4 motivi per cui mangiare più carciofi

· 30 settembre 2016
Il sapore amaro dei carciofi già ci dice che sono molto benefici per il fegato. Oltre ad essere diuretici e ad aiutare a perdere peso, permettono di eliminare le tossine

Oltre ad avere un sapore delizioso, il carciofo è uno degli alimenti più medicinali che possiamo assumere al giorno d’oggi.

Il primo indizio ci viene offerto dal suo sapore: leggermente amaro e allo stesso tempo fibroso. Questo ci indica che è un ortaggio molto sano per il nostro fegato.

È ricco di vitamine, minerali e amminoacidi, in grado di ristabilire il nostro equilibrio interno, che poi si riflette all’esterno con un peso più bilanciato e, soprattutto, una salute migliore.

Oggi nel nostro spazio vogliamo invitare voi e tutta la vostra famigliare a mettere in pratica quanto segue: Bisogna magiare più carciofi!

1. Ideali per il fegato

La foglia del carciofo contiene un apporto molto elevato di nutrienti come il magnesio o il potassio. Oltre a ciò, vi è quel sapore amaro di cui vi abbiamo parlato.

Sapete a cosa è dovuto? Ad una sostanza chiamata cinarina, che agisce come un eccellente aiuto naturale per il fegato:

  • Stimola la secrezione biliare.
  • Aiuta a digerire i grassi.
  • Previene l’ittero.
  • Riduce l’infiammazione del fegato.
  • Permette la rigenerazione delle cellule epatiche, depurandole dai metalli pesanti e altre sostanze tossiche che interferiscono con il loro corretto funzionamento.
  • Aiuta a trattare il fegato grasso e a ridurre gli elevati livelli di colesterolo.

2. Ideali per favorire la perdita di peso

cuori di carciofo in acqua

I carciofi fanno parte di quegli alimenti essenziali che ci permettono di seguire una dieta adeguata e, allo stesso tempo, di depurare in modo efficace i grassi e perdere, così, peso.

  • Non si tratta di mangiare solo carciofi durante l’arco della giornata, ma di sfruttarli come supporto alla dieta.
  • Le loro fibre vegetali riducono la sensazione di appetito, in modo da farci sentire più sazi.
  • Il carciofo è anche un diuretico molto potente, quindi permette di ridurre l’incidenza di ritenzione idrica e il fastidioso accumulo di tossine.
  • Non possiamo nemmeno dimenticare che grazie alla cinarina, viene stimolata la produzione di bile, molto importante per la sintesi e la digestione dei grassi.

3. Aiutano a trattare il diabete

Anche questo dato è molto interessante: i carciofi permettono di equilibrare i livelli di zucchero nel sangue, evitando questi picchi pericolosi per molti diabetici.

Si tratta di un ortaggio molto ricco di nutrienti che, pertanto, offre energia e un adeguato apporto vitaminico senza la necessità di ricorrere ad alimenti ricchi di grassi o zuccheri per ottenere la vitalità necessaria.

Se uniamo bene i carciofi con altri alimenti, eviteremo la pericolosa incidenza di picchi di glucosio nel sangue. Esso, infatti, si manterrà stabile e potremo godere di una migliore qualità di vita.

Scoprite Gli interessanti usi medicinali del carciofo

4. Favoriscono l’eliminazione delle tossine

Sintomi dei reni

Questo dato è, senza dubbio, il più apprezzato dalla maggior parte delle persone abituate a mangiare carciofo in modo regolare. Sono di nuovo la cinarina e questo leggero sapore amaro i protagonisti di molti benefici contenuti nel carciofo.

È depurativo, favorisce la digestione e l’assorbimento dei nutrienti, è capace di favorire il movimento di tossine e grassi affinché vengano scomposti ed eliminati tramite l’urina.

I carciofi si prendono cura della salute dei reni e del fegato, e sono, inoltre, uno degli alimenti preferiti di chi segue una dieta vegetariana. Sono molto nutrienti!

Insalata depurativa di carciofi, limone e cipolla rossa

insalata carciofo, rucola e cipolla rossa

Ingredienti

  • 4 cuori di carciofi
  • ¼ di cipolla rossa
  • Un pomodoro maturo
  • Formaggio fresco povero di grassi
  • 100 gr di rucola
  • Un po’ di origano
  • ½ limone
  • Un po’ di olio extra vergine d’oliva

Procedimento

  • La prima cosa da preparare sono i cuori di carciofi, da bollire e rendere teneri.
  • In seguito, tagliate a fette molto sottili la cipolla rossa. Deve essere cruda, in modo da apportarci gli enzimi digestivi di cui abbiamo bisogno. Ad ogni modo, mettete la quantità che più si addice al vostro organismo e che sapete non vi farà male.
  • Lavate il pomodoro e tagliate a cubetti il formaggio.
  • Gli ingredienti sono pronti, dovete solo metterli nel piatto. Mettete la rucola come base, poi i cuori di carciofi e le rondelle di cipolla.
  • Aggiungete il formaggio e spolverizzate con un po’ di origano; darà un sapore particolare.
  • Condite l’insalata con il succo di mezzo limone ed aggiungete anche un po’ di olio d’oliva, a piacere.

Vi piacerà tantissimo. È un piatto molto facile da preparare, che può essere mangiato sia a pranzo sia a cena.

Questa insalata, inoltre, è povera di grassi, depurativa e, grazie agli enzimi della cipolla rossa, miglioreremo anche la digestione e rafforzeremo il nostro sistema immunitario.

La provate oggi stesso?

Guarda anche