Mangiare una pera al giorno scoprite tutti i benefici

· 8 Maggio 2014
La pera è ricca di potassio, che possiede effetti vasodilatatori. Ci aiuta a regolarizzare la pressione arteriosa e riduce le probabilità di soffrire di malattie cardiovascolari.

Mangiare una pera al giorno può essere un vero toccasana. Oltre a essere un frutto saporito e facilmente reperibile, da migliaia di anni la pera è conosciuta anche per le sue proprietà medicinali.

Il consumo regolare di questo frutto delizioso apporta una grande quantità di benefici. Non solo per quanto riguarda la salute del corpo, ma anche per la pelle.

Tutti i vantaggi di mangiare una pera al giorno

Riduce il rischio di soffrire di alcuni tipi di cancro

Una quantità eccessiva di acidi biliari nell’intestino può aumentare il rischio di cancro del colon-retto, così come quello di soffrire di problemi intestinali. La fibra presente nelle pere ha la tendenza a legarsi all’acido biliare, cosa che aiuta a prevenire il rischio di cancro al colon.

Inoltre i fitonutrienti della pera aiutano a ridurre il rischio di tumore allo stomaco. Uno studio condotto dall’Istituto Superiore di Sanità americano e dall’Associazione Americana dei Pensionati su quasi 500.000 persone ha rivelato che il consumo di pere può ridurre il rischio di cancro all’esofago.

Stimola la digestione e la salute intestinale

La consistenza carnosa e fibrosa della pera ha un ruolo chiave nel processo di digestione. Per questo mangiare una pera al giorno fornisce il 18% della dose di fibra giornaliera di riferimento. Questa fibra agisce favorendo il passaggio degli alimenti nel tratto intestinale.

Inoltre la fibra favorisce la digestione. Infatti stimola la secrezione di succhi gastrici, necessari per la corretta digestione del cibo. Un ulteriore beneficio della pera nel processo digestivo è la regolazione dei movimenti intestinali e di conseguenza diminuisce la costipazione, ma anche episodi di diarrea.

Riduce la pressione arteriosa

Mangiare una pera al giorno assicura una fonte di potassio. Vale a dire che i benefici della pera possono avere un impatto significativo sulla salute del cuore perché il potassio è un vasodilatatore.

Questo significa che oltre a ridurre la pressione arteriosa, il consumo di pere riduce anche la tensione, evitando la formazione di coaguli o danni a cuore e arterie. Inoltre aumenta il flusso sanguigno verso tutte le parti del corpo, portando ossigeno agli organi e favorendone l’efficienza.

La riduzione della pressione arteriosa è collegata anche a una minore probabilità di soffrire di malattie cardiovascolari come l’arteriosclerosi, gli attacchi cardiaci o gli accidenti cerebrovascolari.

Aiuta a perdere peso

Pera-peso

Molte persone evitano il consumo di alcuni frutti a causa del loro contenuto calorico, in particolare quelli che contengono una maggior percentuale di zuccheri. Tuttavia, la pera è un frutto con poche calorie. Infatti contiene in media poco più di 100 calorie, che corrispondono al 5% del fabbisogno calorico giornaliero di una dieta salutare.

La fibra di questo frutto oltre a garantire la sensazione di sazietà non ha un forte impatto sull’aumento di peso e sull’obesità.

Leggete: 7 alimenti che allungano la vita

Elimina le sostanze dannose per il corpo

Come tanti altri frutti le pere contengono una grande quantità di antiossidanti che combattono diverse malattie e patologie del corpo.

Gli antiossidanti possono eliminare gli effetti dannosi dei radicali liberi che si accumulano nel corpo dopo il metabolismo cellulare. Questi radicali liberi cambiano il DNA di cellule sane trasformandole in cellule cancerogene, causando una serie di complicazioni devastanti.

Quindi l’azione antiossidante della vitamina C, della vitamina A e dei composti flavonoidi come il beta-carotene, la luteina e la zeaxantina presenti nella pera, aiutano l’organismo a liberarsi di questi pericolosi composti.

Ripara i tessuti (ferite)

Tra i benefici di mangiare una pera al giorno ricordiamo anche la capacità di sintetizzare, attraverso la vitamina C, tessuto nuovo nei vari organi, oltre a strutture cellulari del corpo. Questo fa sì che il metabolismo del corpo non vada incontro a nessun tipo di problema, oltre a ottimizzare tutte le funzioni del corpo.

