Ashwagandha: benefici e controindicazioni

L'Ashwagandha, nella medicina ayurvedica, è considerato un rimedio naturale per aumentare i livelli di energia, ridurre lo stress e prevenire alcune malattie. Cosa dice la scienza a riguardo?
Ashwagandha: benefici e controindicazioni

Ultimo aggiornamento: 24 agosto, 2022

L’Ashwagandha (Withania somnifera L.), anche conosciuta con il nome di ginseng indiano e ciliegia d’inverno, è un’erba molto popolare nella medicina ayurvedica indiana, apprezzata per le sue proprietà adattogene e rivitalizzanti.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista medica Cureus, gli estratti di ashwagandha hanno effetti positivi nell’alleviare lo stress e l’ansia. Oltre a questo, gli vengono attribuiti diversi benefici per la salute. Vi diciamo di più a riguardo.

Cos’è l’ashwagandha?

Ashwagandha è chiamato, in vari territori e culture, con un’ampia varietà di nomi. Alcuni sono foneticamente simili, come Ajagandha, Asgandha o Ashvagandha. Ma è anche conosciuto come Ginseng ayurvedico o Ginseng indiano, tra cui Cerise d’Hiver e Winter Cherry (ciliegia invernale, rispettivamente in francese e inglese).

È una pianta che appartiene alla famiglia delle Solanacee, che comprende anche pomodori, tabacco e patate. L’Ashwagandha cresce da 60 a 120 centimetri di altezza, con steli semilegnosi, foglie ovali oblunghe e fiori a forma di campana, giallo-verdastri.

Il suo frutto è sferico, piccolo e rosso vivo (da cui alcuni dei suoi molti nomi). Tuttavia, vengono utilizzate varie parti di questa specie, comprese le foglie, nonché estratti o polvere di radice, che sono le forme più scambiate.

I raccolti di Ashwagandha si trovano tipicamente in India e Pakistan. Tuttavia, sia gli integratori che le foglie della pianta sono ora distribuiti in molti altri paesi.

Proprietà dell’Ashwagandha

L’Ashwagandha si distingue per il suo contenuto di composti chimici biologicamente attivi, tra cui alcaloidi, lattoni steroidei e soponine.

Altre sostanze contenute in questa pianta sono le seguenti:

  • Glicole trietilenico: in studi clinici sui topi, questa sostanza ha mostrato effetti interessanti contro l’insonnia.
  • Flavonoidi: noti per la loro capacità di inibire gli effetti dello stress ossidativo.
  • Sali minerali: come ferro e potassio.

Benefici dell’ashwagandha per la salute

Ci sono vari benefici che ashwagandha fornisce per la salute; molti sono scientificamente provati. In questo senso le vengono attribuite proprietà antinfiammatorie, sedative, antiossidanti, antidiabetiche e rivitalizzanti. Vediamo più in dettaglio.

1. Riduce lo stress

Ghiandole surrenali che producono cortisolo.
Questa pianta medicinale ridurrebbe i livelli di cortisolo, un ormone prodotto nella ghiandola surrenale e legato ai livelli di stress.

L’Ashwagandha è stato classificato come rimedio adattogeno, cioè ha la capacità di aumentare la resistenza dell’organismo a situazioni di stress fisico e mentale. Un’indagine pubblicata sull’Indian Journal of Psychological Medicine ha stabilito che gli integratori di questa pianta aiutano a ridurre i livelli di cortisolo.

2. Controlla l’ansia

Per quanto sopra, i ricercatori ritengono che sia un buon complemento contro episodi di stress e ansia. In particolare gli viene attribuito un effetto rilassante, poiché regola la segnalazione chimica del sistema nervoso che provoca la sensazione di tensione.

3. Riduce i sintomi della depressione

La depressione è un problema di salute mentale che richiede l’intervento di professionisti. Per questo motivo, gli integratori a base di erbe non dovrebbero essere considerati un trattamento di prima linea per controllare i sintomi. Tuttavia, alcune piante hanno mostrato il potenziale per migliorare l’umore in questa condizione.

