Piante dalle proprietà analgesiche per ridurre il dolore

26 novembre 2015
Oltre a donare sollievo da stress e ansia, l’infuso di valeriana è ottimo per attenuare i dolori muscolari, gli spasmi e il mal di testa

Il dolore è una risposta del corpo che si manifesta quando le terminazioni nervose ricevono una grande quantità di stimoli e inviano al cervello un segnale d’allerta.

Questi stimoli possono essere il frutto di un eccesso di calore, un forte urto o di qualche alterazione provocata da agenti chimici estranei all’organismo.

Oggigiorno esistono diversi tipi di medicinali che possono aiutare a ridurre il dolore indipendentemente dall’origine e dall’intensità.

Nonostante ciò, l’uso eccessivo di analgesici industriali può avere effetti indesiderati sulla salute, soprattutto perché composti da sostanze chimiche che non fanno bene a tutti gli organi del corpo.

Per questo motivo, già da un po’ si è iniziato a promuovere l’uso di piante medicinali che, grazie ai loro componenti, agiscono in modo simile ai farmaci, ma senza effetti collaterali. Vi piacerebbe sapere quali sono?

1. Menta

Menta

Anche se il principale beneficio della menta è la capacità di donare sollievo da gas e infiammazioni intestinali, questa pianta possiede anche un interessante effetto analgesico che può ridurre il dolore gastrico e altri dolori ad esso collegati.

Come si usa?

Anche se di solito si aggiunge alle bibite, ai frullati o ad altre ricette, il modo migliore di godere delle proprietà medicinali della menta è tramite un infuso.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di menta (5 gr).
  • 1 tazza d’acqua (250 ml).

Procedimento

  • Mettete a bollire una tazza d’acqua e, una volta bollente, aggiungete un cucchiaino di menta.
  • Lasciate in infusione per 3 minuti, poi spegnete il fuoco e lasciate riposare.
  • Vi consigliamo di berne 3 tazze al giorno.

Leggete anche: 5 benefici della menta piperita

2. Valeriana

Questa pianta è diventata molto diffusa in tutto il mondo per i suoi effetti calmanti che aiutano a controllare l’ansia e lo stress.

Nonostante ciò, oltre a questo importante beneficio, la valeriana gode anche di un’azione analgesica in grado di ridurre dolori comuni come spasmi, mal di testa o crampi muscolari.

Come si usa?

In erboristeria o nei negozi specializzati è possibile trovare la valeriana in estratto o compresse. Nonostante ciò, se la preferite al suo stato naturale al 100%, allora dovete preparare un infuso.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di radice di valeriana (5 gr).
  • 1 tazza d’acqua (250 ml).

Procedimento

  • Fate bollire una tazza d’acqua in un pentolino e, una volta bollente, aggiungete la valeriana e lasciate in infusione per 3 minuti a fuoco acceso.
  • Dopodiché, spegnete il fuoco, lasciate riposare per un po’ e bevete.

3. Cannella

Cannella

Oltre a essere usata come spezia per il suo incantevole sapore e per il suo aroma intenso, la cannella possiede un effetto analgesico in grado di ridurre i dolori muscolari, i crampi e gli spasmi.

Come si usa?

Sul mercato è possibile trovare l’estratto naturale di cannella. Tuttavia, un infuso preparato con la sua corteccia è il modo più diffuso di consumarla.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di cannella (5 gr).
  • 2 tazza d’acqua (250 ml).

Procedimento

  • Portate a bollore una tazza d’acqua e aggiungete la cannella.
  • Lasciate riposare per 5 minuti e bevete.

4. Rosmarino

L’effetto analgesico del rosmarino è utile contro il mal di testa e i dolori del collo e della schiena. Gode inoltre di proprietà antinfiammatorie ideali per i dolori che colpiscono le articolazioni e i muscoli.

Come si usa?

Se volete usarlo contro il mal di testa, il metodo più utile è tramite inalazioni di vapore al rosmarino.

Se invece è per altri tipi di dolore, niente di meglio e di più sano di un infuso.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di rosmarino (20 gr).
  • 1 litro d’acqua.

Procedimento

Mettete a bollire il rosmarino in un litro d’acqua, lasciate riposare e bevetene una tazza calda.

5. Ortica

Ortica

L’azione analgesica di questa pianta è talmente efficace che può alleviare dolori forti quanto quelli causati dall’artrite o dalla gotta.

Le sue sostanze antinfiammatorie, abbinate al boro, al calcio e al silicio, hanno un effetto calmante e, inoltre, rafforzano le ossa.

Come si usa?

Per trarre il massimo beneficio dall’ortica, basta preparare un infuso.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di foglie d’ortica (10 gr).
  • 1 tazza d’acqua (250 ml).

Procedimento

  • Bollite una tazza d’acqua e aggiungete un cucchiaio di foglie d’ortica.
  • Lasciate bollire per 3 minuti prima di spegnere il fuoco e, una volta tiepido, filtrate e bevete 3 tazze al giorno di questo infuso.

6. Lavanda

Le proprietà medicinali della lavanda includono un leggero effetto analgesico in grado di ridurre il dolore causato dal torcicollo o alcune lesioni muscolari.

Leggete anche: Sapone alla lavanda fatto in casa

Come si usa?

Questa pianta può essere sfruttata grazie a un’applicazione topica in forma di impacchi oppure usandone l’olio essenziale per fare dei massaggi.

  • Se soffrite di dolori lombari, applicate un impacco d’infuso di lavanda sulla zona colpita per 10 minuti.
  • Per il torcicollo e i dolori del collo, potete preparare una miscela di parti uguali di olio essenziale di lavanda e di olio d’oliva e applicarla con un leggero massaggio .
Guarda anche