Alcuni consigli per mantenere il cervello giovane

· 24 marzo 2014
Oltre a consumare alimenti che favoriscono il suo sviluppo, praticate attività che tengano allenata la vostra mente e realizzate calcoli ed altri esercizi, in modo da esercitare il vostro cervello.

Il cervello è l’organo più importante del sistema nervoso centrale, nonché il centro di controllo di tutto il corpo. È anche responsabile della complessità del pensiero, della memoria, delle emozioni e del linguaggio.

Se volete mantenerlo giovane e proteggere le sue funzioni, dovrete fornirgli gli alimenti adeguati. In caso di perdita di memoria o di concentrazione, saranno molto utili anche le piante medicinali. A seguire vi indichiamo diversi consigli che vi aiuteranno a mantenere giovane il cervello.

Alimenti per il cervello

Per nutrire le cellule cerebrali dovete scegliere alimenti ricchi di vitamine, minerali e acidi grassi essenziali:

  • Germogli (di erba medica, di lenticchie, di broccoli…);
  • Frutta secca, in particolare le noci, che hanno anche la forma del cervello;
  • Semi di girasole: contengono acido folico, che migliora il rendimento cerebrale e aiutano a prevenire l’ictus;
  • Broccoli: eccellenti per la memoria, specialmente se cotti al vapore;
  • Avena: potete mangiarla a colazione, come bibita vegetale oppure ben cotta in vellutate di verdure o minestre;
  • Banana ben matura: contiene vitamina B6, che interviene nella sintesi della dopamina, un neurotrasmettitore che influenza la memoria;
  • Tè verde: contiene degli elementi che proteggono le funzioni cerebrali;
  • Cacao: favorisce la produzione di endorfine, le sostanze del cervello che ci fanno sentire bene;
  • Germe di grano: ricco di minerali e antiossidanti;
  • Olio di lino: contiene acidi grassi essenziali;
  • Formaggio parmigiano reggiano: fonte di tirosina, un amminoacido precursore della dopamina, che favorisce la memoria e l’apprendimento.

Lino

Coenzima Q10

Il coenzima Q10 è essenziale per la trasformazione e l’apporto di energia ad ogni cellula vivente del nostro corpo; incrementa, inoltre, la longevità rallentando il processo di invecchiamento. Questo è dovuto al suo potere antiossidante che neutralizza i radicali liberi.

Ci sono alimenti che ci aiutano a produrlo in maniera naturale, come la frutta secca, il cavolo o gli spinaci.

Potete anche scegliere di assumerlo tramite integratori per un periodo di tempo di almeno tre mesi.

Tre piante medicinali

Uno dei migliori rimedi naturali per migliorare l’ossigenazione cerebrale, ma anche di tutte le altre estremità del corpo, è il ginkgo biloba, una pianta che migliora la circolazione del cervello e che, quindi, rafforza la capacità mentale. Potete iniziare a consumare ginkgo biloba in caso di perdita di memoria o concentrazione, etc.

Potete assumerlo, per esempio, sotto forma di estratto, ma si consiglia di lasciar passare un periodo di pausa tra un’assunzione e l’altra per evitare che l’organismo si abitui a continuare a godere dei benefici di questa pianta.

La centella asiatica o gotu kola è una pianta usata tradizionalmente nella medicina indiana per migliorare la circolazione in generale, in maniera simile al ginkgo biloba. Una buona soluzione è quella di alternare queste due piante di tanto in tanto.

A volte sottovalutiamo le proprietà di alcune piante che abbiamo a portata di mano e che, invece, i nostri antenati hanno largamente usato in passato, in maniera molto semplice, per trattare un gran numero di malattie. Una di queste è il rosmarino. Anche se bisogna fare attenzione e consultare un medico se soffrite di ipertensione arteriosa, il rosmarino (Rosmarinus officinalis) possiede proprietà antiossidanti molto utili per evitare i danni dei radicali liberi sui neurotrasmettitori e agisce come protettore naturale del cervello.

Già nell’antica Grecia il rosmarino veniva usato per migliorare la memoria e gli studenti si mettevano perfino una corona di fiori di rosmarino sulla fronte prima degli esami.

Olio essenziale di menta

L’olio essenziale di menta è un eccellente stimolante cerebrale che potete reperire facilmente e usare quotidianamente. Potete strofinare le tempie con un paio di gocce di quest’olio, che è anche molto rinfrescante e ha un aroma molto gradevole.

menta-wiccked

Trovare un equilibrio

Come per ogni cosa, qualsiasi parte del nostro corpo deve essere utilizzata spesso per funzionare correttamente. Per questo motivo dobbiamo trovare un equilibrio tra il disuso dovuto all’età, uno stile di vita sedentario, etc., e l’abuso, come accade in caso di stress. Per esercitare il cervello potete realizzare sudoku, giochi di memoria, giochi di carte, contare, ricordare elenchi di oggetti, fare esercizi di comprensione di lettura, etc.

Se, al contrario, soffrite spesso di sovraccarico mentale, sceglierete di fare esercizio fisico ogni giorno, prendere il sole, stare a contatto con la natura, fare dei respiri profondi, farci fare dei massaggi da un professionista, etc. Se durante la notte non riuscite a staccare la spina e il vostro cervello continua a funzionare, potete ricorrere ad infusi di passiflora o valeriana e cercare di svuotare la mente per alcuni minuti prima di andare a letto. I problemi lavorativi, ad esempio, non dovrebbero accompagnarvi oltre l’orario di lavoro.

È sì importante usare il cervello, ma è altrettanto importante lasciarlo riposare. 

Immagini per gentile concessione di wiccked e mohammadali.

Guarda anche