Virus Coxsackie: come colpisce adulti e bambini e come difendersi?

Il virus Coxsackie può rimanere attivo fino a 3 giorni sulle superfici contaminate. Il periodo di incubazione può prolungasi dai 3 fino ai 7 giorni
Virus Coxsackie: come colpisce adulti e bambini e come difendersi?

Ultimo aggiornamento: 30 novembre, 2020

Il virus Coxsackie, anche conosciuto come coxsackievirus, è presente in tutti i continenti e può colpire adulti e bambini. Il suo nome deriva dalla città di New York, nella quale è stato isolato e studiato per la prima volta.

Nei paesi dal clima tropicale il virus potrebbe comparire in qualsiasi periodo dell’anno. Nelle zone in cui le quattro stagioni sono ben definite, il virus è più propenso a comparire in estate e in autunno.

Cos’è il virus Coxsackie?

 

Il virus Coxsackie è anche conosciuto come “malattia mano-piede-bocca”, poiché i suoi principali sintomi si concentrano sulle estremità e sulla gola del paziente.

Il virus Coxsackie appartiene al genere enterovirus. Compromette la salute dell’essere umano e provoca diverse malattie, tra cui la poliomielite o l’epatite A.

Sebbene vi siano stati anche casi di pazienti in età adulta, il virus in questione colpisce soprattutto i bambini al di sotto dei 12 anni 

Vi sono due tipi di virus Coxsackie: il virus di tipo A e il virus di tipo B, anche se la loro sintomatologia è praticamente uguale. Nelle righe che seguono approfondiamo ulteriormente questo aspetto.

Quali sono i principali sintomi del virus Coxsackie?

Bambina con il termometro per misurare la febbre.

Molti dei bambini infettati dal virus non presentano alcun sintomo. Tuttavia, tra i disturbi generali che possono essere relazionati a esso, troviamo:

  • Nausea.
  • Mal di testa.
  • Dolore addominale.
  • Inappetenza.
  • febbre superiore ai 38°C.
  • Mal di gola e irritazione della stessa.

È possibile anche individuare altri sintomi propri del virus Coxsackie, come:

  • Formazione di piccole vesciche su piedi e mani che, in genere, sono molto sensibili al tatto.
  • Formazione di vesciche nella gola, nel palato e nell’interno delle guance, accompagnate da rossore circostante.
  • Irritazione della sclera (la membrana bianca che ricopre l’occhio), che causa fotosensibilità e infiammazione.

Vi consigliamo di leggere: Rimedi naturali per abbassare la febbre

Come si contrae il virus Coxsackie?

Ragazza che si soffia il naso.

Trattandosi di un virus, possiamo trovarlo in qualsiasi ambiente e contrarlo tramite le vie respiratorie. Tuttavia, questo virus può essere contratto anche in altri modi, come:

  • Toccarsi le mucose (occhi, naso o bocca) dopo essere entrati in contatto con superfici contaminate.
  • Avere un contatto diretto con le mucose di un soggetto infetto.
  • Entrare in contatto diretto con le feci di un soggetto infetto.
  • Entrare in contatto diretto con i fluidi secreti dalle vescicole del soggetto infetto.

Questo virus può restare attivo fino a 3 giorni sulle superfici sulle quali si trova. Un bambino è più propenso a contrarre il virus all’asilo o a scuola.

Il periodo di incubazione del virus nel nostro organismo può andare dai 3 fino ai 7 giorni, dunque non potremo sapere di aver contratto il virus fino a quando non sarà trascorso questo lasso di tempo.

Trattamento per contrastare i sintomi del virus Coxsackie

Farmaci contro il virus Coxsackie.

Non esiste un trattamento specifico per contrastare la malattia mano-piede-bocca, poiché è l’organismo stesso che combatte ed elimina il virus.

Sebbene tutti i sintomi scompaiano nel giro di circa 7 giorni, è possibile ricorrere ad alcuni medicinali per ridurne l’incidenza. Si ritiene che anche alcuni rimedi naturali potrebbero contribuire a un miglioramento del quadro clinico. Tuttavia, vi raccomandiamo di consultare il medico, per identificare qual è il trattamento più adatto per il caso in questione.

Farmaci

Farmaci come il paracetamolo o l’ibuprofene possono essere liberamente acquistati in qualunque farmacia. Tuttavia, è di fondamentale importanza che sia il medico a formulare la diagnosi e prescrivere il trattamento e le dosi adeguate.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Ibuprofene: tutto quello che c’è da sapere

Rimedi casalinghi per alleviare alcuni sintomi

A condizione che il medico dia il proprio consenso, è possibile ricorrere ai seguenti rimedi per riuscire ad alleviare alcuni sintomi:

  • Per contribuire ad abbassare la febbre, è possibile applicare impacchi di acqua tiepida su testa, mani e piedi.
  • Fare un bagno con la camomilla potrebbe aiutare a ridurre l’orticaria e le vesciche sulla pelle.
  • Bere sufficienti quantità di acqua aiuterà il corpo a mantenersi idratato e a combattere meglio il virus.

Come prevenire il virus Coxsackie?

Mamma che fa lavare le mani alla figlia.

È molto importante evitare il contatto con persone infette, lavarsi le mani correttamente e, nel caso dei neonati, effettuare i cambi di pannolino adottando tutte le possibili precauzioni igieniche. Le persone alle quali viene diagnosticata l’infezione da questo virus devono comportarsi responsabilmente per evitare di contagiare altre persone.

Il modo migliore per ridurre il rischio di contrarre l’infezione da virus Coxsackie consiste nell’insegnare ai bambini le norme igieniche basilari e applicarle noi stessi in prima persona.

Potrebbe interessarti ...
Allarme virus Zika: 10 cose che dovete sapere
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Allarme virus Zika: 10 cose che dovete sapere

Allarme virus Zika: cosa c'è da sapere e come difendersi da esso, soprattutto se si è incinta



  • California Childcare Health Program. UCSF School of Nursing. Enfermedad De Mano-Pie-Boca (Enterovirus Coxsackie A16). cchp.ucsf.edu/sites/cchp.ucsf.edu/files/HandFootMouth_SP_0509.pdf
  • Martínez Estrada V. Et Al. Rev Cent Dermatol Pascua. Vol. 8, Núm. 1. Enfermedad mano-pie-boca. (1999).
  • CARPENTER, C. M., & BOAK, R. A. (1952). Coxsackie viruses; a review of pathologic, epidemiologic, diagnostic and etiologic observations. California medicine, 77(2), 127–130