Vivere con serenità: alcuni consigli

Per vivere con serenità è importante mettere da parte le emozioni negative che ostacolano e impediscono di stare bene. Vi diamo alcuni consigli in merito.
Vivere con serenità: alcuni consigli

Ultimo aggiornamento: 04 aprile, 2021

Tutti desideriamo un’esistenza tranquilla, ma come si fa a vivere con serenità in un ambiente sempre più frenetico e che esige sempre più da noi?

Dal momento in cui usciamo di casa, ci portiamo dietro già molte preoccupazioni quotidiane. Una borsa pesante che a volte è molto difficile da posare.

Se desiderate vivere con serenità, dovete iniziare un’autoanalisi per rilevare ciò che vi disturba. Ne parliamo nelle righe che seguono.

Vivere con serenità e felicità

Vivere con serenità vi aiuterà a mettere da parte angoscia, ansia o qualsiasi tipo di preoccupazione. Questo desiderio di vivere nella calma risale a tempi passati poiché, nel periodo della nascita delle cosiddette scuole ellenistiche, tale sentimento era associato alla felicità.

Ai tempi, si credeva che la persona saggia fosse quella che accettava tutte le circostanze della vita, poiché capiva che la possibilità di controllare gli eventi non gli apparteneva.

In effetti, se si vuole tenere tutto sotto controllo è probabile che ci si ritrovi a convivere con più sofferenza. Gli stoici ritenevano necessario liberarsi delle cose inutili piuttosto che essere posseduti da essere, per iniziare il loro percorso verso la felicità, come dimostrato nella ricerca del Dottor Restrepo.

“L’essere umano non è tanto preoccupato per i problemi reali quanto per le ansie provocate dai problemi reali”.

Epitteto.

Donna chiude gli occhi.
Vivere in uno stato di serenità ci permette di mettere da parte le emozioni negative e ci dona la lucidità mentale necessaria per ricercare il nostro benessere.

Come spiega Ramiro Calle, vivere con serenità non significa solo assenza di irrequietezza, ma anche sperimentare la pace e il benessere interiore.

Massino Pugliucci indica anche che lo stoicismo non consiste solo nel nascondere le emozioni, ma nel riconoscerle e riflettere su di esse per reindirizzare noi stessi verso il nostro bene.

Al giorno d’oggi, è consigliabile vivere facendo delle massime stoiche una filosofia pratica per la nostra vita quotidiana. Ma come possiamo ottenerlo?

Potreste essere interessati a: Il modello PERMA o teoria del benessere

Suggerimenti per vivere con serenità

Alcuni dei consigli per imparare a vivere nella calma sono i seguenti:

  • Cosa vi angoscia? In caso negativo, provate a farlo. In questo modo, quando il momento angosciante si avvicina, potrete fermarlo immediatamente.
  • Analizzare se stessi. Avete notato come reagite alle varie circostanze? Forse siete persone reattive che si arrabbiano facilmente. Molte persone perdono la calma per questioni insignificanti. Se analizzate voi stessi, potrete vivere concentrando la vostra attenzione solo su ciò che vi fa stare bene.
  • Evitare di essere perfezionisti. È possibile soffrire di stress cronico provando a fare tutto perfettamente. Alcune persone vogliono essere perfette anche in questioni non importanti e finiscono per sentirsi insoddisfatte o esauste.
  • Praticare la mindfulness o la meditazione. Ma anche altre tecniche di rilassamento, come il pilates o lo yoga.
Donna medita in camera.
La mindfulness o le pratiche di meditazione sono una buona risorsa per raggiungere un costante stato di serenità. Anche altre tecniche di rilassamento possono funzionare.
  • Schiarirsi le idee. Lasciate andare tutte le preoccupazioni. Sapete che preoccuparvi per le sciocchezze fa solo male a voi stessi e non risolve nulla.
  • Tenere presente che voi siete la priorità. Tutto il resto può aspettare. Dovete prima pensare a voi stessi, e poi occuparvi delle altre cose. Se non vi sentite bene, le vostre prestazioni potrebbero essere scadenti e potreste incappare in un esaurimento emotivo.
  • Eliminare le emozioni negative. Fate questo esercizio: andate a passeggiare e immaginate che a ogni passo vi state liberando di tutte le emozioni negative. Alla fine, quando avrete “lasciato andare” tutti i sentimenti dolorosi, vi sentirete molto meglio.
  • Essere grati. Più ringraziate, meglio vi sentirete con voi stessi e con il mondo che vi circonda.
  • Ridefinire la felicità. Pensate a cosa significa la felicità per voi. Vi renderete conto che forse avete bisogno di ripensare a tale concetto, che non ha nulla a che fare con i beni materiali. Semplicemente, accettate le cose così come sono.

Stabilite obiettivi realistici

In certe occasioni, potremmo anche ritrovarci a perdere la calma perché ci siamo prefissati obiettivi troppo ambiziosi o, nel peggiore dei casi, irrealistici. L’ideale è riconoscere che siamo esseri umani e che alcune cose sfuggono al nostro controllo.

Dobbiamo gestire il tempo secondo le nostre possibilità. Allo stesso modo, è un buon momento per riflettere sulle nostre convinzioni e vedere come influenzano e limitano il nostro modo di percepire il mondo.

Potrebbe interessarti ...
Ansia nei bambini: quanto devo preoccuparmi?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Ansia nei bambini: quanto devo preoccuparmi?

Prima di capire se l'ansia nei bambini è motivo di preoccupazione, è una buona idea partire innanzitutto dalla definizione di questo stato.