Bambini arcobaleno: arrivano dopo la perdita di un figlio

Dopo la tempesta arriva la calma. E a volte, dopo una perdita perinatale, arriva un bambino arcobaleno. Vi raccontiamo cosa rende questi bambini così speciali.
Bambini arcobaleno: arrivano dopo la perdita di un figlio
Elena Sanz

Scritto e verificato da la psicologa Elena Sanz.

Ultimo aggiornamento: 01 ottobre, 2022

La perdita di un figlio è una delle esperienze più dolorose della vita. E quando ci riferiamo a questa perdita, includiamo anche l’esperienza di un aborto. Per i genitori, le illusioni crollano e il dolore entra inevitabilmente nelle loro vite. Dovranno affrontare un duello e affrontare questa esperienza devastante nel miglior modo possibile. Tuttavia, dopo la tempesta, torna il sole. In alcuni casi, dopo una perdita perinatale, arrivano i bambini arcobaleno.

Sebbene questo termine non sia raccolto o riconosciuto da nessuna disciplina scientifica, è quello usato per designare quei bambini nati dopo un aborto o una morte neonatale. Vengono per rinnovare la speranza nei loro genitori, per riempire di luce le loro famiglie dopo l’oscurità vissuta. Se vuoi saperne di più, ti invitiamo a continuare a leggere.

Chi sono i bambini arcobaleno?

Bambini arcobaleno: bambini che arrivano dopo la perdita di un figlio
Sebbene il termine “bambini arcobaleno” non risponda ad alcuna qualificazione scientifica, oggi è ampiamente utilizzato.

Come abbiamo accennato, i bambini arcobaleno sono quelli che nascono sani dopo che la famiglia ha perso un figlio precedentemente. Il nome è simbolo di speranza, di rinnovata felicità, di nuove gioie dopo la tempesta. Ed è proprio questo che significano per i loro genitori.

Secondo alcune correnti spirituali, questi bambini hanno delle caratteristiche specifiche:

  • Sono amorevoli, gentili e compassionevoli. Sono sensibili e si preoccupano delle persone che li circondano.
  • Hanno una grande capacità di gestire le proprie emozioni. Sono in grado di perdonare molto facilmente e raramente rimangono bloccati dalla rabbia.
  • Sono creativi e determinati. Imparano facilmente e possono facilmente eccellere in quelle aree che sono di loro interesse.
  • Sono pieni di energia, attivi e coraggiosi.
  • Si ritiene che di solito nascano in famiglie armoniose e funzionali.

In realtà, non c’è bisogno di etichettare questi bambini. Ognuno di loro è meraviglioso e speciale a modo suo, e le qualità di cui sopra potrebbero essere tipiche di un’infanzia sana. Tuttavia, tenerne conto può aiutare gli adulti ad apprezzare, considerare e valorizzare queste caratteristiche dei loro figli che a volte vengono trascurate.

I bambini arcobaleno non sono un rimpiazzo

Bambini arcobaleno: bambini che arrivano dopo la perdita di un figlio
I bambini arcobaleno sono speciali, ma non sostituiscono il fratello scomparso.

Data la particolarità di questi bambini (nascono dopo la perdita di un figlio precedente), è importante sottolineare che non sono un rimpiazzo, né colmano un vuoto. Sono esseri umani indipendenti, con il pieno diritto di sviluppare la propria individualità e di essere visti e amati per quello che sono.

Per questo motivo, è molto importante che i genitori possano elaborare il loro dolore prima di cercare di nuovo una gravidanza. È comune che l’ambiente (amici e parenti) tenti di aiutare, di incoraggiare la coppia ad avere un altro figlio il prima possibile, ma questo non è positivo.

Così facendo ci neghiamo il diritto a provare dolore per la perdita, ci spingiamo a cancellare dalla nostra storia quel figlio che, pur non essendo nato, né vissuto, è stato desiderato, atteso e amato. E, allo stesso tempo, condanniamo il futuro bambino a portare delle aspettative, a colmare delle lacune, che non gli corrispondono.

Il tempo di cui ogni donna e ogni coppia ha bisogno per elaborare il dolore può essere diverso. Ma è importante rispettare questa fase, dare un nome a quel bambino e includerlo simbolicamente nell’albero genealogico. Dandogli il suo posto, riconoscendo e piangendo senza sensi di colpa, senza paura del giudizio e senza fretta, stiamo aprendo il suo spazio al prossimo bambino.

Si è visto che, se questo processo non viene eseguito, quando si verifica una nuova gravidanza, la madre può sentirsi in colpa per essere andata avanti e aver avuto un altro bambino. Inoltre, è possibile che questi sentimenti si riflettano nell’educazione di questo bambino, limitandolo sotto l’iperprotezione.

La calma dopo la tempesta

Sebbene sia una realtà taciuta, la morte perinatale è molto più presente di quanto pensiamo. Si stima che, in Europa, muoiano circa 2.000 bambini dopo 24 settimane di gravidanza e durante il primo mese di vita. A queste cifre bisogna aggiungere gli aborti spontanei, che si verificano soprattutto durante il primo trimestre.

In molti casi arriverà una nuova gravidanza e questo genererà emozioni contrastanti. È molto comune che, in questi casi, i genitori temono di subire una nuova perdita, ma allo stesso tempo si sentano eccitati e pieni di speranza per questa nuova vita.

Fortunatamente, nella maggior parte dei casi le gravidanze e le nascite dei bambini arcobaleno sono estremamente curative. Quando li si prende in braccio, arrivano la calma e la luce che i genitori tanto desideravano dopo l’oscurità.

Il dolore per la perdita di quel figlio scomparso è terribilmente complicato da superare; tuttavia, i bambini arcobaleno riempiono le loro case di gioia, amore e armonia. Se sei abbastanza fortunato da avere uno di questi piccoli molto speciali nella tua vita, raccontagli la sua storia; parlargli del fratellino che non c’è più, spiegagli quanta gioia ha portato alla famiglia il suo arrivo e, soprattutto, lascia che stia senza portare l’ombra di un dolore non guarito.

I bambini arcobaleno diventano spesso insegnanti di amore, gentilezza e gioia. Consenti a te stesso non solo di goderne, ma di imparare da loro, di accompagnarli nella crescita e di lasciarti travolgere dalla purezza che portano con sé.

Potrebbe interessarti ...
Il cervello cambia quando si diventa mamma
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Il cervello cambia quando si diventa mamma

Il cervello cambia quando si diventa mamma: numerosi studi dimostrano che ciò interessa diversi ambiti della vita della donna.



  • Inatal. (2022). El duelo perinatal: cifras, causas y la importancia de sentirse acompañado. inatal – El embarazo semana a semana. https://inatal.org/noticias/reportajes/577-el-duelo-perinatal-cifras-causas-y-la-importancia-de-sentirse-acompanado.html
  • da Silva, M. C., & Tachibana, M. (2022). Somewhere over the rainbow: narrativas de mães de crianças arco-íris. Revista da SPAGESP23(1), 44-58.
  • Martos-López, I. M., del Mar Sánchez-Guisado, M., & Guedes-Arbelo, C. (2016). Duelo por muerte perinatal, un duelo desautorizado= Bereavement for perinatal death, unauthorized bereavement. Revista Española de comunicación en salud, 300-309.