10 facili soluzioni per l’anemia

· 15 marzo 2014

L’anemia dipende da una riduzione della concentrazione dell’emoglobina nel sangue. La causa più frequente è la mancanza di ferro (anemia ferropriva), ma può essere causata anche da alcune malattie.

Presentiamo alcune facili soluzioni per l’anemia ferropriva, ovvero alimenti molto ricchi di ferro, così come alcuni semplici ed efficaci consigli da seguire ogni giorno.

Quali sintomi si possono presentare?

  • Pallidezza
  • Astenia o stanchezza
  • Difficoltà respiratoria
  • Fatica muscolare
  • Palpitazioni
  • Mal di testa
  • Problemi di vista
  • Insonnia
  • Scarsa concentrazione
  • Irregolarità nel ciclo mestruale
  • Ritenzione idrica

Cosa bisogna fare?

Se presentate qualcuno di questi sintomi e sospettate che possa trattarsi di anemia, dovrete rivolgervi ad uno specialista affinché via dia l’esatta diagnosi e rispettiva cura.

In molti casi il medico prescriverà un integratore di ferro. Dovete fare attenzione a questi integratori, poiché possono favorire lesioni, gastrite e problemi gastrici di diversa natura. Se il medico ve li prescrive, vi consigliamo di assumerli sempre insieme alla vitamina C e di rivolgervi subito al vostro medico in caso di malessere. Oltre agli integratori, non dimenticate di attenervi alle seguenti linee guida per cercare di apportare la massima quantità di ferro nel modo più naturale possibile.

10 semplici consigli

    • Succo di limone: Il limone è un’eccellente fonte di vitamina C, la quale aiuta ad assimilare meglio il ferro degli alimenti. Un modo facile per godere dei suoi benefici consiste nel condire i cibi con un goccio di succo di limone, soprattutto quando si tratta di alimenti ricchi di ferro, Per esempio, la carne, il pesce o le insalate.
    • Polline: il polline incrementa la produzione di globuli rossi, oltre ad avere molte altre proprietà benefiche per la salute. Potete prendere ogni mattina un cucchiaino di polline in polvere mescolato nell’acqua o in un succo.  
    • Pinoli: i pinoli hanno un alto contenuto di ferro. Potete tostarli leggermente o tritarli per unirli ai piatti. Sono ideali per i bambini anemici.
    • Pistacchi: I valori nutrizionali del pistacchio sono simili a quelli del pinolo, anche se possiedono più proteine e meno grassi. Sono molto ricchi di ferro oltre a contenere vitamina C, che aiuta ad assimilarlo meglio. Consigliati soprattutto agli sportivi.

pistacchi

  • Germogli di erba medicaL’erba medica in germogli è un alimento molto ricco di minerali, non solo di ferro, e che dona molta vitalità. Per questo motivo, raccomandiamo di includerlo giornalmente nei vostri piatti. Potete acquistarlo già preparato oppure fare crescere i germogli in casa, mantenendo i semi ad un’umidità costante per alcuni giorni. Potete anche munirvi di specifici recipienti per far germogliare qualsiasi tipo di semi.
  • Insalate multicolori: un’insalata cruda, fresca e completa è un’ottima fonte di ferro. Non ci riferiamo solo alla lattuga e ai pomodori; potete aggiungere germogli, frutta secca, spinaci crudi, rucola, crescioni, peperoni, carota, mela, semi di girasole e zucca e condire con olio d’oliva di prima spremitura a freddo e un goccio di succo di limone.
  • Bevande a base di farro e miglio: Una buona alternativa al latte di mucca sono le bevande vegetali. In questo caso, ne raccomandiamo due molto salutari e ricche di ferro: quella a base di farro e quella a base di miglio. 
  • Lenticchie: le lenticchie sono sempre state consigliate in caso di anemia. In inverno e nelle stagioni fredde potete consumarle negli stufati, che forse è il classico modo di cucinarle. Tuttavia, non dovete dimenticarvene in estate che è il periodo in cui si soffre di più di anemia; infatti, potete prepararle fredde, fare delle creme tiepide oppure in germogli, seguendo la stessa procedura indicata prima per l’erba medica.

lentils + escarole

  • Bagni di sole: fare giornalmente dei bagni di sole vi aiuterà a fissare i minerali utilizzati dall’organismo. Dovrete farli la mattina presto oppure nel tardo pomeriggio. Potete, inoltre, alternarli con docce fredde.
  • Ciclo mestruale abbondante: Nel caso delle donne, bisogna sapere che un ciclo mestruale abbondante può essere dovuto all’anemia. In questo caso, non dovrete tanto preoccuparvi di ingerire alimenti ricchi di ferro, quanto di regolare il vostro ciclo. Potete bere infusi o estratti di ortica, genziana e coda di cavallo.

Nota

In alcuni casi l’anemia può essere relazionata ad una malattia autoimmune. Se questo è il vostro caso oppure possedete importanti fattori genetici che vi rendono dei possibili candidati, raccomandiamo di evitare o ridurre il consumo di latte e latticini. In poco tempo potrete notare grandi miglioramenti.

Immagini per gentile concessione di sweetbeetandgreenbean e joannova

Guarda anche