5 abitudini per diventare una persona più tranquilla

Forse vi è capitato di domandarvi in che modo potete trasformarvi in una persona più tranquilla e senza tante preoccupazioni. Ecco alcune abitudini utili per riuscirci.
5 abitudini per diventare una persona più tranquilla

Ultimo aggiornamento: 04 maggio, 2021

Con il passare del tempo, si cresce e aumentano le responsabilità che portano con sé nuove sfide. Ognuno di noi passa da momenti di pace e allegria a sfide e difficoltà. Ecco perché potrebbe interessarvi imparare a diventare una persona più tranquilla.

Il mondo in cui viviamo richiede ritmi frenetici, ci fa vivere sempre sotto pressione, logorandoci da un punto di vista fisico, spirituale ed emotivo. Come conseguenza della nostra fragilità rispetto alle continue esigenze quotidiane, si manifestano malattie come lo stress e la depressione (considerati i “mali del XXI secolo”).

Sebbene lo stress sia un processo naturale per l’organismo umano, esistono diversi metodi e opzioni per mantenerlo sotto controllo.

Perchè è bene diventare una persona più tranquilla?

Affrontare i problemi è un’attività legata al modo di pensare all’interpretazione della realtà. In questo senso, le persone che riescono a rilassarsi facilmente di fronte alle avversità della vita sviluppano meno problemi derivanti dallo stress.

Donna rilassata.

Stress e depressione di solito sono associati a bassi indici di produttività, rendimento ed efficacia in diversi ambiti della vita quotidiana. I loro effetti negativi possono ripercuotersi sulla nostra salute. A causa dell’indebolimento del sistema immunitario, infatti, siamo più inclini a soffrire di disturbi fisici di vario genere.

Tra le patologie che potrebbero svilupparsi troviamo:

  • Gastrite
  • Ansia
  • Insonnia
  • Depressione
  • Ipertensione
  • Colite nervosa
  • Colon irritabile
  • Ulcere gastriche
  • Infarto del miocardio

Forse siamo già stati messi in guardia, ma non siamo mai stati in grado di affrontare il problema. “Dovresti rilassarti e tranquillizzarti un po'”: certo, in teoria sembra semplice, ma… come si può fare?

Abitudini per diventare una persona più tranquilla

In linea con le affermazioni delle righe precedenti, vi offriamo alcuni consigli utili per cercare di rilassarci e affrontare la vita con più calma.

1. Mangiare con moderazione e in modo sano

Uno stile di vita frenetico può portarci a saltare i pasti, un’abitudine decisamente sbagliata, come viene spiegato nell’intervento di Yanina Baratucci. Bisogna ricordare che mangiare in maniera sana ed equilibrata aiuta il nostro organismo a ottenere le sostanze nutritive necessarie per sopportare situazioni spossanti.

Esistono tuttavia alcuni alimenti che potrebbero essere efficaci per contrastare lo stress e la sensazione di stanchezza. In questo senso, si ritiene che sarebbe bene incrementare il consumo di:

  • Riso
  • Latte
  • Salmone
  • Tè verde
  • Spinaci
  • Mirtilli
  • Cioccolato fondente

2. Fare esercizio fisico

Mantenersi attivi offre benefici fisici e psicologici. Fare sport, infatti, contribuisce al rilascio di endorfine, che ci permettono di vivere più felici. Allo stesso tempo, migliora il rendimento fisico e respiratorio.

Ragazza che si allaccia una scarpa.

Inoltre, liberare la tensione rilassa la mente e il corpo, mentre fare sport infonde una sensazione di benessere, contribuisce a regolare il sonno e promuove la riduzione dei livelli di stress riducendo il nostro livello di aggressività.

3. Riposare in maniera corretta

Dormire bene è molto importante. Durante il sonno, il cervello riorganizza la maggior parte delle informazioni a cui è stato esposto durante la giornata. Tale processo permette che il corpo si ricarichi dallo stress e dai suoi impatti negativi. In altre parole, che si ristabilisca il giusto equilibrio tra corpo e mente.

D’altra parte, l’esperta Wendy M. Troxel ha dimostrato che dormire in coppia può aiutare ad alleviare la sensazione di stress, in quanto il livello di cortisolo diminuisce, mentre aumenta la produzione di ossitocina.

Approssimativamente, un adulto deve dormire in media tra le 7 e le  9 ore al giorno, un anziano tra le 7 e le 8 ore, un adolescente tra le 8 e le 10 e un bambino tra le 8 e le 12.

