Attività fisica per il paziente oncologico

Gli studi che sono stati realizzati durante gli anni hanno dimostrato i benefici dell'attività fisica per il paziente oncologico.
Attività fisica per il paziente oncologico

Ultimo aggiornamento: 14 aprile, 2021

L’attività fisica per il paziente oncologico è consigliata e monitorata da un professionista al fine di ridurre o prevenire gli effetti secondari dei trattamenti.

Si tratta di un programma di allenamento individuale che, grazie ai suoi effetti sull’organismo, migliora la salute, la qualità della vita e la sopravvivenza del paziente. L’attività fisica per il paziente oncologico presenta 4 caratteristiche principali:

  • Viene stabilito e supervisionato da un professionista.
  • È individuale pertanto rispetta le necessità di ciascun paziente.
  • Si adatta a ogni livello.
  • Si basa su evidenze scientifiche.

La scienza suggerisce che l’esercizio fisico regolare riduce il rischio di varie forme tumorali. Tra tutte, si riduce l’incidenza di quello al seno, al colon, alla prostata e all’endometrio. Fare regolarmente attività fisica moderata o intensa è associato a un rischio minore del 24% di sviluppare un cancro.

Studi scientifici sull’attività fisica per il paziente oncologico

A partire dal 1980 sono state avanzate diverse ipotesi sui possibili effetti benefici dell’esercizio fisico nel trattamento contro il cancro. Risalgono a questi anni i primi studi in merito al rapporto tra attività fisica e riduzione di comorbilità oncologiche.

Agli inizi del 2000, sono stati studiati gli effetti dell’attività fisica sulla sopravvivenza delle pazienti malate di tumore al seno. Nello specifico le ricerche si sono concentrate sui biomarcatori che determinano l’avanzare del cancro per conoscerne gli effetti nel microambiente tumorale in cavie e umani.

Durante gli inizi di questo secolo sono state pubblicate le prime guide sull’attività fisica per il paziente oncologico.

Ragazza corre all'aperto.

Quali sono i benefici dell’attività fisica per il paziente oncologico?

Grazie agli studi realizzati durante il corso degli anni, è stato possibile confermare i miglioramenti nella qualità della vita del paziente oncologico grazie allo sport.

Si è dimostrato che seguire un preciso programma di allenamento può rafforzare il sistema immunitario, aumentare la sopravvivenza e migliorare la funzione cardiaca. Altri benefici associati a questa pratica sono:

Esercizio fisico e cancro al seno

Il cancro al seno è stato uno dei più studiati. Oggi possiamo affermare che in caso di tumore al seno l’attività fisica consente di:

  • Migliorare la capacità funzionale.
  • Aumentare la densità minerale.
  • Aumentare la mobilità della schiena.
  • Favorire il supporto psicologico durante il trattamento.
  • Equilibra i livelli di emoglobina.

L’esercizio fisico aiuta anche a mitigare i sintomi e gli effetti avversi della chemioterapia e della radioterapia, riducendo gli episodi di trombocitopenia, diarrea, dolore e ricoveri ospedalieri.

Donne esercizio cancro al seno-
Gli studi si sono concentrati sulla relazione tra sport e tumore al seno.

Meccanismo di azione dell’esercizio fisico in caso di cancro

Gli studi che spiegano il meccanismo per cui sono possibili questi benefici sono ancora scarsi. La maggior parte indicano una minore crescita tumorale che porta a:  

  • Modificazione della vascolarizzazione e del flusso ematico.
  • Stimolazione del sistema immunitario.
  • Cambiamento del metabolismo del tumore.
  • Riduzione sostanze interne: fattori di crescita dell’insulina o marcatori infiammatori.

Conclusioni

È importante fare esercizio fisico durante il trattamento contro il cancro, adattando l’intensità in base alle possibilità di ogni fase. Per chi aveva già uno stile di vita attivo prima della malattia, sarà molto più facile.

Aiuterà a mantenere l’indipendenza fisica e a migliorare tanto la capacità cardiovascolare come la qualità della vita dei pazienti che si stanno sottoponendo a trattamenti così aggressivi. Ricordiamo che l’esercizio fisico deve essere supervisionato da un professionista specializzato.

Potrebbe interessarti ...

Attività fisica regolare, perché è importante?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Attività fisica regolare, perché è importante?

Avrete senz'altro sentito dire un'infinità di volte che fare attività fisica regolare fa bene alla salute, ma sapete perché?



  • Azevedo, M. J., Viamonte, S., & Castro, A. (2013). Prescripción de ejercicio en pacientes de oncología: principios generales TT – Exercise prescription in oncology patients: general principles. Rehabilitación (Madr., Ed. Impr.).
  • Barrio, S. C., Molinuelo, J. S., De Durana, A. L. D., López, F. J. C., & Carballo, R. O. B. (2012). Cáncer de mama y ejercicio físico: Estudio piloto. Revista Andaluza de Medicina Del Deporte. https://doi.org/10.1016/S1888-7546(12)70021-7
  • Guil Bozal, R., Zayas García, A., Gil-Olarte Márquez, P., Guerrero Rodríguez, C., & Mestre Navas, J. M. (2017). Ejercicio físico y aspectos psicosociales y emocionales en mujeres con cáncer de mama. International Journal of Developmental and Educational Psychology. Revista INFAD de Psicología. https://doi.org/10.17060/ijodaep.2017.n1.v4.1061