In uno studio controllato riportato sull’Indian Journal of Psychological Medicine, 64 adulti hanno ricevuto 600 milligrammi di un estratto di ashwagandha altamente concentrato ogni giorno. Dopo 60 giorni, il 79% ha riportato una riduzione dei sintomi della depressione maggiore. Nonostante ciò, sono necessarie ulteriori prove.

4. Aiuta a regolare i livelli di glucosio

Sebbene non sia considerato un rimedio per il diabete, alcune ricerche hanno scoperto che l’ashwagandha ha la capacità di regolare i livelli di glucosio nel sangue.

In questo senso, in uno studio in provetta, pubblicato dalla rivista Phytochemistry, è stato osservato che aumentava la secrezione di insulina e migliorava la sensibilità a questo ormone nelle cellule muscolari.

D’altra parte, uno studio clinico pubblicato sull’Indian Journal of Experimental Biology ha stabilito che gli estratti di questa erba medicinale favoriscono la regolazione dei livelli di zucchero sia nelle persone sane che nelle persone con diabete.

5. Promuove l’aumento della massa muscolare

Gli amanti dello sport e della vita fitness possono trovare nell’ashwagandha un complemento naturale per aumentare la massa muscolare. Infatti, come mostra uno studio randomizzato controllato nel Journal of the International Society of Sports Nutrition , l’ashwagandha migliora la composizione corporea e aumenta la forza muscolare.

6. Riduzione del grasso corporeo

Sembra anche aiutare a ridurre la percentuale di grasso corporeo. Naturalmente, affinché ciò avvenga, deve essere inserito nel quadro di una sana alimentazione e di buone abitudini, come l’esercizio fisico.

7. Aiuta a combattere l’infiammazione

Un gran numero di malattie è attribuito a una mancanza di controllo nei marcatori dell’infiammazione. Su questo, studi sugli animali suggeriscono che l’ashwagandha ha proprietà antinfiammatorie che aiutano a mantenere il corpo sano.

8. Rischio di malattie cardiache

Negli studi sull’uomo, i componenti della pianta hanno aumentato l’attività delle cellule immunitarie che combattono le infezioni e sono anche fondamentali per regolare i processi infiammatori. È stato anche osservato che diminuisce la proteina C-reattiva (CRP), un marker associato ad un aumentato rischio di malattie cardiache.

9. Abbassa il colesterolo ei trigliceridi

Secondo dati aneddotici, un altro motivo per cui Withania somnifera L può essere un integratore per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari è perché aiuta a controllare i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue.

La ricerca sui ratti ha scoperto che l’ashwagandha ha contribuito a ridurre il colesterolo totale e i trigliceridi rispettivamente del 53% e quasi del 45%. Allo stesso modo, è stata osservata una diminuzione dei livelli di colesterolo cattivo o LDL. Come nei casi precedenti, sono necessarie ulteriori prove.

10. Attività antiossidante

L’attività antiossidante dell’ashwagandha aiuta a proteggere le cellule nervose dagli effetti negativi dei radicali liberi. Nella ricerca pubblicata su Neurochemical Research , i ratti con epilessia che sono stati trattati con questa pianta hanno mostrato una riduzione della memoria spaziale.

11. Aiuta a migliorare la funzione cerebrale

Allo stesso modo, in uno studio di ricerca sulla farmacognosia , un gruppo di uomini sani ha assunto 500 milligrammi di estratto di ashwagandha standardizzato al giorno. Alla fine, hanno riportato miglioramenti significativi nelle loro prestazioni e nei tempi di reazione rispetto a quelli trattati con placebo.

12. Disturbi del sonno

Per il suo contenuto di withanolidi e glicole trietilenico, si suggerisce che la pianta aiuti a ridurre i disturbi del sonno. In particolare, diminuisce la recidiva dell’insonnia.

