Combattere le vene varicose con aloe vera, carota e aceto di mele

Anche se dipenderà molto dallo stato delle vostre vene varicose, il trattamento può essere adeguato ed efficace per alleviare i sintomi causati da questo problema

Le vene varicose sono vene dilatate che si trovano vicino alla superficie della pelle e che di solito compaiono sulle gambe e sulle caviglie.

  • Il sangue si accumula a causa del cattivo funzionamento delle valvole venose e della scorretta circolazione sanguigna, causando questa condizione.
  • Aspetti come il sovrappeso e la gravidanza, inoltre, possono favorirne la comparsa.
  • Le persone che passano molto tempo in piedi sono più propense a soffrirne, soprattutto se donne o anziane.

Il fatto è che non si tratta solo di un problema antiestetico, ma di un disturbo vero e proprio.


Tipi di vene varicose

Anche se si potrebbe pensare che le vene varicose siano tutte uguali, non è così. A seconda dell’intensità e del colore, sarà possibile classificarne diversi tipi. Possiamo trovare fino a quattro stadi delle varici:

Varici di primo grado

  • In questo caso le vene varicose sono di colore violaceo.
  • Di solito rappresentano solo un problema di tipo estetico. Ciò nonostante, in determinate occasioni potrebbe prodursi una sensazione di pesantezza e stanchezza alle gambe.

Varici di secondo grado

Le vene diventano più visibili e presentano una serie di sintomi ricorrenti, come:

  • Pesantezza e stanchezza alle gambe
  • Dolore
  • Crampi
  • Formicolio
  • Sensazione di calore
  • Bruciore e prurito

Varici di terzo grado

Le vene sono più dilatate e i sintomi aumentano progressivamente. Possono comparire gonfiore, edema e cambiamenti nella colorazione della pelle.    

Varici di quarto grado

Queste varici di solito compaiono in zone in cui sono presenti ulcere o eczema. Poiché le ulcere sono difficili da trattare e possono infettarsi facilmente, sono le più delicate. È bene rivolgersi al medico.

Se soffrite di questo problema e volete combatterlo, ora è più facile che mai.

Per questo potete ricorrere a determinati trattamenti naturali che vi aiuteranno ad alleviarne i sintomi. Grazie alle proprietà di ingredienti come la carota, l’aloe vera e l’aceto di mele, otterrete una soluzione efficace.

Crema di carote, aloe vera e aceto di mele per le vene varicose

Ingredienti

  • 1 tazza di carote grattugiate (115 g)
  • 7 cucchiai e mezzo di gel di aloe vera (115 g)
  • Aceto di mele (q.b)

Aceto di mele

Per trattare le vene varicose, non c’è niente di meglio dell’aceto di mele, poiché stimola la circolazione e, inoltre, possiede numerose proprietà antinfiammatorie.

Gli impacchi a base di aceto sono molto efficaci per alleviare i sintomi delle vene varicose. Dobbiamo applicarli sulla zona interessata e lasciarli agire per 20 minuti.

Aloe vera

L’aloe vera è una pianta particolarmente indicata per trattare qualsiasi tipo di problema cutaneo. In questo caso, sarà particolarmente utile grazie alle sue proprietà calmanti e antinfiammatorie.     

Carota

La carota apporta buone quantità di beta-carotene e antiossidanti, di grande aiuto per alleviare tutti i  sintomi relazionati alle varici, così come a migliorarne l’aspetto.

Preparazione

Le quantità di ingredienti indicate sono approssimative. Ad ogni modo, tenete conto che dovete utilizzare la stessa quantità di aloe e di carota.

  • La prima cosa da fare sarà pelare la carota e frullarla. Otterrete una purea densa.
  • Successivamente, estraete il gel dell’aloe vera.
  • Aggiungetelo alla purea di carota.
  • Il passo successivo consiste nell’aggiungere l’aceto di mele. Poco a poco. L’obbiettivo è ottenere un composto cremoso e morbido. È importante che la crema non sia troppo liquida, poiché questo ne renderebbe difficile l’applicazione.
  • Continuate a mescolare fino ad ottenere la consistenza desiderata e fino a quando tutti gli ingredienti saranno ben mescolati.

Modalità d’applicazione

  • Per ottenere migliori risultati, applicate tutti i giorni la crema.
  • Spalmate il composto sulle vene varicose e massaggiate in senso ascendete, dalle caviglie fino ai polpacci per stimolare il flusso sanguigno.
  • Lasciate agire per almeno 30 minuti e poi sciacquate con acqua fredda o tiepida.