6 alimenti che provocano la cellulite

16 luglio 2014
Esistono diversi prodotti per eliminare la cellulite, ma è anche importante evitare il consumo di alimenti che ne incrementano la comparsa e optare per alternative più sane.

Per combattere la cellulite bisogna seguire un’alimentazione bilanciata, bere acqua, fare esercizio fisico e applicare creme anti-cellulite. Si possono dare molti consigli per combattere la cellulite, ma è molto importante conoscere gli alimenti che la provocano.

Di seguito vi spieghiamo quali sono gli alimenti che dovreste eliminare dalla vostra dieta per evitare la comparsa di cellulite o per ridurla.

Zucchero bianco

Lo zucchero bianco non apporta nessun nutriente e oggigiorno molti nutrizionisti lo considerano quasi un veleno. Contiene le chiamate calorie vuote che, oltre a contribuire alla comparsa di cellulite e al sovrappeso, sono un fattore di rischio per sviluppare diabete di tipo 2 e possono danneggiare i denti. Lo zucchero bianco, inoltre, acidifica il sangue e demineralizza l’organismo, rubando minerali come il calcio e lasciando i denti e le ossa sempre più più deboli.

Vi presentiamo alcune alternative sane allo zucchero bianco:

  • zucchero di canna
  • panela
  • miele d’api
  • miele di canna
  • sciroppo d’acero
  • sciroppo d’agave
  • melassa di cereali (di riso, d’orzo, ecc.)
  • sciroppi naturali di frutta (di mela, di pera, ecc.)

zucchero-judy

Sale raffinato o sale da tavola

Nella dieta è importante evitare in particolare il sale da tavola poiché è un sale raffinato che contiene solo cloruro di sodio e che provoca ritenzione idrica e cattiva circolazione, oltre a provocare la cellulite. È molto più salutare scegliere il sale marino o il sale dell’Himalaya, ricchi di sali minerali e oligoelementi necessari, in piccole quantità, per l’organismo.

Un’ulteriore alternativa che non solo non causa ritenzione idrica, ma che aiuta ad eliminare l’eccesso di liquidi è l’uso di acqua di mare in cucina. Potete comprarla in negozi di prodotti naturali o erboristerie, e addirittura in alcuni supermercati. Potete usarla negli stufati, nelle zuppe o ogni volta che volete bollire la pasta o il riso.

Alimenti fritti

Gli alimenti fritti hanno un alto contenuto di grassi e anche, in molti casi, di cattiva qualità. Quando si scaldano i grassi a una temperatura troppo alta questi producono sostanze tossiche che l’organismo tende ad accumulare in zone lontane dagli organi vitali per evitare rischi.

Vi consigliamo di optare per cotture alla piastra, al vapore, al forno, in padella e nel wok.

Bevande alcoliche

Le bevande alcoliche non producono cellulite direttamente, ma in cambio causano costrizione dei vasi sanguigni nella pelle, che aggrava la situazione. Oltre a rappresentare calorie vuote, che ingrassano e non apportano nutrienti poiché una volta metabolizzate si trasformano in zucchero, le bevande alcoliche favoriscono anche la ritenzione idrica e un aumento dei depositi di grasso in zone determinate (cosce, braccia, addome e glutei). Al posto delle bibite alcoliche proponiamo succhi naturali, infusi o semplicemente acqua.

bibite-foilman

Alimenti raffinati

Gli alimenti trattati con farine bianche raffinate non si digeriscono bene e provocano un accumulo di tossine nell’organismo, che possono trasformarsi in cellulite e impurità della pelle. Inoltre, causano stitichezza. Per questo motivo vi consigliamo di evitare il pane e le farine bianche, e preferire prodotti integrali: riso, pasta e così via. Potete usare la farina integrale anche per quello che preparate in casa.

Dall’altro lato, sebbene si tratti di carboidrati integrali, è importante anche non abusarne, poiché apportano energia che se non viene consumata si converte in riserva. L’ideale è assumere quantità equilibrate di cereali integrali, frutta, verdura e proteine (di origine animale e/o vegetale) ogni giorno.

Cibo spazzatura

Il cibo spazzatura in generale (pasticcini, hamburger, patatine fritte, panini, salse, piatti precotti, ecc.) riunisce la maggior parte degli ingredienti nocivi che causano cellulite. Contiene farine raffinate, zuccheri, sale raffinato e grassi trans, che sono altamente dannosi per l’organismo e che, come è stato dimostrato, aumentano il rischio di soffrire di malattie coronariche. Con questi composti, il corpo non solo non riceve nutrienti, ma li invia direttamente alle riserve, cioè agli accumuli di grasso e cellulite.

Questi cibi, inoltre, non sono alimenti sazianti; si ha bisogno di una grande quantità per sentirsi sazi e, a causa della quantità di sale, zucchero e aromi artificiali che contengono, causano assuefazione che fa sì che si mangi di più. Di solito questo porta al sovrappeso, facilitando la comparsa della cellulite.

fast-food-SteFou

Immagini per gentile concessione di: judy, foilman e SteFou!

Guarda anche