8 benefici dell’olio di oliva che forse non conoscete

· 27 Maggio 2016
Oltre a favorire l'assorbimento dei minerali per preservare la densità ossea, l'olio d'oliva regola i livelli di zuccheri nel sangue e riduce il rischio di soffrire di diabete.   

L’olio di oliva è uno degli alimenti più conosciuti e utilizzati in gastronomia a livello mondiale. Essendo considerato l’olio più sano e possedendo un sapore delicato, è l’opzione preferita da milioni di persone.

Viene prodotto dalle olive, tramite un processo di spremitura naturale che ha il compito di mantenere intatte tutte le proprietà e i nutrienti di questo frutto.

Di tutte le varietà esistenti, il più indicato è l’olio extra vergine di olivaperché considerato il più puro e di migliore qualità.
Dal punto di vista nutritivo, si tratta di una fonte significativa di acidi grassi monoinsaturi, vitamine E e K e altre sostanze antiossidanti che gli conferiscono incredibili benefici.

L’aspetto migliore è che il suo sapore gradevole ne facilita il consumo a crudo; infatti, anche se l’olio può essere cucinato, perde molte delle sue proprietà quando viene sottoposto ad alte temperature.

Esistono molte ragioni per le quali dovreste iniziare ad includere questo prodotto nelle vostre diete; in quest’occasione vogliamo parlarvi dei principali benefici dell’olio di oliva per la salute… Scopriteli!

Benefici dell’olio di oliva

Migliora la salute cardiovascolare

l'olio di oliva migliora la salute cardiovascolare

Assumere ogni giorno piccole quantità di olio extra vergine di oliva è diventata un’abitudine ideale per prevenire le malattie cardiovascolari.

Grazie al suo elevato contenuto di acidi grassi monoinsaturi e acidi grassi polinsaturi, ha la capacità di aumentare i livelli di colesterolo buono (HDL) e ridurre la presenza di LDL, comunemente conosciuto come colesterolo cattivo.

Non bisogna dimenticare il suo significativo apporto di vitamina E, il cui effetto antiossidante protegge l’organismo dagli effetti negativi dell’ossidazione del colesterolo, che può ostruire le arterie. In sintesi, si tratta di un alimento ideale per mantenere una buona salute cardiaca e circolatoria.

Non dimenticate di leggere: Frullato a base di uva e avena per il cuore

Fa bene al fegato e alla cistifellea

L’olio d’oliva è un ottimo complemento da integrare nelle diete per disintossicare il fegato e la cistifellea.

  • Includendolo giornalmente nelle vostre diete potrete ridurre il rischio di soffrire di fegato grasso e di altri problemi che ne impediscono il buon funzionamento.
  • I suoi composti antinfiammatori e la sua capacità di aumentare il colesterolo buono contribuiscono a equilibrare le varie funzioni di quest’organo vitale.

Per ottenere il massimo dei benefici, assumete un cucchiaino di olio extra vergine di oliva a crudo, insieme a un po’ di succo di limone.

Migliora la salute digestiva

l'olio di oliva migliora la salute digestiva

Essendo un grasso facilmente digeribile, l’olio è ottimo anche per preservare la salute del sistema digestivo.

  • Il suo elevato contenuto di nutrienti essenziali e il suo leggero effetto lassativo risultano efficaci per combattere problemi comuni come l’infiammazione, l’acidità gastrica e la stitichezza.
  • Il consumo di olio d’oliva migliora l’assorbimento dei nutrienti nell’intestino e, come se non bastasse, stimola la depurazione dello stesso.

Si tratta, inoltre, di un prodotto dalle proprietà alcaline, ideale per regolare il pH del corpo e le secrezioni dello stomaco.

Riduce il rischio di soffrire di diabete

Uno dei motivi per cui questo prodotto non può mai mancare nella dieta mediterranea è che riduce notevolmente il rischio di soffrire di diabete. Questo perché i suoi nutrienti migliorano la resistenza dell’insulina e favoriscono la regolazione dei livelli di zuccheri nel sangue.

Riduce l’infiammazione

I suoi acidi grassi omega 3, l’acido oleico e l’oleocantale possiedono una potente azione antinfiammatoria che riduce i sintomi delle malattie che colpiscono i muscoli e le articolazioni. Gli effetti calmanti dell’olio di oliva vengono paragonati a quelli di un medicinale molto comune, l’ibuprofene.

Leggete anche: Olio d’oliva e limone: cura ideale la mattina

Previene gli ictus

ictus emorragico vs ictus ischemico

Essendo tanto benefico per il sistema cardiovascolare e per la circolazione sanguigna, l’olio di oliva riduce il rischio di soffrire di ictus. Questo perché impedisce la formazione di coaguli nel sangue e previene le emorragie. 

È antibatterico

Assumere olio d’oliva crudo contribuisce a eliminare le infezioni causate dall’Helicobacter pylori, un patogeno presente nello stomaco, la cui attivazione porta alla comparsa di ulcere allo stomaco, mal di stomaco e infezioni.

Aiuta a evitare l’osteoporosi

L’olio d’oliva si prende cura anche della salute delle donne durante il periodo della menopausa o delle persone con fattori di rischio di osteoporosi.

  • Migliora l’assorbimento del calcio, del magnesio e dello zinco, tre minerali essenziali per preservare la densità ossea.
  • Partecipa anche al corretto assorbimento di micronutrienti liposolubili, come le vitamine A e D.

Come avete visto, l’olio d’oliva è uno degli alimenti più prodigiosi che la natura ci offre. È sufficiente includerlo tutti i giorni alla vostra alimentazione, in insalate, minestre, frullati o in qualsiasi altra ricetta. Potete anche assumerlo da solo, facendo sempre attenzione a non superare i 3 cucchiai al giorno.

  • Calabriso, N., Scoditti, E., Pellegrino, M., & Annunziata Carluccio, M. (2014). Olive Oil. In The Mediterranean Diet: An Evidence-Based Approach. https://doi.org/10.1016/B978-0-12-407849-9.00013-0
  • Covas, M. I. (2007). Olive oil and the cardiovascular system. Pharmacological Research. https://doi.org/10.1016/j.phrs.2007.01.010
  • Perez-Jimenez, F., Alvarez De Cienfuegos, G., Badimon, L., Barja, G., Battino, M., Blanco, A., … Visioli, F. (2005). International conference on the healthy effect of virgin olive oil. European Journal of Clinical Investigation. https://doi.org/10.1111/j.1365-2362.2005.01516.x