5 strategie per alleviare la contrattura del trapezio

23 gennaio 2017
Per alleviare la contrattura del trapezio, è importante stare a riposo per non sforzare troppo la zona. Poi, dovrete seguire alcune terapie caldo-freddo per ridurre il dolore e l'infiammazione

La contrattura del trapezio è più comune di quello che si pensi. È molto fastidiosa e si presenta all’improvviso.

Fattori quali una vita sedentaria, lavorare sempre davanti al computer, problemi alla colonna vertebrale e l’artrosi generano, quasi sempre, un sovraccarico nello specifico in quest’area.

Il trapezio è un muscolo molto grande localizzato nella parte posteriore del collo, alla base del cranio, e che si estende fino alle spalle.

A volte, per percepire lo strappo, basta solo allungare il braccio quando si vuole prendere qualcosa da terra. In seguito, al sol respirare, sentirete la contrazione e un bruciore molto fastidioso.

Se è il vostro caso, se almeno una volta l’avete provato o se in questi momenti avete notato dei disturbi, consultate un buon fisioterapista e considerate anche questi semplici consigli che potrete mettere in pratica a casa.

1. Il riposo

Che lo vogliate o meno, siete obbligati a rallentare i ritmi. Di solito la contrattura del trapezio sorge nei tessuti connettivi tra il collo e la scapola, zona in cui si manifesta un dolore talmente forte che il paziente lo descrive come “una pugnalata” o un “nodo” che gli impedisce di muoversi.

  • Fare movimenti bruschi o assumere una postura scorretta potrebbe intensificare la contrattura. Dovrete essere più coscienziosi e capire che avete bisogno di riposo.
  • Vi consigliamo di riposare almeno una settimana. Durante questo periodo, evitate di caricare pesi. Anche portare semplicemente la borsa a spalla potrebbe essere controproducente.
  • I primi giorni riposerete sul divano e,poco a poco, l’ideale sarebbe iniziare una terapia di riabilitazione leggera per poter recuperare la zona colpita dal problema.

Leggete anche: Come ottenere un riposo migliore

2. Ghiaccio per alleviare la contrattura del trapezio

borsa-con-ghiaccio

Il riposo e l’applicazione regolare di ghiaccio sono di grande aiuto.

  • È importante applicare sulla zona una borsa di ghiaccio e tenerla per 15 minuti. Ripetete l’operazione ogni ora e mezza.
  • In questo modo, ridurrete l’infiammazione ed otterrete un effetto analgesico. Tuttavia, non dimenticate di mettere in pratica anche i consigli medici dello specialista.
  • Nel caso in cui il dolore dovesse essere molto intenso, seguite la terapia del medico anche se, di solito, il metodo caldo-freddo produce ottimi risultati.
  • Potreste, per esempio, farvi una doccia calda e poi applicare la borsa con il ghiaccio nel trapezio.

Leggete anche: Sbiancare il collo e le ascelle in modo naturale

3. Tisana allo zenzero

tisana-allo-zenzero

Per ridurre l’infiammazione al trapezio, tra i rimedi naturali vi sono le tisane allo zenzero.

  • Le sostanze volatili dei suoi oli, come il betabisabolene e il zingiberene, sono potenti agenti antinfiammatori utili contro il sovraccarico muscolare e il dolore articolare.
  • Potete bere tre tisane al giorno e in ognuna aggiungere dai 250 mg a 1 g di zenzero in polvere.

Non è consigliabile berla in gravidanza o se si soffre d’ipertensione.

4. Piccoli stiramenti quotidiani

stiramenti

Il secondo giorno, potrete rompere questo rigoroso riposo ed iniziare a praticare leggeri stiramenti per ridare elasticità al sistema muscolare e articolare del trapezio.

Come vi abbiamo già detto, la cosa più consigliabile sarebbe consultare un fisioterapista.

Se non potete recarvi da un bravo specialista, potete sempre realizzare in casa questi semplici stiramenti.

  • Una soluzione sarebbe praticare gli esercizi che vedete nell’immagine soprastante.
  • Vi consigliamo di iniziare dal più semplice: portate la mano alla testa e mantenete questa posizione per alcuni secondi (deve essere la mano dello stesso lato del trapezio colpito).
  • In seguito, potete piegare il busto fino in basso, lasciando cadere entrambe le braccia per esercitare un adeguato stiramento sulla zona dei due trapezi.

Realizzate questi esercizi secondo il vostro ritmo, senza sforzarvi troppo.

5. Trattamento a base di olio di ricino

olio-di-ricino

L’olio di ricino è da sempre utilizzato come rimedio naturale per trattare la rigidezza del collo e per ridurne il dolore.

È un ingrediente ideale contro l’infiammazione e la tensione muscolare, problemi comuni nella contrattura del trapezio.

Infatti, è un classico contro il dolore provocato dall’artrite e, a seguire, vi spiegheremo come utilizzarlo:

Di cosa avete bisogno

  • Un panno di flanella
  • 2 cucchiai di olio di ricino (30 g)
  • Un asciugamano caldo o una borsa termica

Come procedere

  • La prima cosa da fare sarà riscaldare il panno di flanella. Mettetelo su una stufa, ma fate in modo che non si bruci.
  • Successivamente, inumiditelo con due cucchiai di olio di ricino.
  • Andate a letto e mettete questo panno sul trapezio colpito dalla contrattura.
  • Poi, collocate sul panno una borsa termica per mantenere il calore nell’area interessata. 

Potete applicare questo trattamento tutti i giorni. A poco a poco noterete un gran sollievo e recupererete la vostra mobilità senza provare dolore.

Guarda anche