13. Trattamento dell’anemia

Nella medicina ayurvedica, l’ashwagandha è usato per ridurre gli stati di affaticamento nervoso, debolezza e anemia da carenza di ferro. Apparentemente, i suoi estratti aiutano ad aumentare i livelli di emoglobina ed eritrociti.

14. Aumenta le prestazioni fisiche

Gli studi hanno dimostrato che l’ashwagandha può aumentare la capacità respiratoria e la forza muscolare durante un’intensa attività fisica.

15. Aumenta i livelli di energia

Allo stesso modo del punto precedente, l’ashwagandha è considerato rivitalizzante, non solo per gli atleti, ma anche per gli anziani, aiutando a combattere l’umore depresso e la vitalità.

16. Affezioni reumatiche

Per le sue proprietà antinfiammatorie, viene utilizzato come complemento contro le condizioni reumatiche, riducendo il deterioramento di tendini, legamenti, articolazioni e ossa. Anche se questo è ancora sotto inchiesta.

17. Afrodisiaco

In India, i suoi integratori sono stati tradizionalmente utilizzati per migliorare la risposta sessuale, che potrebbe avere un impatto positivo sulla fertilità; anche se non ci sono prove conclusive.

18. L’ashwagandha e gli ormoni tiroidei

Alcuni studi consentono di affermare che il trattamento con Withania somnifera può essere utile per normalizzare gli indici tiroidei in pazienti con ipotiroidismo subclinico.

19. Potenziamento dell’immunità

L’Ashwagandha è accreditato di un effetto sull’aumento dei leucociti, che rafforzerebbe il sistema immunitario, aiutando a prevenire eventuali infezioni.

20. Diminuzione della perdita ossea

Studi in vitro hanno scoperto che il consumo di Withania somnifera può rallentare la perdita ossea, quindi applicato all’uomo sarebbe una buona notizia per chi soffre di osteoporosi.

21. Una speranza contro il cancro

L’uso di estratti di withanolide (withaferina A) sembra promettente per il trattamento di alcuni tumori, inibendo la crescita delle cellule tumorali. Anche se i risultati sono ancora inconcludenti.

Controindicazioni dell’ashwagandha

Tutti i rimedi erboristici derivati dall’ashwagandha dovrebbero essere usati con cura. Come con altre piante, ci sono rischi di effetti collaterali e possibili interazioni. In questo caso, il suo contenuto di alcaloidi lo rende incompatibile con alcuni pazienti e le loro cure mediche.

In generale, l’ashwagandha è controindicato nei seguenti casi:

  • Gravidanza e allattamento.
  • Bambini sotto i 12 anni.
  • Ipertiroidismo.
  • Emocromatosi.
  • Sensibilità gastrica.
  • Trattamenti con antidepressivi come zolpiden, clonazepam, sertralina e altri.
  • Uso di sonniferi.
  • Farmaci per l’ipertensione o il colesterolo alto: qui prevale il consulto medico prima di consumarlo.
Pianta di Ashwagandha.
Le interazioni della pianta con vari farmaci non sono chiare, quindi è bene consultare il medico.

Dosaggio e presentazioni

Ad oggi non ci sono dati su un dosaggio esatto di ashwagandha. Nonostante ciò, gli estratti di radice variano tra i 300 e i 500 milligrammi al giorno. Nel tè vengono solitamente utilizzati tra 3 e 5 grammi al giorno. La pianta può essere trovata in qualsiasi erboristeria nelle seguenti presentazioni:

  • Radice essiccata, tritata o in polvere, da utilizzare in decotto.
  • Foglie essiccate o in polvere per infusione.
  • Bacche essiccate o disidratate (senza semi).
  • estratti liquidi.
  • Estratto di radice in polvere.