4. Praticare yoga e meditazione per diventare una persona più tranquilla

 

Al giorno d’oggi sono attività molto popolari, in quanto i loro risultati sono efficaci per ridurre lo stress. Anche se non è stato ancora studiato in modo approfondito il modo in cui lo yoga agisce a livello organico, alcuni ricercatori dell’Università della California affermano che che la pratica  della meditazione Kirtan Kriya (KKM) possa offrire dei benefici.

Praticare 12 minuti al giorno di quest’attività per otto settimane provocherebbe una riduzione del meccanismi biologici responsabili dell’infiammazione del sistema immunitario.

Seguendo questa linea di ricerca, uno studio presentato dall’Università Nazionale di Seul (Corea del Sud) afferma che la pratica a lungo termine della meditazione mindfulness può essere un’efficace strategia nel trattamento di casi clinici di depressione e ansia.

5. Ascoltare musica, cantare, ballare

Diventare una persona più tranquilla: ragazza che ascolta musica rilassante.

Si dice che l’universo sia armonia e ritmo e che formi la melodia che crea le basi della musica. Lo stress, quindi, non esisterebbe davvero, ma significherebbe solamente andare “fuori tempo”. Secondo questa linea di pensiero, il libro Cómo ser feliz según don Quijote de David García-Rodrigo Roquero suggerisce che la musica e il canto creano emozioni e hanno il potere di incrementare le sensazioni positive e la motivazione.

Questo effetto comporta la produzione di endorfine, le quali aumentano la sensazione di benessere, alleviano l’ansia e ci distraggono dal dolore. Secondo il gruppo di ricerca The Mindlab International, la canzone Weightless è una delle più rilassanti che esistono, capace di ridurre il livello di ansia addirittura del 65% .

  • Per quanto riguarda il canto, esso ci permette di respirare più profondamente, portando quindi più ossigeno al corpo, il quale, di conseguenza, si rilassa.
  • Tale pratica favorisce anche la produzione di endorfine e ossitocina, contribuendo ad alleviare ansia e stress. In alcuni casi, riesce a migliorare i sintomi della depressione e della solitudine.
  • Quando balliamo, invece, il ritmo della musica influenza il nostro ritmo cardiaco e respiratorio.
  • Inoltre, calma l’emisfero sinistro del cervello, che svolge le funzioni riflessive, lasciando spazio all’emozione e all’intuito.

Quindi, se volete godere di buona salute, cercate di coltivare abitudini che vi permettano di condurre una vita più tranquilla. Che cosa state aspettando?

Potrebbe interessarti ...
Dormire sonni tranquilli con questi infusi rilassanti
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Dormire sonni tranquilli con questi infusi rilassanti

Sebbene molti di noi ricorrano spesso a farmaci contro l'insonnia, esistono numerosi infusi in grado di farci dormire sonni tranquilli in modo natu...



  • Black, DS, Cole, SW, Irwin, MR, Breen, E., St. Cyr, NM, Nazarian, N., Khalsa, DS y Lavretsky, H. (2013). La meditación yóguica revierte la dinámica de transcriptoma relacionada con NF-κB e IRF en leucocitos de cuidadores familiares de demencia en un ensayo controlado aleatorio. Psychoneuroendocrinology, 38 (3), 348–355. https://doi.org/10.1016/j.psyneuen.2012.06.011.
  • Troxel WM. It’s more than sex: exploring the dyadic nature of sleep and implications for health. Psychosom Med. 2010;72(6):578-586. doi:10.1097/PSY.0b013e3181de7ff8.
  • Hwang WJ, Lee TY, Lim KO, et al. The effects of four days of intensive mindfulness meditation training (Templestay program) on resilience to stress: a randomized controlled trial. Psychol Health Med. 2018;23(5):497-504. doi:10.1080/13548506.2017.1363400.
  • A Study Investigating the Relaxation Effects of the Music Track Weightless by Marconi Union in consultation with Lyz Cooper. Mindlab International. https://www.britishacademyofsoundtherapy.com/wp-content/uploads/2019/10/Mindlab-Report-Weightless-Radox-Spa.pdf.
  • García-Rodrigo Roquero D. Cómo ser feliz según Don Quijote. Madrid: Bubok Publishing S.L.; 2017.
  • Baratucci, Yanina (2011). Estrés y alimentación. Universidad FASTA. http://redi.ufasta.edu.ar:8080/xmlui/handle/123456789/343?show=full.