Abitudini da insegnare ai bambini e perché

Le abitudini che insegniamo ai nostri figli sono determinanti per la loro crescita. Ne presentiamo alcune per aiutarli a diventare brave persone.
Abitudini da insegnare ai bambini e perché

Ultimo aggiornamento: 23 marzo, 2021

Uno dei compiti più difficili dei genitori è riconoscere le abitudini da insegnare ai bambini per incoraggiarli a diventare brave persone. Affinché siano parte attiva della società e facciano del bene, di fatto, è necessario trasmettere loro atteggiamenti sani e positivi. Questa è forse una delle responsabilità principali che gli adulti hanno nei confronti dei bambini.

Le abitudini sono comportamenti acquisiti grazie alla ripetizione di azioni uguali o che si assomigliano. Secondo la psicologia, un’abitudine può comprendere un ventaglio di possibilità che va dall’esecuzione di un gesto alla soddisfazione di ansie personali.

Si tratta di un elemento fondamentale dell’apprendimento, che non può quindi essere tralasciato dai genitori.

Come possiamo insegnare abitudini o routine ai bambini?

L’aspetto principale è offrire sicurezza ai bambini. Dare loro la certezza di sapere che cosa si deve fare dopo ogni attività: mangiare, lavarsi i denti, dormire. Bisogna garantire ai più piccoli tranquillità e senso della prospettiva.

Così facendo, i bambini si sentono meglio, più sicuri e provano maggiore fiducia in se stessi. Sentono di vivere in un ambiente familiare ricco di affetto.

Insegnare certe abitudini ai bambini è più semplice se tutti in casa si comportano allo stesso modo. In altre parole, se la mamma, il papà e i fratelli sanno cosa fare e qual è il loro ruolo all’interno della famiglia. Bisogna offrire ai più piccoli un ruolo in casa, incoraggiandone la collaborazione.

L’abitudine e la sua esecuzione quotidiana devono essere stabili. Come affermano gli esperti, le abitudini sono fondamentali affinché i bambini diventino autonomi. Dopo che le hanno acquisite, dispongono di ulteriori strumenti per poter affrontare la vita quotidiana.

La lettura tra le abitudini da insegnare ai bambini.
La lettura e la costanza nell’apprendimento sono buone abitudini da insegnare ai bambini sin dalla più tenera età.

Abitudini da insegnare ai bambini

L’ideale è insegnare sempre buone abitudini e spiegare perché non bisogna adottare quelle cattive. Si tratta di un compito fondamentale dei genitori e di un aspetto essenziale nella vita del bambino.

Nelle righe che seguono elenchiamo alcune abitudini che risultano fondamentali per un sano sviluppo del piccolo.

1. Non saltare la colazione né altri pasti

La colazione è il pasto più importante della giornata. Bisogna consumare almeno tre pasti al giorno, ma il primo fornisce le energie necessarie per affrontare l’intera giornata.

Se non si fa colazione, il corpo entra in letargo metabolico, una sorta di “modalità di risparmio energetico”. Concentrarsi diventa difficile e la fatica compare prematuramente.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Saltare la colazione: 7 conseguenze

2. Leggere tutti i giorni

La lettura acuisce i sensi, stimola lo scambio di conoscenze, incoraggia la concentrazione e l’empatia e offre una conoscenza più vasta del mondo.

I genitori possono leggere tutte le sere, prima di andare a dormire, il capitolo di un racconto o un romanzo, lasciando in sospeso lo svolgimento della trama, da proseguire la sera dopo. Bisogna indurre il bambino a nutrire interesse per lettura, evitando di renderla un obbligo.

3. Leggere le etichette dei cibi

Seguire una dieta sana significa anche leggere le etichette. In questo modo possiamo sapere che cosa stiamo consumando, quali quantità di zuccheri e calorie contiene l’alimento, conoscere la data di scadenza e di confezionamento e gli ingredienti e gli additivi presenti.

Leggendo l’etichetta degli ingredienti e delle informazioni nutrizionali possiamo confrontare i vari prodotti e scegliere quello più sano.

4. Essere comprensivi

Quando il bambino è impaziente o arrabbiato con qualcuno, ricordategli che nemmeno lui è perfetto e chiedetegli se gli piacerebbe essere trattato in quel modo.

Spiegategli che le persone presentano delle debolezze, ma che questo non riduce il loro valore. Piuttosto, fategli vedere che se lui è bravo a svolgere un’attività mentre un’altra persona non lo è, può insegnarle come eseguirla correttamente.

5. Dormire a sufficienza

Le ore di sonno dipendono dall’età. Dai 3 ai 5 anni, i bambini devono dormire tra le 10 e le 13 ore al giorno; tra i 6 e i 13 anni, invece, dalle 9 alle 11 ore quotidiane.

Se non si dorme a sufficienza, si verifica un calo del rendimento quotidiano e difficoltà a pensare chiaramente e prendere decisioni.

Vi consigliamo di leggere anche: La giusta routine serale per dormire meglio

6. Limitare il tempo trascorso davanti agli schermi

Stabilite un tempo massimo per guardare la televisione oppure usare il telefono, il computer o il tablet. Fate in modo che si dedichi a queste attività solo in determinati momenti della giornata.

A questo scopo, potete utilizzare le funzioni disponibili di parental control (il “filtro famiglia” o “controllo genitoriale”).

7. Abitudini da insegnare ai bambini: avere un hobby

Fin dalla più tenera età, potete iscrivere il bambino a una attività extrascolastica, come danza, arti marziali, nuoto o tirassegno. Se non è portato per le attività fisiche, potete iscriverlo a scacchi, a un corso di lingua, oppure a lezioni di piano o di pittura.

Bambino con pallone da calcio.
L’esercizio fisico fa parte delle sane abitudini da insegnare ai bambini fin da un’età precoce.

8. Lavarsi le mani

Lavarsi le mani è un’attività che va al di là del codice di comportamento. Farlo prima di mangiare o dopo essere stati in bagno riduce il rischio di contaminazione e manterrà sano il bambino.

Le abitudini da insegnare ai bambini riflettono quelle dei genitori

Ricordate che i bambini sono lo specchio dei genitori e che imparano velocemente. Le abitudini si adottano grazie alla ripetizione, osservando gli altri metterle in pratica. Insegnare sane abitudini di vita fa di voi non solo ottimi genitori, ma anche bravi esseri umani.

Non bisogna lasciarsi vincere dallo sconforto. Si tratta di un lungo cammino che non ha mai fine. Ricordate che state formando degli esseri umani per il mondo del futuro.

Potrebbe interessarti ...
Educare in casa: una scelta da valutare attentamente
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Educare in casa: una scelta da valutare attentamente

La scelta di educare in casa non è alla portata di tutti e deve garantire lo stesso livello educativo offerto dalla scuola. Quali sono i pro e i co...