Cosa ricordare

L’Ashwagandha è popolare nella medicina ayurvedica per la sua azione antiossidante e rivitalizzante. Nella medicina popolare è riconosciuto come integratore per ridurre lo stress, l’ansia e altri disturbi dell’umore. Inoltre, si raccomanda anche di prendersi cura della salute cardiovascolare e migliorare la forma fisica.

In ogni caso non va consumato in maniera eccessiva, ma è necessario adottare alcune accortezze. Tieni presente che ci sono alcuni casi controindicati, in cui può essere dannoso.

Potrebbe interessarti ...
Erbe medicinali controindicate in gravidanza
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Erbe medicinali controindicate in gravidanza

Lo sapevate che ci sono alcune erbe medicinali controindicate in gravidanza? Comunemente sono conosciute anche come piante abortive.



  • Salve J, Pate S, Debnath K, Langade D. Adaptogenic and Anxiolytic Effects of Ashwagandha Root Extract in Healthy Adults: A Double-blind, Randomized, Placebo-controlled Clinical Study. Cureus. 2019;11(12):e6466. Published 2019 Dec 25. doi:10.7759/cureus.6466
  • Singh N, Bhalla M, de Jager P, Gilca M. An overview on ashwagandha: a Rasayana (rejuvenator) of Ayurveda. Afr J Tradit Complement Altern Med. 2011;8(5 Suppl):208-213. doi:10.4314/ajtcam.v8i5S.9
  • Kaushik MK, Kaul SC, Wadhwa R, Yanagisawa M, Urade Y. Triethylene glycol, an active component of Ashwagandha (Withania somnifera) leaves, is responsible for sleep induction. PLoS One. 2017 Feb 16;12(2):e0172508. doi: 10.1371/journal.pone.0172508. PMID: 28207892; PMCID: PMC5313221.
  • Suen J, Thomas J, Kranz A, Vun S, Miller M. Effect of Flavonoids on Oxidative Stress and Inflammation in Adults at Risk of Cardiovascular Disease: A Systematic Review. Healthcare (Basel). 2016;4(3):69. Published 2016 Sep 14. doi:10.3390/healthcare4030069
  • Chandrasekhar K, Kapoor J, Anishetty S. A prospective, randomized double-blind, placebo-controlled study of safety and efficacy of a high-concentration full-spectrum extract of ashwagandha root in reducing stress and anxiety in adults. Indian J Psychol Med. 2012 Jul;34(3):255-62. doi: 10.4103/0253-7176.106022. PMID: 23439798; PMCID: PMC3573577.
  • Andrade C, Aswath A, Chaturvedi SK, Srinivasa M, Raguram R. A double-blind, placebo-controlled evaluation of the anxiolytic efficacy ff an ethanolic extract of withania somnifera. Indian J Psychiatry. 2000 Jul;42(3):295-301. PMID: 21407960; PMCID: PMC2958355.
  • Gorelick J, Rosenberg R, Smotrich A, Hanuš L, Bernstein N. Hypoglycemic activity of withanolides and elicitated Withania somnifera. Phytochemistry. 2015 Aug;116:283-289. doi: 10.1016/j.phytochem.2015.02.029. Epub 2015 Mar 18. PMID: 25796090.
  • Raut AA, Rege NN, Tadvi FM, Solanki PV, Kene KR, Shirolkar SG, Pandey SN, Vaidya RA, Vaidya AB. Exploratory study to evaluate tolerability, safety, and activity of Ashwagandha (Withania somnifera) in healthy volunteers. J Ayurveda Integr Med. 2012 Jul;3(3):111-4. doi: 10.4103/0975-9476.100168. PMID: 23125505; PMCID: PMC3487234.
