Aumento di peso con l’età e come evitarlo

9 Febbraio 2019
A partire da una certa età è molto importante evitare i cibi raffinati e aumentare il consumo di proteine. Il nostro corpo tende ad accumulare più grasso, il che causa un considerevole aumento di peso

Il tempo non porta con sé solo esperienza e saggezza. Con il passare degli anni, appare inevitabilmente anche qualche chilo di troppo. Non importa se le abitudini seguite sono sempre state sane o quali errori sono stati commessi nella dieta, si noterà sempre un aumento di peso con l’età.

Se durante la vostra vita avete prestato la dovuta attenzione al vostro peso, sappiate che dai quaranta anni in su sarà ancora più importante farlo. In questa fase iniziano a presentarsi diversi fattori che, per loro natura, altereranno il funzionamento dell’organismo.

Se, invece, non ve ne siete mai preoccupati, vi invitiamo a prevenire l’aumento di peso con l’età, perché i chili di troppo si faranno notare quando meno ve lo aspettate. È anche possibile, inoltre, che le strategie adottate finora non sortiscano più effetto. Fare sport e mangiare sano non sono più sufficienti.

Più età, più complicazioni

Attività fisica per anziani

La sedentarietà, gli squilibri ormonali e le diete sbagliate seguite durante il corso della vita rendono difficile mantenere il peso ideale. Dopo i quaranta anni, diventa tutto più difficile.

L’American Council on Exercise assicura che a partire da questa età il metabolismo rallenta, dunque si bruciano 300 calorie in meno rispetto a quando si era nel fiore della gioventù.

A questo si sommano le complicazioni della vita, la mancanza di tempo da dedicare alla cura del corpo, gli impegni familiari, il troppo lavoro e, in molti casi, il disinteresse per un migliore stato di salute.

Per questo motivo, oltre alla dieta, risulta necessario adottare ulteriori meccanismi per tenere sotto controllo il peso.

La sarcopenia: meno muscoli, più grasso

Centimetri dell'addome

Esistono diverse cause per cui si verifica un aumento di peso con l’età. È importante capire che non è colpa della persona, bensì la naturale condizione umana. Dopo aver chiarito le origini dei chili di troppo in questa fase della vita, vi forniamo alcune utili raccomandazioni.

Prima di tutto, l’aumento di peso avviene con il passare degli anni per via della sarcopenia. Si tratta di un processo in seguito al quale si verifica una notevole perdita di massa muscolare.

A partire dai trenta anni, si può perdere tra il 3 e il 5% della massa muscolare ogni decennio. In seguito a ciò, compiuti i quaranta anni si bruceranno 200 calorie in meno rispetto a dieci anni prima. E, come saprete, quante più calorie accumulate, più grasso e, quindi, aumento di peso.

Leggete anche: Benefici degli estrogeni tramite l’alimentazione

Tuttavia, esistono anche altri motivi:

Declino ormonale

Gli ormoni hanno un’importanza sempre maggiore con il passare del tempo. Vi è una minore produzione ormonale sia nelle donne sia negli uomini. Per quanto riguarda le donne, dopo i cinquanta anni arriva la menopausa e ai trentacinque si produce uno squilibrio tra la produzione di estrogeni e progesterone.

Con i primi si producono cellule grasse, mentre il secondo contrasta tale processo. Dopo i trentacinque anni, si perde più progesterone che estrogeni. Si verifica, dunque, uno squilibrio ormonale che sfocia in un’alta possibilità di mettere su qualche chilo di troppo.

D’altro canto, dopo i trent’anni negli uomini avviene un calo dei livelli di testosterone in una proporzione dell’1% ogni anno. Questo ormone li protegge dall’aumento di peso, ma a livelli più bassi risulta complicato tenersi in forma.

Mancanza di attività fisica

Esercizio per tonificare le braccia

Con il passare degli anni, smettiamo di fare attività fisica. L’aumento di peso con l’età è quindi inevitabile perché il grasso dispone di un’area maggiore in cui accumularsi.

Non resta che continuare ad allenarsi e mantenersi in movimento.

Scoprite: Dieta in menopausa: elementi indispensabili

Consigli per prevenire l’aumento di peso con l’età

A seguire offriamo alcuni consigli affinché l’età non sia sinonimo di aumento di peso. In qualsiasi caso, conviene chiedere il parere di un esperto che possa monitorare la situazione nel migliore dei modi.

  • Mantenere la massa muscolare: ricordate che il grasso brucia meno calorie dei muscoli. È indispensabile realizzare attività fisiche che allenino il tessuto muscolare, al fine di svilupparlo e mantenerlo.
  • Includere molte proteine nella dieta aiuterà a riparare e far crescere i muscoli.
  • Fare attenzione alle calorie consumate. Contano tutte, soprattutto quelle che provengono da dolci e prodotti raffinati. Evitateli o ingeriteli con moderazione.
  • Rispettare la dieta. L’obiettivo è seguire un’alimentazione sana. Cercate ricette salutari e ordinate un’insalata quando mangiate fuori casa. È questione di educarsi a una corretta alimentazione e ad abitudini sane.

Come vedete, le soluzioni a questo problema non sono complicate. Se seguite già una corretta alimentazione, non smettete, bensì aumentate controllo e sforzo.

Se avete sempre fatto attività fisica, includete più lavoro muscolare. Con gli anni i chili di troppo sono più evidenti, motivo per cui bisogna prendersi maggiore cura di sé. La salute è la cosa più importante.

Flegal, K. M., Carroll, D., Kit, B. K., & Ogden, C. L. (2012). Prevalence of obesity and trends in the distribution of body mass index among US adults, 1999-2010. JAMA – Journal of the American Medical Association. https://doi.org/10.1001/jama.2012.39 Cruz-Jentoft, A. J., Baeyens, J. P., Bauer, J. M., Boirie, Y., Cederholm, T., Landi, F., … Zamboni, M. (2010). Sarcopenia: European consensus on definition and diagnosis: Report of the European Working Group on Sarcopenia in Older People. Age Ageing. https://doi.org/10.1093/ageing/afq034