Voglio un abbraccio che mi tolga tutte le paure

12 maggio 2016
Molte volte un abbraccio può darci forza per affrontare le nostre paure e far sparire le preoccupazioni che le parole non sono capaci di dissipare.

Le nostre paure acquisiscono molte forme e hanno tante origini che, a volte, ci sentiamo fragili e persino un po’ persi. Ognuno di noi ha passato momenti di difficoltà.

Avere qualcuno che nel momento adeguato sia capace di darci un abbraccio senza bisogno di parole, è un modo di riaffermare il vincolo, rafforzare la relazione e mettere da parte molti di quei timori che tanto offuscano la nostra felicità.

Il nostro cervello si regge quasi totalmente sulle emozioni. Siamo esseri sociali in costante ricerca di sicurezze, che lottano per la propria crescita personale e che, a volte, non riescono ad essere così forti come sperano.

Per questo motivo, le dimostrazioni di affetto e vicinanza sono necessarie e un abbraccio è, senza dubbio, la miglior medicina per molti mali.

Le paure che ci assalgono nei momenti di difficoltà

Tutti vogliamo abbracci che tengano lontane le nostre paure, che ci dicano che tutto andrà bene, che la vita a volte è complicata, ma che possiamo contare sul sostegno delle persone che più ci amano.

Ebbene, cosa ci porta certi giorni ad alzarci con una certa disperazione, tristezza o con il morale più basso del normale? Che ci crediate o no, le nostre emozioni sono molto sensibili, dipendono da molte cause e hanno diverse origini.

Leggete anche I bambini non hanno bisogno del cellulare: il miglior regalo è il tempo insieme

Donna triste le paure

Ve lo spieghiamo.

Perché siamo così di cattivo umore?

  • A volte molte depressioni nascoste hanno come principale sintomo il cattivo umore. Dato che non comprendiamo questi processi interni, ci lasciamo trascinare da questo malessere, permettendo al nostro stato d’animo di farsi invadere da inquietudine e rabbia.
  • Tutto ci infastidisce e non sappiamo bene il perché. Il nome più comune per designare questo stato è distimia: un disturbo in cui il cattivo umore diventa cronico e nasconde un profondo malessere esistenziale ed emotivo.
  • Il semplice fatto di essere coscienti della nostra arrabbiatura e di volerne capire l’origine è già un aiuto importante.

Le paure che ci assalgono improvvisamente

  • Certamente vi è già capitato qualche volta: vi alzate una mattina e, improvvisamente, vi rendete conto che non riuscirete a resistere per tutta la giornata. Non importa quanto sia limpido il cielo: le tenebre sono nella vostra mente.
  • La prima cosa che dobbiamo fare è scartare le cause organiche di questa condizione. A volte una cattiva alimentazione può debilitare il nostro sistema immunitario, abbassare le nostre difese e, con esse, il nostro stato d’animo.
  • Altro aspetto che dobbiamo tenere in considerazione sono i fattori scatenanti. Forse il giorno prima qualcuno vi ha detto qualcosa che vi ha infastidito o forse avete visto o ricevuto uno stimolo che vi ha portato a rivivere ricordi del passato.
  • Invece di renderci conto di questo impatto emotivo, lasciamo perdere. Ebbene, gli effetti non tarderanno a comparire dopo pochi giorni.

Vi consigliamo di leggere: Non si dimentica mai un amore, si impara a vivere senza di esso

Ricordate sempre che, se qualcosa vi dà fastidio o vi preoccupa, non dovete lasciarla perdere: risolvete il problema quanto prima affinché non si trasformi in rabbia, senso di indifesa o in preoccupazioni che aprono la porta alle vostre paure passate.

Quegli abbracci che sconfiggono le nostre paure

Il supporto emotivo delle persone che ci vogliono bene può esserci utile. Tuttavia, dobbiamo avere ben chiara una cosa: solo noi possiamo affrontare le nostre paure, solo la nostra volontà le piegherà per permetterci di vivere meglio.

Ogni periodo di difficoltà richiede uno sforzo condiviso: la nostra volontà di cambiare e l’aiuto delle persone che amiamo.

Abbraccio e bacio per allontanare le paure

A volte gli abbracci sono il miglior linguaggio per l’anima

Le parole non sempre offrono la terapia di cui abbiamo bisogno. Che ci dicano che tutto si sistemerà, che il dolore di adesso scomparirà domani o che ci continueranno ad amare come il primo giorno, non sempre ci conforta. Per questo motivo, gli abbracci sono quasi sempre la migliore soluzione per dissolvere paure e insicurezze.

Avvolgere con il nostro corpo un’altra persona vuol dire offrire supporto fisico ed emotivo. Diventiamo pilastri tramite i quali sostenere l’altro e proteggerlo, sia dalle paure interne sia dai pericoli esterni.

Non vi perdete: A volte abbiamo bisogno di un abbraccio che ci avvolga l’anima

Il mondo si ferma con un abbraccio

Viviamo in una società caratterizzata dalla fretta, da un’immediatezza in cui tutto passa e niente rimane. Il lavoro, le responsabilità e la fretta ci portano a smettere di coltivare questi istanti di complicità tra di noi.

Il tempo si ferma con gli abbracci. Esistono solo due persone che mettono da parte i loro mondi particolari per unirsi in una stessa entità piena di affetto e coraggio.

Abbracci che scacciano le paure

È importante essere coscienti di questi atti di unione tra di noi, in cui il cervello trova conforto, il cuore si rilassa e la mente ritrova improvvisamente il suo equilibrio estinguendo paure e incertezze.

Abbracciate i vostri cari, il vostro partner, i vostri figli, la gente che apprezzate. Si tratta di piccoli gesti capaci di edificare mondi interi, fatti di sentimenti sinceri e di affetto. Ne vale la pena.

Guarda anche