  • Wankhede S, Langade D, Joshi K, Sinha SR, Bhattacharyya S. Examining the effect of Withania somnifera supplementation on muscle strength and recovery: a randomized controlled trial. J Int Soc Sports Nutr. 2015 Nov 25;12:43. doi: 10.1186/s12970-015-0104-9. PMID: 26609282; PMCID: PMC4658772.
  • Orrù A, Casu MA, Tambaro S, Marchese G, Casu G, Ruiu S. Withania somnifera (L.) Dunal root extract alleviates formalin-induced nociception in mice: involvement of the opioidergic system. Behav Pharmacol. 2016 Feb;27(1):57-68. doi: 10.1097/FBP.0000000000000195. PMID: 26397759.
  • Bhat J, Damle A, Vaishnav PP, Albers R, Joshi M, Banerjee G. In vivo enhancement of natural killer cell activity through tea fortified with Ayurvedic herbs. Phytother Res. 2010 Jan;24(1):129-35. doi: 10.1002/ptr.2889. PMID: 19504465.
  • Visavadiya NP, Narasimhacharya AV. Hypocholesteremic and antioxidant effects of Withania somnifera (Dunal) in hypercholesteremic rats. Phytomedicine. 2007 Feb;14(2-3):136-42. doi: 10.1016/j.phymed.2006.03.005. Epub 2006 May 18. PMID: 16713218.
  • Soman S, Korah PK, Jayanarayanan S, Mathew J, Paulose CS. Oxidative stress induced NMDA receptor alteration leads to spatial memory deficits in temporal lobe epilepsy: ameliorative effects of Withania somnifera and Withanolide A. Neurochem Res. 2012 Sep;37(9):1915-27. doi: 10.1007/s11064-012-0810-5. Epub 2012 Jun 15. PMID: 22700086.
  • Pingali U, Pilli R, Fatima N. Effect of standardized aqueous extract of Withania somnifera on tests of cognitive and psychomotor performance in healthy human participants. Pharmacognosy Res. 2014 Jan;6(1):12-8. doi: 10.4103/0974-8490.122912. PMID: 24497737; PMCID: PMC3897003.
  • Dey A, Chatterjee SS, Kumar V. Triethylene glycol-like effects of Ashwagandha (Withania somnifera (L.) Dunal) root extract devoid of withanolides in stressed mice. AYU 2018;39:230-8
  • El-Boshy Mel-S, Abdalla OM, Risha A, Moustafa F. Effect of Withania somnifera Extracts on Some Selective Biochemical, Hematological, and Immunological Parameters in Guinea Pigs Experimental Infected with E. coli. ISRN Vet Sci. 2013;2013:153427. Published 2013 Mar 31. doi:10.1155/2013/153427
  • Gupta A, Mahdi AA, Shukla KK, Ahmad MK, Bansal N, Sankhwar P, Sankhwar SN. Efficacy of Withania somnifera on seminal plasma metabolites of infertile males: a proton NMR study at 800 MHz. J Ethnopharmacol. 2013 Aug 26;149(1):208-14. doi: 10.1016/j.jep.2013.06.024. Epub 2013 Jun 21. PMID: 23796876.
  • Bonilla DA, Moreno Y, Gho C, Petro JL, Odriozola-Martínez A, Kreider RB. Effects of Ashwagandha (Withania somnifera) on Physical Performance: Systematic Review and Bayesian Meta-Analysis. J Funct Morphol Kinesiol. 2021 Feb 11;6(1):20. doi: 10.3390/jfmk6010020. PMID: 33670194; PMCID: PMC8006238.
  • Kumar Sharma A, Basu I, Singh S. Efficacy and safety of ashwagandha root extract in subclinical hypothyroid patients: a double-blind, randomized placebo-controlled trial. The Journal of Alternative and Complementary Medicine. 2018; 24(3): 243-248.
  • Khedgikar, V., Kushwaha, P., Gautam, J. et al. Withaferin A: a proteasomal inhibitor promotes healing after injury and exerts anabolic effect on osteoporotic bone. Cell Death Dis 4, e778 (2013). https://doi.org/10.1038/cddis.2013.294