Trattare la sudorazione eccessiva

· 18 Dicembre 2018
Un antitraspirante, la iontoforesi e la tossina botulinica sono alcune alternative consigliate per trattare la sudorazione eccessiva.

Sudare molto è un problema molto fastidioso e causa di disagio. Ma non temete, è possibile intervenire. In questo articolo vedremo cosa si può fare per trattare la sudorazione eccessiva.

L’iperidrosi, comunemente conosciuta come sudorazione eccessiva, è uno dei modi in cui il corpo elimina le tossine e ristabilisce la temperatura dell’organismo. Questo eccesso di sudorazione si verifica quando si pratica sport o quando le temperature e l’umidità aumentano considerevolmente. Talvolta, però, si verifica anche in condizioni normali. Cosa fare per prevenire e trattare la sudorazione eccessiva?

A cosa serve il sudore

Il sudore regola la temperatura corporea; In altre parole, è il modo in cui il corpo si raffredda e protegge gli organi mantenendoli a una temperatura stabile.

Tutti gli esseri umani sudano durante il giorno. Il problema principale si verifica quanto questa sudorazione diventa eccessiva e influenza in maniera significativa la persona che ne soffre.

Una persona che soffre di iperidrosi deve fare continuamente i conti con macchie di sudore in corrispondenza delle ascelle, imbarazzo quando stringe la mano a qualcuno per via dei palmi sudati o un forte odore dei piedi a causa della sudorazione plantare.

Le ripercussioni sociali di questo problema sono importanti e l’autostima dell’individuo ne risente notevolmente.

Date un’occhiata a: Sudorazione notturna: 6 possibili cause

Tipi di sudorazione

sudorazione eccessiva

Per poter trattare la sudorazione eccessiva, prima di tutto bisogna conoscerne il tipo, ovvero primario o secondaria.

La primaria è legata a situazioni stressanti o vergogna. La secondaria è la conseguenza di un’alterazione organica, come diabete, febbre, ipertiroidismo o un trattamento farmacologico.

La sudorazione viene classificata anche in base al livello, in cui il più basso è impercettibile e il più alto crea problemi che influenzano la vita di chi ne soffre.

Come trattare la sudorazione eccessiva?

Gli specialisti affermano che esistono diverse opzioni per fronteggiare questo fastidioso problema. Vediamone alcune.

Utilizzare un antitraspirante

Antitraspirante per sudorazione eccessiva

L’uso degli antitraspiranti è ampiamente conosciuto e può risultare una valida soluzione per chi soffre leggermente di sudorazione in eccesso. Sul mercato si trovano molte marche, i cui componenti possono variare in maggiore o minore misura. Bisognerà provarli finché non si trova quello che dà il risultato migliore.

Vi consigliamo di leggere: Eliminare le macchie di sudore dai vestiti

Tossina botulinica

Negli ultimi anni, la tossina botulinica ha riscosso grande successo come uno dei migliori trattamenti per combattere l’iperidrosi.

Questa tossina viene iniettata nelle zone più colpite, come ascelle, piedi o palmi delle mani. Agisce paralizzando le ghiandole sudoripare in un intervallo di tempo tra i tre e i sei mesi. Questo trattamento è funzionante e immediato, ma non è permanente.

Iontoforesi

iontoforesi contro la sudorazione eccessiva

La iontoferesi è un nuovo trattamento che può essere un’opzione per affrontare questo problema. Consiste nell’applicare leggere correnti elettriche durante un bagno umido.

Come risultato si può arrivare a tenere sotto controllo l’iperidrosi per un breve periodo di tempo, il quale può variare da poche ore a tre giorni al massimo. Uno dei problemi di questo trattamento è che non è efficace per tutti e, se funziona, è solo per poco tempo. 

Chirurgia

È possibile trattare la sudorazione eccessiva anche con la chirurgia. Si tratta, ovviamente, dell’opzione più radicale. Il procedimento dev’essere svolto da un professionista e consiste in un intervento in laparoscopia per interrompere l’attività del nervo che veicola l’impulso nervoso responsabile della sudorazione.

Si tratta dell’opzione più costosa e, in alcuni casi, la sudorazione si sposta in altre zone del corpo, come le gambe o la schiena.

Indipendentemente dall’opzione scelta, è importante essere ben informati e consultare uno specialista, che potrà spiegarvi nel dettaglio questi trattamenti. La buona notizia è che l’iperidrosi è un problema che ha soluzione.