari.

Guarda anche