Tipi di mal di testa e rispettivi trattamenti

· 24 Marzo 2019
In questo articolo scopriremo 4 tipi di mal di testa e i loro rispettivi trattamenti che potrete seguire

In questo articolo vi parleremo delle caratteristiche di quattro tipi di mal di testa e di come curarli. Consigli e rimedi che vi proporremo sono pensati per chi soffre di questi spiacevoli dolori che possono compromettere il normale svolgimento delle attività quotidiane.

I trattamenti per i diversi tipi di mal di testa dipenderanno dalle peculiarità degli stessi. La visita dal medico sarà fondamentale per valutare il quadro clinico, così come l’analisi di determinate abitudini che il paziente dovrà modificare per alleviare i sintomi negativi.

Sapere come distinguere i vari tipi di mal di testa, permetterà di trattarli e gestirli in modo più consapevole. Iniziamo allora a vedere assieme questi malesseri comuni alla maggior parte della popolazione italiana.

Tipi di mal di testa più comuni: cause e rimedi

1. Emicrania

Conoscete i vari tipi di mal di testa
L’emicrania è uno dei tipi di mal di testa che causano più disagio.

L’emicrania è uno dei mal di testa più fastidioso per le persone che ne soffrono. Tenete presente che ha una base ereditaria: se ne soffrite, è molto probabile che anche qualcuno nella vostra famiglia abbia lo stesso problema.

È il mal di testa più diffuso, seguito dalla cefalea tensiva, come indicato da Yusta Izquierdo e altri specialisti nel loro articolo Headache (II). Le caratteristiche dell’emicrania sono le seguenti:

  • Il dolore appare in una specifica parte della testa e dura circa 3 giorni.
  • Il malessere si presenta di solito come un battito del cuore che aumenta quando si eseguono determinati movimenti. Ad esempio, se ci si china o ci si alza dopo essere stati seduti.
  • Possono presentarsi nausea e vomito se l’emicrania non viene trattata.
  • Estrema sensibilità alla luce o al rumore, quindi il riposo, il buio e il silenzio aiutano a calmare il disagio.

Un episodio di emicrania può comparire a causa di mestruazioni, situazioni stressanti, determinati cibi, farmaci o a causa di cambiamenti climatici. Non è una malattia che prevede una cura definitiva, ma il giusto trattamento, esercizio fisico e una riduzione dello stress quotidiano sono fattori positivi che possono ridurre la comparsa di questo fastidioso problema ereditario.

2. Cefalea tensiva

Questo tipo di mal di testa è noto anche come “mal di testa primario”. Contrariamente all’emicrania, il dolore compare nella regione occipitale della testa, nella regione cervicale o nella fronte. L’intensità è moderata e non ci sono nausea o vomito.

Non è un mal di testa capace di inabilitare il soggetto, come nel caso dell’emicrania, perché può continuare a svolgere normalmente le sue attività quotidiane, comprese quelle di tipo agonistico sportivo. Tuttavia, si presenta con maggiore frequenza e anche la sua durata è più ampia: da 7 a 10 giorni.

Le cause della cefalea tensiva sono associate a un consumo eccessivo di farmaci senza prescrizione medica. Tuttavia, anche lo stress, l’astinenza dalla caffeina o il bruxismo possono favorirne la comparsa. In molti casi, l’ibuprofene aiuta a ridurre significativamente il dolore.

Leggete anche: Farmaci analgesici: tipi e meccanismi d’azione

3. Mal di testa cronico

Ragazza con mal di testa su letto
Il mal di testa cronico causa un malessere diffuso e presente in buona parte della giornata.

Anche questo è uni mal di testa primario causato, normalmente, da un consumo errato e incontrollato di farmaci senza prescrizione medica. L’unica differenza rispetto alla cefalea tensiva è che è presente quasi ogni giorno. La persona che ne soffre presenta mal di testa cronica per circa 15 giorni al mese.

Si raccomanda di interrompere qualsiasi tipo di auto-medicazione e iniziare un trattamento con antidepressivi e rilassanti muscolari, ovviamente sotto stretta supervisione medica.

Scoprite: Calmare l’emicrania con rimedi naturali

4. Cefalea a grappolo

Per concludere la lista dei tipi di mal di testa più diffusi, ricordiamo la cosiddetta cefalea a grappolo. Anche se alcuni sintomi possono farla confondere con un’emicrania, in realtà, presenta alcube peculiarità. In particolare:

  • Dolore insopportabile intorno a un occhio e su un lato della testa.
  • Naso chiuso e, occasionalmente, fuoriuscita di muco dalla parte in cui è iniziato il dolore.
  • Ptosi palpebrale (palpebre cadenti) e gonfiore intorno all’occhio infiammato.
  • Pelle pallida o arrossamento.

La cefalea a grappolo di solito dura solo pochi minuti, ma possono verificarsi diversi episodi nello stesso giorno. Normalmente, il mal di testa appare di notte e sempre alla stessa ora. Questi attacchi possono durare per diverse settimane.

Come i precedenti tipi di mal di testa, bisognerà considerare un trattamento speciale per tenere sotto controllo le ricadute. Tuttavia, in molte occasioni, con ibuprofene o paracetamolo sarà possibile trovare sollievo.

Presentate una sintomatologia simile a quelle descritte? Vi hanno mai diagnosticato l’emicrania o cefalea? Ora che conoscete i tipi di mal di testa più comuni, sarete in grado di identificarli meglio. Non dimenticate che i trattamenti devono sempre essere prescritti da uno specialista.