Inoltre il processo di cicatrizzazione delle ferite viene velocizzato grazie agli alti livelli di acido ascorbico. Le piccole contusioni, i tagli o i danni causati da lesioni o malattie si possono attenuare prima grazie alla pera. Infatti contiene numerosi nutrienti essenziali per la dieta di ciascuno di noi.

La capacità di riparare i vasi sanguigni danneggiati è un altro dei benefici della pera.

Stimola l’attività del sistema immunitario

Anche il sistema immunitario del corpo è influenzato dall’azione degli antiossidanti e della vitamina C. Questa vitamina è da sempre conosciuta per i suoi benefici sul sistema immunitario poiché stimola la produzione e l’attività dei globuli bianchi del sangue.

Oggi il consumo di questo frutto viene consigliato per eliminare i comuni raffreddori, l’influenza o altre malattie di forma lieve.

Migliora la circolazione e il numero dei globuli rossi

Per le persone che soffrono di anemia o di carenza di minerali, un frutto come la pera può essere di grande aiuto. Grazie al contenuto di rame e ferro, la pera facilita e migliora l’assorbimento dei minerali nell’organismo. Infatti un aumento del livello di ferro corrisponde a un aumento nella sintesi dei globuli rossi.

Il ferro è una parte importante dell’emoglobina e l’anemia è determinata proprio da una carenza di questo nutriente.

Potete prevenire la stanchezza, le disfunzioni cognitive, la debolezza muscolare e il cattivo funzionamento degli organi attraverso il consumo di alimenti ricchi di ferro e rame, minerali presenti in quantità significativa nelle pere.

Nota: la conta dei globuli rossi (RBC) è un esame del sangue che misura il numero di globuli rossi nel sangue.

Protegge il cuore

Pera-cuore

Le pere sono un’eccellente fonte di fibra alimentare che fa bene al cuore. Gli studi hanno dimostrato che la fibra può ridurre i livelli del colesterolo cattivo poiché si unisce ai sali biliari per poi espellerli dal corpo. Le pere, inoltre, possono ridurre il rischio di ictus fino al 50%.

Riduce le infiammazioni

I componenti antiossidanti e i flavonoidi delle pere possono avere un effetto antinfiammatorio sul corpo e ridurre il dolore associato alle malattie infiammatorie. Questo comprende la riduzione dei sintomi dell’artrite, di malattie reumatiche, della gotta e di altre patologie simili.

Mantiene le ossa sane e forti

L’alto contenuto di minerali della pera (magnesio, manganese, fosforo, calcio e rame) comporta una riduzione della perdita di minerale osseo. Inoltre permette di prevenire condizioni debilitanti come l’osteoporosi e, in generale, la debolezza del corpo dovuta alla mancanza di sostegno da parte delle ossa.

Scoprite: 5 alimenti a basso contenuto di carboidrati

Agisce positivamente sulla pelle, sui capelli e sugli occhi

mangiare una pera al giorno

Una delle vitamine più versatili del corpo umano è la vitamina A. Le pere sono ricche di vitamina A e di componenti come la luteina e la zeaxantina, le quali agiscono come antiossidanti riducendo gli effetti dell’invecchiamento della pelle, come le rughe e le macchie dell’età.

Infine, mangiare una pera al giorno può anche ridurre la perdita dei capelli, la degenerazione maculare, le cataratte e altre condizioni associate al processo di invecchiamento.

  • Parle, M., & . A. (2016). WHY IS PEAR SO DEAR. International Journal of Research in Ayurveda & Pharmacy. https://doi.org/10.7897/2277-4343.07139
  • O’Neil, C. E., Nicklas, T. A., & Fulgoni, V. L. (2015). Fresh Pear Consumption is Associated with Better Nutrient Intake, Diet Quality, and Weight Parameters in Adults: National Health and Nutrition Examination Survey 2001-2010. Journal of Nutrition & Food Sciences. https://doi.org/10.4172/2155-9600.1000377
  • Fischer, T. C., Gosch, C., Pfeiffer, J., Halbwirth, H., Halle, C., Stich, K., & Forkmann, G. (2007). Flavonoid genes of pear (Pyrus communis). Trees - Structure and Function. https://doi.org/10.1007/s00468-007-0145-z
  • Barcia, M. T., Jacques, A. C., Pertuzatti, P. B., & Zambiazi, R. C. (2010). Determination by HPLC of ascorbic acid and tocopherols in fruits . Determinação de Ácido Ascórbico e Tocoferóis Em Frutas Por CLAE.