4 cose che insegnano i nipoti

23 luglio 2016
I nipoti ci danno la possibilità di porre rimedio a quegli errori che abbiamo commesso con i nostri figli, ma senza la responsabilità di essere i loro massimi educatori

I nipoti insegnano molte cose ogni giorno. Di fatto, fanno persino scoprire aspetti di se stessi che ancora non si conoscevano.

Sebbene sia vero che essere madre o padre cambia la vita, il dono di essere nonno apporta un altro tipo di meravigliosa felicità.

Ci sono nonni molto giovani e c’è chi vede l’arrivo dei nipoti quando quasi non se lo aspettava più, poiché i propri figli hanno rimandato quell’istante fino al momento più adatto.

Ogni situazione è unica, ma la maggior parte la vive come una fase eccezionale piena di nuove sfide che fanno crescere e, persino, inducono in situazioni che non si aspettavano.

Per questo motivo, vale la pena soffermarci qualche minuto sul ciclo della vita, per analizzare tutto quello che ci può apportare.

I nipoti: piccoli agenti emotivi che illuminano la vita

Sappiamo che il ruolo educativo e di crescita spetta ai genitori. Sono il nucleo primario e massimo responsabile di ogni passo che farà il neonato in ogni sua tappa nel mondo.

D’altra parte, i nonni sono il secondo cerchio che circonda il bambino nel suo ambiente intimo e sociale più prossimo. Il contatto che i nonni avranno con i loro nipoti dipenderà anche dalla qualità del vincolo con i propri figli.

Tutti sappiamo che, a volte, i rapporti con i nostri genitori possono non essere del tutto positivi.

Tuttavia, la maggior parte della popolazione mantiene un vincolo positivo con loro, in modo che rappresentino anche un sostegno fondamentale nella crescita dei più piccoli.

nipote e nonna che si abbracciano

Vi spieghiamo il significato dei nipoti nella vita dei neo-nonni.

1. Permettono di comprendere alcuni errori commessi con i propri figli

Nessuno nasce sapendo tutto sull’educazione dei figli. A volte, inoltre, determinate situazioni personali portano a crescere i bambini in modo diverso da come ci sarebbe piaciuto (a causa di problemi economici, ad un lavoro che ci obbliga a passare molto tempo fuori casa).

  • Tutto ciò permette ai nonni, nel momento in cui si prendono cura dei propri nipoti, di pensare agli errori che hanno potuto commettere in passato o alle carenze a cui non hanno saputo sopperire.
  • Più che evitare di commettere questi errori, con l’arrivo dei nipoti, prima di tutto, si tenta di consigliare i nuovi genitori e questi consigli sono, senza dubbio, un supporto che i genitori dovrebbero prendere in considerazione.

2. L’unico obiettivo: offrire felicità

Le regole, i limiti, gli avvertimenti e le possibili sanzioni ai cattivi comportamenti dei bambini sono dimensioni che devono essere stabilite dai genitori.

  • I nonni educano, ma la loro responsabilità non è la stessa. Il loro ruolo in quanto educatori principali è relegato al passato. La loro responsabilità adesso con i nipoti è di prendersene cura e, soprattutto, offrire felicità.
  • I nipoti sono un nuovo regalo nella vita che obbliga a tirare fuori il meglio di noi e, innanzitutto, renderci i referenti più amati dai bambini.

3. Il lascito che si offre ai nipoti

Tutto quello che si è vissuto e scoperto, tutto il nostro passato con trionfi, paure, avventure e meraviglie viste sono autentici tesori da offrire ai nostri nipoti.

  • Bisogna considerare che un modo di perpetuare il nostro vissuto alla famiglia e a questi piccoli discendenti che sono appena giunti al mondo è renderli partecipi delle nostre storie, delle nostre emozioni.
  • Parlate con loro tutte le volte che potete, siate dei cantastorie e abbiate una risposta per ogni domanda. Incentivate, emozionate, svegliate e lasciatevi illuminare da quei sorrisi sinceri.

bambino con passerotto in testa

4. Si scoprono forze che si credevano perse

Quando si cresce un figlio, cambia qualcosa dentro: si impara a non arrendersi, a lottare per questi bambini a cui offrire il meglio di sé.

In seguito, quando questi bambini diventano adulti e affrontano il mondo con scioltezza e maturità, ci sentiamo orgogliosi, ma al tempo stesso si ha la sensazione di aver concluso una fase della propria vita.

È evidente che disponiamo dei nostri passatempi, della nostra famiglia e delle responsabilità. Tuttavia, con l’arrivo dei nipoti cambiano molte cose. 

“Ridefiniamo” noi stessi: adesso “siamo nonni” e questo ci obbliga in parte ad aiutare per quanto possibile i nostri figli e, a sua volta, ad essere un riferimento emotivo e di attenzione con i nostri nipoti.

I compiti sono multipli e allo stesso tempo emozionanti e questo ci offre nuova forza, nuove sfide che assumiamo con ottimismo.

Guarda anche